Cos'è l'oceanografia e cosa studia

Uno dei rami della scienza che si concentra sullo studio dei processi fisici, chimici e biologici in tutta la parte acquatica del mondo è oceanografia. È un tipo di scienza multidisciplinare che studia non solo gli oceani ma anche i fiumi, i mari, i laghi e qualsiasi spazio acquatico sul nostro pianeta.

In questo articolo spiegheremo su cosa si concentra l'oceanografia e quanto sia importante per il progresso della scienza.

Cos'è l'oceanografia

Cosa studia l'oceanografia

Come abbiamo accennato prima, è una scienza che si concentra sulla spiegazione di tutti i processi chimici fisici e biologici che avvengono in tutte le parti della Terra con l'acqua. Questa scienza deve essere multidisciplinare poiché deve avere specialisti in vari campi. Uno degli aspetti principali da tenere in considerazione è la dinamica nello studio dei processi fisici che avvengono.

In questi processi fisici includiamo onde, correnti oceaniche, azione del vento, pressione, irraggiamento, ecc. Tutte queste variabili e altre solo che cercano di spiegare il funzionamento di oceani, mari, fiumi, laghi, ecc. Pertanto, poiché non sono inclusi solo i processi fisici ma anche chimici e biologici, sono necessari specialisti di molti rami.

Per comprendere meglio l'oceanografia è divisa in diversi tipi. Da un lato, abbiamo il file oceanografia fisica. D'altra parte, abbiamo il file oceanografia chimica e infine il oceanografia biologica. Un quarto tipo viene aggiunto anche a queste 3 suddivisioni: oceanografia geologica.

L'oceanografia fisica è quella che più interessa i marinai, poiché da essa vengono estratti i dati necessari per poter navigare verso diverse destinazioni. Adesso analizzeremo ogni tipo di oceanografia e le sue caratteristiche.

Oceanografia fisica

Correnti oceaniche

Fa parte di questa scienza che è responsabile dello studio dei processi fisici che avvengono negli ambienti acquatici. Questi processi includono la miscelazione e la diffusione molecolare, il regime dell'acqua e le sue proprietà, le correnti oceaniche, le maree e le onde. All'interno di questa varietà di oceanografia ci sono anche diversi sottotipi:

  • Oceanografia descrittiva: Si tratta di quella parte di questa scienza che descrive la distribuzione e le caratteristiche delle masse d'acqua negli oceani. Si può dire che è la controparte dell'idrologia continentale.
  • Oceanografia dinamica: è la parte che studia il movimento dell'acqua negli oceani e le cause di questo movimento.
  • Oceanografia meteorologica: studia le interazioni tra l'atmosfera e l'oceano. È quello che ha il compito di dare spiegazioni sui motivi per cui questi processi fisici avvengono in relazione all'atmosfera.

Oceanografia biologica

Oceanografia biologica

È la parte di questa scienza che studia gli organismi marini e il loro rapporto con l'ambiente. Non va confuso con la biologia marina. La biologia marina si concentra esclusivamente sullo studio degli animali marini. In questo caso, si concentra maggiormente sul rapporto che ha con l'ambiente che lo circonda e su come influenza il suo ritmo e lo sviluppo della vita.

Poiché la vita negli oceani è molto ricca, questo ramo deve essere suddiviso in altri sottotipi:

  • Oceanografia pelagica: si occupa di studiare i processi biologici che avvengono nella parte pelagica del mare. Queste aree sono le acque aperte negli oceani, lontane dalla costa e fuori Piattaforma continentale.
  • Oceanografia neritica: È quello che si concentra sullo studio dei processi biologici che hanno nel mare che è vicino alla costa e si trovano sulla piattaforma continentale.
  • Oceanografia bentonica: si concentra sulla spiegazione dei processi biologici che avvengono sulla superficie del fondo marino. L'intera area è chiamata zona bentonica, da cui il nome.
  • Oceanografia demersale: studia i processi biologici che avvengono sul fondo del mare. Questo bambino è più utilizzato ed è più utile per la pesca.

Oceanografia geologica

Morfologia marina

Come previsto, è anche necessario conoscere i processi geologici che avvengono in questi ambienti acquatici. Questa parte dell'oceanografia si concentra sullo studio di quanto segue:

  • Processi costieri: sono quei processi che si concentrano sulla geomorfologia e sulla dinamica dei corpi costieri come delta, estuari, spiagge, estuari e lagune costiere. L'obiettivo è studiare, la geomorfologia di queste terre influenza le dinamiche dell'oceano e delle specie che lo abitano.
  • Sedimentologia marina: nell'ambiente acquatico è presente anche un processo di trasporto e sedimentazione. Vengono studiati anche questi sedimenti trasportati dall'erosione marina.

Oceanografia chimica

Tipi di oceanografia

È la parte responsabile dello studio della composizione chimica dell'acqua di mare. Poiché gli esseri umani e le loro attività provocano diversi cambiamenti nella composizione dell'acqua di mare, è necessario studiarla per analizzarla insieme all'affetto che può provocare alla biodiversità. Studia principalmente l'inquinamento marino. Ovvero tutte le alterazioni che avvengono nella composizione chimica dell'acqua prodotte per effetto degli scarichi delle attività umane.

Il sistema mare-oceano e l'atmosfera è come se potessero essere chiamati due fluidi a causa della loro estensione geofisica. Per comprendere questo contesto, i processi fisici, chimici e biologici devono essere studiati utilizzando una metodologia di fluidodinamica geofisica. Vale a dire, le correnti oceaniche, le correnti costiere, le maree, le strutture atmosferiche (sia cicloniche che anticicloniche), i piccoli processi che avvengono su piccola scala, ecc. Devono essere presi in considerazione. Per dare un risultato di equilibrio di tutte le forze esercitate sull'oceano.

Grazie allo sviluppo della tecnologia, c'è un enorme progresso nell'informatica e con potenti computer è stato possibile sviluppare varie metodologie per modellare sistemi abbastanza efficienti nella predizione di fenomeni oceanici di ogni tipo. Questi modelli aiutano a completare e approfondire la dinamica dei fluidi. È così che si possono ottenere informazioni sempre più validissime ed utili per i velisti.

Spero che con queste informazioni possiate saperne di più su ciò che studia l'oceanografia.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.