Glaciazioni

Il cambiamento climatico sta gettando molti dubbi sulle scoperte scientifiche sul glaciazioni. E il fatto è che nel 2004 abbiamo avuto un inverno abbastanza freddo, con poche piogge e con incendi boschivi che si sono diffusi in tutto il mondo. Questi fatti hanno creato un dibattito all'interno della scienza sui cicli atmosferici e sui possibili rischi associati a questo cambiamento climatico. C'è chi è a favore del fatto che il riscaldamento globale non è qualcosa che gli esseri umani stanno causando, ma piuttosto che corrisponde a uno dei cicli di eventuale glaciazione che il nostro pianeta ha di volta in volta.

In questo articolo ti diremo tutto ciò che devi sapere sulle glaciazioni e sul loro rapporto con il cambiamento climatico.

Oscillazioni di temperatura

era glaciale

È noto che durante l'ultimo secolo il clima del pianeta ha subito un aumento delle sue temperature medie. Ciò è dovuto all'aumento la concentrazione di anidride carbonica e altri gas serra con la capacità di trattenere il calore nell'atmosfera. Il problema è che ci sono persone che dicono che il nostro pianeta ha cicli di glaciazioni. È vero che durante l'evoluzione del nostro pianeta ci sono stati cicli di glaciazioni e periodi interglaciali. Tuttavia, il problema inizia quando mettiamo come variabile l'analisi della velocità di queste glaciazioni e del riscaldamento globale prima di esse.

Come si può vedere in una cronologia delle glaciazioni, che vedremo più avanti, il tempo che intercorre tra una glaciazione e l'altra è sufficientemente lungo perché tutte le specie animali e vegetali e la morfologia degli ecosistemi si adattino ai cambiamenti dell'ambiente. In questo caso, stiamo parlando di un aumento delle temperature medie globali in un periodo troppo breve. Un periodo così breve e le specie non hanno il tempo di adattarsi e iniziano a ridurre le loro popolazioni. La riduzione delle popolazioni è tale che molte di loro si sono estinte.

Per fugare ogni dubbio, metteremo sul tavolo alcune certezze sul passato e sulle scoperte scientifiche scoperte. Questi risultati riuniscono tutti i meccanismi naturali che sembrano influenzare l'evoluzione del clima del pianeta. Si deve tener conto che, indipendentemente dall'influenza dell'attività umana, gli scienziati ammettono come le principali cause naturali delle fluttuazioni climatiche le grandi glaciazioni con l'oscillazione dell'asse di rotazione terrestre A questo sono stati aggiunti anche cambiamenti nell'orbita terrestre attorno al sole. Questo perché l'intera serie di movimenti modifica la distribuzione dell'energia che il nostro pianeta riceve dal sole.

Le ere glaciali e i cambiamenti nell'orbita terrestre

era un ghiacciaio

Per conoscere i periodi glaciali e gli inter ghiacciai, la temperatura media annua deve essere valutata da una prospettiva geologica. La teoria di Milankovitch è quella che giustifica che ci siano cambiamenti nel clima planetario dopo l'apparizione periodica delle Glaciazioni. È qui che sono comparse grandi ere glaciali e piccoli periodi interglaciali. Siamo attualmente in un periodo interglaciale.

Questi periodi di glaciazioni si verificano a causa di la combinazione di 3 cicli cosmici in cui l'orbita terrestre cambia da circolare a ellittica e viceversa. C'è un record che uno dei primi cicli cosmici si è verificato tra 90.000 e 100.000 anni fa. Fu allora che la terra cambiò la sua orbita da circolare a ellittica e viceversa. Un altro ciclo cosmico si è verificato circa 26.000 anni e determina l'oscillazione dell'asse di rotazione terrestre. Infine, si è verificato un altro ciclo cosmico di 41.000 anni in cui l'inclinazione dell'asse terrestre rispetto al piano dell'orbita oscilla tra 22.5 e 24.5 gradi.

Cicli cosmici

glaciazioni

Tutti questi cambiamenti nei movimenti e nell'asse terrestre sono i principali produttori delle glaciazioni. Si deve tener conto che le fasi in cui l'orbita terrestre è circolare non appena si verificano cambiamenti durante l'anno. Tuttavia, quando l'orbita è ellittica, c'è una maggiore vicinanza in certi periodi dell'anno. Allo stato attuale sappiamo che l'orbita della Terra rispetto al Sole è ellittica, sebbene non sia al massimo dell'eccentricità. Quando la terra attraversa il perielio, essendo questo il punto orbitale più vicino al sole, si verifica all'inizio di gennaio. Questo è quando è inverno nell'emisfero settentrionale. Quando invece è nell'afelio è estate nell'emisfero settentrionale, anche se è nella sua posizione più lontana.

Quando i cicli cosmici collegheranno questi cambiamenti di disposizione, in un periodo di tempo il perielio si verifica in coincidenza con l'inverno australe invece che con quello boreale. Pertanto, è noto che la chiave per l'influenza di questi cambiamenti orbitali sull'aspetto delle glaciazioni concorda con il modello di Milankovitch. Ed è che tutto sembra essere correlato al periodo in cui l'orbita è circolare e la distanza dalla terra è appena varia. In questa situazione non si verificano estati calde come quelle attuali. D'altra parte, nelle fasi in cui l'orbita è ellittica e ha la sua massima eccentricità, si verificano estati calde come quelle attuali.

Quando l'orbita è più circolare previene lo scioglimento della neve e si accumula gradualmente anno dopo anno. Questo porta la terra a una nuova era glaciale. Ciò è tratto come conclusione che ciò che determina le glaciazioni non sono gli inverni più rigidi, ma le estati più fresche. Da ciò si ricava l'informazione che a causa delle estati più fresche, la superficie ghiacciata non verrà da e ogni anno le calotte polari aumentano di spessore fino alla fine di un'era glaciale.

Conosciute ere glaciali sulla Terra

Queste sono le diverse glaciazioni che hanno conosciuto il nostro pianeta nel corso della storia:

  • La prima glaciazione è conosciuta come Huroniano. È avvenuto circa 2.400 miliardi di anni fa. È durato circa 300 milioni di anni ed è stato il più lungo di tutti.
  • La seconda glaciazione è conosciuta come Criogenico. È forse il più grave e si è verificato circa 850 milioni di anni fa. È stato responsabile della successiva esplosione del Cambriano.
  • La terza glaciazione è conosciuta come Andino-sahariana. È avvenuto circa 460 milioni di anni fa.
  • La quarta glaciazione prende il nome Karoo ed è successo circa 350 milioni di anni fa.
  • Nella glaciazione attuale, chiamato Glaciazione quaternaria, Ha visto periodi glaciali di circa 40.000 anni.

Spero che con queste informazioni possiate saperne di più sulle glaciazioni.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.