Pavimenti termici

pavimenti termici

Nel campo della meteorologia botanica, il pavimenti termici per dividere le diverse fasce che sono definite dall'altitudine in una montagna dove ci sono variazioni di temperatura e altri elementi del clima. Il fattore climatico determinante è l'altitudine sul livello del mare e la principale variabile meteorologica che risente di questo atteggiamento è la temperatura.

In questo articolo vi parleremo di tutte le caratteristiche e l'importanza dei pavimenti termici.

caratteristiche principali

tipi di pavimenti termici

I pavimenti in ceramica sono definiti come le variazioni climatiche che si verificano nelle zone di montagna. Il sollievo influisce anche sulle precipitazioni, poiché i venti carichi di umidità entrano in collisione con le montagne e tendono a salire. I pavimenti termici sono generalmente molto più apprezzati nella zona intertropicale, mentre nelle zone temperate sono poco definite. Ciò è dovuto al fatto che le temperature nelle zone temperate e fredde risentono maggiormente delle variazioni annuali dell'irraggiamento solare.

Se analizziamo il contesto, vediamo che ci sono diverse variazioni di altitudine e sono quelle che definiscono le variazioni significative di temperatura. Così vengono realizzati almeno 5 pavimenti termici, il più basso è il pavimento caldo e poi i pavimenti temperati, freddi, brughiera e ghiacciati. Per ciascuno dei piani viene determinata un'ampiezza nella variazione dell'altezza della temperatura, così come altre caratteristiche associate.

La differenziazione dei pavimenti termici ha origine fondamentalmente dall'escursione termica chiaramente localizzata nella zona intertropicale. Nella zona temperata la temperatura diminuisce con l'altitudine, ma non è un effetto così marcato. Questo perché nelle zone temperate ci sono altri fattori più determinanti, come la latitudine. La latitudine è una delle variabili che è influenzata dalla radiazione solare che riceve a seconda dell'orientamento del pendio. Nella parte dei tropici è quasi un resoconto della radiazione solare che arriva e dell'incidenza di venti e piogge.

Pavimenti termici, temperatura e altitudine

varietà di flora e fauna

La temperatura e la latitudine sono le principali variabili che definiscono i diversi pavimenti termici. L'aria si riscalda per la rielezione che raggiunge il suolo e l'aria calda diminuisce di intensità, quindi, essendo più leggera, tende a salire. La temperatura media di solito diminuisce tra 0.65 e 1 gradi per ogni 100 metri che l'altitudine aumenta.

La montagna e l'altitudine di ciascuna montagna influenzano anche il regime del vento e le precipitazioni. Ciò è dovuto al fatto che se una montagna interviene nel percorso dei venti carichi di umidità, salgono e finiscono per precipitare nella parte più alta della montagna. Se l'altitudine della montagna è alta, i venti si raffreddano e l'umidità si condensa in quota provocando precipitazioni. In alta montagna, i mangimi riescono solitamente a scaricare l'umidità nella zona sopravvento e nel versante sottovento è solitamente più secco.

La latitudine è la posizione di un'area rispetto all'Equatore e influisce sui pavimenti termici nell'incidenza della radiazione solare durante tutto l'anno. Dalla latitudine troviamo che il modo in cui la radiazione solare influenza la fascia intertropicale è uniforme. Non importa in quale posizione si trovi intorno al sole, poiché la zona tropicale riceve sempre la sua radiazione. D'altra parte, abbiamo che, a latitudini più elevate, ciò non accade. È a causa dell'inclinazione dell'asse terrestre che i raggi del sole colpiscono In modo inclinato e l'altitudine non altera sostanzialmente la temperatura, poiché c'è meno radiazione solare.

Tipi di pavimenti termici

vegetazione d'Europa

Esistono circa 5-6 tipi di pavimenti termici nella zona intertropicale. La differenza fondamentale di questi pavimenti è la temperatura. Vediamo quali sono i diversi tipi che esistono:

Caldo pavimento termico

È uno che presenta temperature elevate nella gamma di 28 gradi in media al suo limite inferiore e 24 gradi ad un'altitudine di 900-1000 metri sul livello del mare. In questo pavimento termale vengono presentati gli ecosistemi di foresta pluviale tropicale, foreste decidue, savane e alcune delle aree aride e semi-aride del mondo. Nella parte inferiore delle aree situate in Ecuador, si ricevono grandi quantità di pioggia a causa della conferenza dei venti umidi da entrambi gli emisferi.

Pavimento termico premontano

È anche conosciuto con il nome di pavimento semi-caldo comprende le aree situate tra 900-1700 metri sul livello del mare. Raggiunge una temperatura media di 18-24 gradi. Qui ci sono le foreste nuvolose di bassa montagna e la pioggia orografica si verifica. Questa pioggia è dovuta a quelle masse d'aria ascendenti che si condensano formando nuvole e producendo pioggia.

Pavimento termico temperato

È anche conosciuto con il nome di mesotermico. Le aree di tra i 1000-2000 metri sul livello del mare. La sua temperatura media è di circa 15-18 gradi, raggiungendo i 24 gradi in alcune zone. A queste latitudini si forma l'alta foresta pluviale e alle latitudini subtropicali le foreste di conifere. Qui c'è anche il fenomeno della pioggia orografica nelle piogge orizzontali.

Pavimento termico freddo

È anche conosciuto con il nome di microtermico. È un pavimento dove predominano le basse temperature, in media circa 15-17 a 8 gradi. Di solito si trovano ad altitudini comprese tra 2000 e 3400 metri sul livello del mare. Qui si raggiunge il limite degli alberi, quindi è l'altezza massima per lo sviluppo di questo tipo di forma di vita. Possono svilupparsi solo specie che si adattano a questi climi.

Moor floor

È quella striscia termica che sta in mezzo 3400-3800 metri sul livello del mare e le temperature scendono da 12-8 a 0 gradi. Le temperature notturne raggiungono lo zero termico e presentano anche precipitazioni sotto forma di neve. In alcuni casi piove a sufficienza, ma nella maggior parte dei casi la disponibilità di acqua è un limite.

Di solito si verifica principalmente nelle zone più alte e più secche poiché i venti in arrivo hanno scaricato tutta la loro umidità sulla strada.

Pavimento ghiacciato

Di solito si trova tra 4.000-4.800 metri sul livello del mare e corrisponde alla zona di neve perpetua. Qui le precipitazioni sono sotto forma di neve e le basse temperature ne impediscono lo scioglimento, arginando la regione solare in grandi quantità.

Spero che con queste informazioni possiate saperne di più sui pavimenti termici e sulle loro caratteristiche.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.