Parti di un microscopio

microscopio

Il microscopio è uno strumento abbastanza facile da usare ad occhio nudo, ma con molti dettagli che faranno la differenza. Tutte le parti e gli elementi che sono coinvolti nella manipolazione della luce e nella formazione di un'immagine ingrandita si trovano nel sistema ottico di un microscopio. Ce ne sono numerosi parti di un microscopio che deve essere descritto per comprendere appieno l'operazione.

Pertanto, in questo articolo ti mostreremo quali sono le parti di un microscopio e le sue caratteristiche principali.

Parti di un microscopio: sistema ottico

parti di un microscopio

Il sistema ottico è la parte più importante di un microscopio. Non ci riferiamo al sistema di illuminazione, che a sua volta è il sistema ottico. Sono classificati in modo da distinguere tra gli elementi che sono responsabili della deviazione o del trattamento della luce e gli elementi che contribuiscono a fornire un supporto strutturale tra tutte le parti dello strumento. Tutte queste parti sono gli elementi del sistema meccanico. I due elementi principali che compongono il sistema ottico di un microscopio sono l'obiettivo e l'oculare. L'intero sistema di illuminazione comprende anche alcune parti come sono il fuoco, il diaframma, il condensatore e i prismi ottici.

Se un microscopio ha una fotocamera digitale, è anche considerato parte del sistema ottico. Vediamo passo dopo passo quali sono le parti di un microscopio. Il primo è l'obiettivo. Riguarda il sistema folle è che si trova vicino al campione ed è quello che fornisce l'immagine ingrandita. L'ingrandimento di una lente ha un valore costante ed è ciò che ci diceva il rapporto tra la dimensione dell'immagine e la dimensione effettiva dell'oggetto. Ad esempio: immaginiamo di avere il microscopio impostato su 40x. Ciò significa che L'immagine che vediamo sarà 40 volte maggiore di quella dell'oggetto che il campione esiste.

L'immagine ingrandita è nota come immagine reale. La maggior parte dei microscopi ha obiettivi diversi per ottenere diversi livelli di ingrandimento. Tieni presente che i microscopi devono essere adattati alle dimensioni dei diversi tipi di campioni. Ci saranno campioni più grandi e campioni più piccoli. Ciò che rende necessario regolare l'obiettivo.

Un altro parametro che definisce l'obiettivo di un microscopio è l'apertura numerica. Questo parametro è di grande importanza poiché è quello che definisce la risoluzione. Finché abbiamo una buona risoluzione possiamo vedere il campione più chiaramente.

Tipi di obiettivi

tipi di lenti

Analizziamo quali sono i diversi tipi di obiettivi che si possono trovare in un microscopio:

  • Obiettivo acromatico: È il più semplice e viene utilizzato per correggere l'aberrazione sferica nel verde e l'aberrazione cromatica nel blu e nel rosso.
  • Obiettivo apocromatico: è il tipo di lente più avanzato e aiuta a correggere l'aberrazione cromatica in quattro colori. Può anche aiutare a correggere l'aberrazione sferica in tre colori.
  • Target asciutto: Sono quelli che raggiungono un aumento moderato e sono più utilizzati poiché sono molto facili da usare. Solo che vengono utilizzati nel laboratorio di pratiche delle razze universitarie.
  • Obiettivi di investimento: Sono progettati per essere in grado di ottenere ingrandimenti e alta risoluzione su larga scala. Hanno un'apertura numerica elevata ma è necessario un mezzo aggiuntivo per posizionarlo tra il campione e le lenti.

Parti di un microscopio: oculare

parti di un microscopio completo

L'oculare è l'insieme di lenti attraverso le quali osserviamo il campione con i nostri occhi. Qui possiamo vedere un secondo ingrandimento dell'immagine. L'obiettivo produce la maggior parte dell'ingrandimento e l'angolo è quello che fornisce la magnitudo più piccola che può variare tra 5x e 10x a. Non dimentichiamolo l'obiettivo produce ingrandimenti 20x, 40x, 100x. Né dobbiamo dimenticare che, maggiore è l'ingrandimento, più difficile è gestire la nitidezza.

Il sistema della lente dell'occhio è responsabile dell'ingrandimento dell'immagine e della correzione di alcune aberrazioni ottiche in una certa misura. Quelle popolari hanno un diaframma che serve a ridurre i riflessi di luce che compaiono sulle lenti. Esistono diversi tipi di oculari. I più usati sono gli oculari positivi e quelli negativi popolari. I lati positivi sono quelli in cui la luce passa prima attraverso il diaframma e poi raggiunge le lenti. Gli oculari negativi sono quelli in cui il diaframma si trova tra le due lenti.

Sorgente luminosa e condensatore

Sono due parti di un microscopio molto interessante. La sorgente luminosa è un elemento essenziale che ogni microscopio deve avere. È essenziale in modo che possa emettere la luce necessaria può illuminare il nostro campione. A seconda della sorgente di luce che esiste nel microscopio, possiamo distinguere tra microscopi a luce trasmessa e microscopi a luce riflessa. I primi sono quelli che hanno la mancanza di luce sotto il palco. I secondi sono quelli che illuminano il campione dalla sua faccia superiore.

I microscopi hanno sempre funzionato per mezzo di una lampadina ad incandescenza integrata nella struttura. Tuttavia, è già stato migliorato con la nuova tecnologia in quanto presentava alcuni svantaggi. Il primo è stato il consumo energetico di queste lampadine. Il secondo era la quantità di calore che emettevano, il che rendeva difficile mantenere i campioni in buone condizioni. Non dimentichiamolo I test devono essere eseguiti sempre con il campione in buone condizioni.

Per quanto riguarda il condensatore, è una delle parti di un microscopio che sono costruite da una combinazione di lenti e che dirige i raggi luminosi emessi dalla sorgente luminosa verso il campione. Si trova tra il palco e la fonte di luce. La cosa più normale è che i raggi luminosi seguano percorsi divergenti. Pertanto, il condensatore diventa un elemento importante per poter avere una grande influenza sulla qualità dell'immagine che otterremo.

Spero che con queste informazioni possiate saperne di più sulle parti di un microscopio e quali sono le sue caratteristiche principali.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.