Come hanno la forma delle gocce di pioggia?

Gocce di pioggia

Fino ad ora si pensava che le gocce di pioggia fossero a forma di lacrima (e le abbiamo disegnate centinaia di volte e sono rappresentate in questo modo anche nelle mappe meteorologiche), ma la NASA afferma che ci sbagliavamo.

Secondo il ricercatore dell'agenzia spaziale statunitense, Chris kidd, le gocce di pioggia non hanno la forma di una lacrima, ma piuttosto di un panino da hamburger, perché cadendo diventano "sempre più pesanti".

Chris Kidd lo spiega gocce di pioggia Passano attraverso tre diverse fasi e in nessuna di esse assomigliano a una lacrima. Inizialmente, formano un piccolo palloncino che consente alle molecole di legarsi tra loro.

La prima delle trasformazioni si verifica come gocce di pioggia cadere in superficie. La pressione della terra spinge dal basso e ne distorce la forma, lasciandola tonda sopra e piatta sotto, come un panino per hamburger.

La terza fase si verifica appena prima che la goccia si spezzi in gocce più piccole. A quel tempo la sua forma è stata paragonata da questo scienziato della NASA a quella di un paracadute.

Detto così, sembra una scoperta senza molta rilevanza, ma Chris Kidd assicura che può essere utilizzata per molti usi, soprattutto per comprendere modelli meteorologici: "In caso di alluvioni, le informazioni possono essere utilizzate per consigliare i servizi di emergenza e farli funzionare in modo più efficiente ed è anche molto utile in aviazione, per guidare gli aeromobili negli aeroporti durante una tempesta".


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.