Maree primaverili

Maree primaverili

Maree, quel fenomeno che rende la spiaggia a volte più ampia e altre volte più piccola. Si tratta di movimenti periodici di grandi masse d'acqua dovuti all'attrazione gravitazionale esercitata dalla luna e dal sole sulla Terra. Quando parli di marea, ne senti parlare maree vive e neap. Cosa sono e da cosa dipende la loro esistenza?

Se sei interessato a tutto questo, qui troverai tutte le informazioni su come funzionano le maree, cosa sono le maree primaverili e quali sono i loro tipi. Vuoi continuare a leggere? 🙂

La marea e i suoi cicli

Formazione di marea primaverile

La Luna e il Sole esercitano sulla Terra un'azione di gravità che fa muovere ciclicamente queste masse d'acqua. A volte la forza gravitazionale di attrazione agisce insieme all'inerzia generata dal movimento rotatorio della terra e la marea è più pronunciata. A causa della vicinanza della Luna al nostro pianeta, l'azione che produce sulle masse d'acqua è maggiore di quella del Sole.

La Terra fa il giro di se stessa ogni 24 ore. Se stiamo dall'esterno, potremmo vedere come il nostro pianeta e la luna si allineano una volta al giorno. Ciò farebbe pensare che ci siano cicli di marea di uno ogni 24 ore. Però, vengono prodotti in un ciclo di circa 12 ore. Perché sta succedendo?

Quando la luna si trova nella zona verticale di un oceano, attrae le acque e si alzano. Questo perché la Terra e la luna formano un sistema che ruota attorno a un centro di rotazione. Quando ciò accade, dal lato opposto della Terra, avviene il movimento rotatorio che provoca una forza centrifuga. Questa forza è in grado di far salire le acque provocando quella che chiamiamo alta marea. Al contrario, le facce del pianeta opposte alla luna non influenzate dalla forza di gravità avranno bassa marea.

La marea non è sempre la stessa in quanto vi sono alcuni fattori che ne determinano la capacità. Sebbene sia noto che i cicli tra bassa e alta marea sono di 6 ore, in realtà non è completamente così. La Terra non è fatta solo d'acqua. È che ci sono continenti, geometrie costiere, profili di profondità, tempeste, correnti oceaniche e venti che influenzano le maree.

Maree vive e neap

Maree vive e neap

Come abbiamo potuto sottolineare, le maree dipendono dalla posizione della Luna e del Sole. Quando queste sono allineate rispetto alla Terra, il potere di attrazione gravitazionale è maggiore. Questo normalmente accade quando abbiamo la luna piena o nuova. Questa situazione fa sì che le maree siano più alte e sono chiamate maree primaverili.

D'altra parte, quando la luna, la Terra e il sole formano un angolo retto, l'attrazione della gravità è minima. In questo modo è noto come marea di neap. Ciò si verifica durante i periodi di ceretta e calante.

Per chiarire tutti questi concetti, lasceremo alcune definizioni molto utili:

  • Alta marea o alta marea: Quando l'acqua del mare raggiunge il livello massimo all'interno del ciclo di marea.
  • Bassa marea o bassa marea: Quando il livello dell'acqua del ciclo di marea raggiunge il livello minimo.
  • Ora dell'alta marea: Tempo in cui l'alta marea o il momento di massima ampiezza del livello del mare si verifica in un dato punto.
  • Tempo di bassa marea: Istanza in cui la bassa marea o l'ampiezza inferiore del livello del mare si verifica in un determinato punto.
  • Svuotamento: È il periodo tra l'alta marea e la bassa marea.
  • In crescita: Periodo compreso tra la bassa marea e l'alta marea

Tipi di marea primaverile

Ci sono molte variabili che agiscono nelle maree e, quindi, ci sono diversi tipi.

Maree primaverili

Alta marea alta marea

Sono conosciuti come syzygies. Sono le comuni maree primaverili, cioè quelle che avvengono quando la terra, la luna e il sole sono allineati. È allora che la forza di attrazione è massima. Ciò si verifica nei periodi di luna piena e luna nuova.

Maree primaverili equinoziali

Maree primaverili e loro spiegazione

Quando si verificano queste maree primaverili, viene aggiunto un ulteriore fattore di condizionamento. Ciò avviene quando le stelle si allineano nelle date vicine agli equinozi di primavera o d'autunno. Si verifica quando il Sole è totalmente sul piano dell'equatore terrestre. In questo caso le maree primaverili sono abbastanza forti.

Maree primaverili del perigeo equinoziale

Maree del perigeo equinoziale

Questo tipo di marea primaverile si verifica quando si verifica tutto quanto sopra e, inoltre, la luna è nella sua fase perigeo. Questo è quando l'alta marea è più alta che mai a causa della vicinanza della luna alla Terra. Inoltre, essendo allineati la Luna, la Terra e il Sole esercitano una grande forza gravitazionale. Quando si verificano queste maree primaverili, le spiagge più colpite si riducono di oltre la metà.

Perché non ci sono maree nel Mar Mediterraneo?

Effetto delle maree

Qualcosa che sicuramente già saprai è che le maree nel Mar Mediterraneo non hanno prezzo. Ciò si verifica in quanto si tratta di un mare quasi completamente chiuso.. La sua unica "nuova" presa d'acqua è attraverso lo Stretto di Gibilterra. Poiché questo passaggio d'acqua è così piccolo, non può assorbire un gran numero di litri d'acqua dall'Oceano Atlantico. Pertanto, questo grande volume d'acqua viene trattenuto nello stretto. Questo fatto fa sì che lo Stretto si comporti come un rubinetto chiuso. Inoltre, crea una forte corrente di ingresso ma non riesce a raggiungere il Mediterraneo.

Si può dire che non c'è abbastanza tempo perché il Mediterraneo abbia le maree. Si apprezza un po 'nelle stagioni più selezionate, ma non sono maree forti. Durante lo svuotamento avviene il contrario e nello Stretto si genera un forte deflusso verso l'Atlantico.

Va anche detto che essendo un piccolo mare, l'attrazione della luna è minore. Ci sono molti punti e coste e raggiunge solo i centimetri.

Cabañuelas 2016-2017

Cabañuelas 2016-2017

Nel 2016 Alfonso Cuenca aveva previsto una primavera con meno piogge del normale. Inoltre, ha detto che anche l'autunno e l'inverno sarebbero stati più secchi. Durante l'anno 2017 le precipitazioni sarebbero state più scarse, tranne che a Pasqua e dintorni.

In questa previsione, il nostro esperto cabañuelista non aveva torto dal 2016 al 2017 sono stati gli anni più secchi della storia.

Spero che tu possa capire meglio cosa significano le maree primaverili e quali tipi ci sono. Ora devi analizzarli per mettere in pratica ciò che hai imparato.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.