tropopausa

Strati della linea dell'atmosfera

Tutto ciò che chiamiamo meteorologia e il diverso tipi di tempo si verificano nella troposfera. Cioè, solo in uno dei file strati dell'atmosfera. La troposfera è l'area dell'atmosfera in cui viviamo e che ha il suo termine tra i 10 ei 16 km di altezza. Sopra quest'area c'è il stratosfera. Il limite che contraddistingue entrambi gli strati è il tropopausa. Questo è l'argomento di questo articolo.

La tropopausa ha caratteristiche differenziali tra gli strati che separa ed è ciò che fa sì che il clima finisca in linea. In questo post vi raccontiamo tutto sulla tropopausa.

caratteristiche principali

vedi la tropopausa

È una zona discontinua tra la troposfera e la stratosfera. Come ben sappiamo, la troposfera è l'area dove il diverso tipi di nuvole e si verificano precipitazioni. Al di sopra di questo strato, le caratteristiche, la composizione dei gas e altri fattori dell'atmosfera cambiano completamente. Ad esempio, nella stratosfera è il ben noto strato di ozono Ci protegge dai raggi nocivi del sole.

La tropopausa è quella che segna il limite superiore della presenza di vapore acqueo nell'aria. Da questo livello di altezza, l'aria è completamente secca. Una delle caratteristiche che questo limite rappresenta è che suppone un'inversione termica. In altre parole, la temperatura nella stratosfera aumenta con l'altezza invece di diminuire. Questo interrompe tutti i movimenti d'aria verticali oltre alla forza dei venti orizzontali della stratosfera.

Il gradiente di temperatura di aumento di l'inversione termica è di 0,2 gradi per 100 metri. Contrariamente alla credenza popolare, la tropopausa non è uno strato continuo. Piuttosto il contrario. Man mano che ci spostiamo alle medie latitudini e ai tropici, possiamo vedere alcune interruzioni in entrambi gli emisferi. La cosa curiosa è che queste rotture coincidono con le traiettorie che il corrente a getto.

Le aperture nella tropopausa consentono all'ozono presente nella stratosfera e al resto dell'aria secca di entrare nella troposfera. I valori di altitudine della tropopausa scendono nelle aree dall'equatore ai poli. Tuttavia, la temperatura aumenta con l'altitudine.

Tipi di tropopausa in base all'altitudine e alla latitudine

Strati dell'atmosfera

A seconda delle variabili meteorologiche e meteorologiche in ogni momento, l'altezza della tropopausa varia. Ad esempio, è più alto quando ci sono anticicloni negli strati inferiori ed è più basso quando c'è una depressione o una tempesta. La temperatura cambia a seconda della latitudine in cui ti trovi. Ci sono zone dove è a -85 ° C e in altre zone a -45 ° C.

In questo modo è possibile identificare tre diverse condizioni o tre tipi di tropopausa, a seconda della zona in cui si trova, della latitudine e dell'altitudine.

  • Tipo 1 o normale È uno che ha situazioni prevalentemente stazionarie. Non c'è avvezione calda o fredda nella troposfera.
  • Tipo 2 o H. È anche chiamata la tropopausa alta. È quello che segnala quando c'è un tipo di avvezione calda nella zona alta e media della troposfera. Questo di solito accade in presenza di anticicloni caldi.
  • Tipo 3 o S. Conosciuto anche come affondato. Corrisponde a quando un'avvezione fredda ha avuto origine negli strati superiori della troposfera e il resto si forma quando ci sono zone di bassa pressione negli strati inferiori.

importanza

tropopausa e fine delle nuvole

Anche se potrebbe non sembrare, questa linea che separa entrambi gli strati dell'atmosfera è di grande importanza per la vita sulla Terra. La prima cosa è che grazie alla stabilità che fornisce ad alti livelli, il famoso cirri.

Funge da serbatoio d'acqua, poiché è in grado di immagazzinare molto vapore acqueo nel suo limite inferiore dalle aree tropicali. Molti dei composti presenti in questo limite servono a comprendere meglio gli effetti del cambiamento climatico e come influenzerà il pianeta. È così che possono essere progettati altri piani per mitigare alcuni dei danni più pericolosi causati dal fenomeno.

Le nuvole che raggiungono la tropopausa per correnti convettive smettono di salire ed è come se sbattessero contro una parete di vetro. Non lasciare che le nuvole continuino a fluttuare poiché ha la stessa densità dell'aria circostante. Il caso opposto si verifica al di sotto della tropopausa, dove l'aria ha una galleggiabilità che le consente di muoversi su e giù. Le tempeste più potenti nella troposfera soffiano alcune nuvole sopra la tropopausa.

Fenomeni causati dalla tropopausa

Fine della troposfera

Ci sono alcuni fenomeni che avvengono grazie all'esistenza di questo limite. Li analizzeremo uno per uno.

Il primo è che, all'aumentare delle concentrazioni di CO2, aumentano il numero di collisioni che le molecole hanno con altri gas come l'azoto. Durante questi shock, l'energia cinetica viene assorbita ed è allora che viene prodotta quella che è nota come radiazione infrarossa. È un tipo di radiazione che appartiene allo spettro elettromagnetico e ha una lunga lunghezza d'onda. Questo aumenta il calore.

Quando ciò si verifica, c'è un trasferimento abbastanza facile di calore nella regione della troposfera che aumenta la temperatura. Se questo fenomeno avviene nella stratosfera, la radiazione infrarossa prodotta può fuoriuscire nello spazio, poiché c'è una bassa densità dell'aria. Avendo meno densità, l'aria è in grado di raffreddare gli strati più alti dell'atmosfera.

Il secondo fenomeno che si verifica a causa della tropopausa è quello Si verifica con concentrazioni crescenti di CO2. In questo caso assorbe il calore che proviene dal suolo e si ha un aumento della temperatura nella parte bassa dell'atmosfera. Così la radiazione raggiunge gli strati più alti.

Spero che con queste informazioni possiate saperne di più sulla tropopausa.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.