Il fiume più lungo d'Europa

affluenti del fiume Volga

L'Europa ha una lunga rete di fiumi di notevole portata e che forniscono acqua alle popolazioni. Il fiume più lungo d'Europa Viene dal fiume Volga. Attraversa la Russia centrale e raggiunge la Russia meridionale, sfociando nel Mar Caspio. Il suo bacino di utenza è di 1.360.000 km2. È considerato il fiume più lungo d'Europa e ha caratteristiche uniche.

In questo articolo ti diremo tutto quello che c'è da sapere sul fiume più lungo d'Europa e sulle sue caratteristiche.

caratteristiche principali

volga

Il fiume Volga nasce dal monte Valdai tra Mosca e San Pietroburgo e sfocia nel Mar Caspio. Non è solo il fiume più lungo d'Europa, ma anche il fiume più grande. È lungo 3.690 chilometri e ha una portata media di 8.000 metri cubi al secondo.

Il suo bacino idrologico copre un'area di 1.350.000 chilometri quadrati, posizionandosi al 18° posto nel mondo. È anche il fiume più grande d'Europa in termini di portata e drenaggio. È ampiamente considerato come il fiume nazionale della Russia. L'antico paese russo, il khanato russo, sorse intorno al fiume Volga.

Storicamente, è un importante incrocio di civiltà eurasiatiche. Questo fiume scorre attraverso foreste, steppe forestali e praterie in Russia. Quattro delle dieci più grandi città della Russia, inclusa la capitale del paese Mosca, si trovano nel bacino del fiume Volga. Alcuni dei più grandi bacini idrici del mondo si trovano lungo il fiume Volga.

Appartiene al bacino chiuso del Mar Caspio ed è il fiume più lungo che scorre nel bacino chiuso. Il fiume Volga nasce dai monti Valdai ad un'altitudine di 225 metri a nord-ovest di Mosca e circa 320 chilometri a sud-est di San Pietroburgo, e scorre verso est attraverso il lago Strzh, Tver, Dubna, Rybinsk e Yaroslav Russia, Nizhny Novgorod e Kazan. Da lì gira a sud, passa qualche altra città e poi scarica nel Mar Caspio sotto Astrakhan. 28 metri sotto il livello del mare.

Nel suo punto più strategico, piega verso il Don. Nella parte superiore del fiume Volga vicino a Staritsa, il fiume Volga nel 1912 aveva molti affluenti, i più importanti dei quali erano il fiume Kama, il fiume Oka, il fiume Vetluga e il fiume Sura. Il Volga e i suoi affluenti formano il sistema del fiume Volga, che scorre su un'area di circa 1.350.000 chilometri quadrati nella parte più densamente popolata della Russia.

Foce del fiume più lungo d'Europa

fiume più lungo d'europa

Tieni presente che il fiume più lungo d'Europa deve avere un'enorme foce. La sua foce ha una lunghezza di circa 160 chilometri e comprende fino a 500 canali e fiumi più piccoli. L'estuario più grande d'Europa è l'unico posto in Russia dove puoi trovare animali come fenicotteri, pellicani e fiori di loto. A causa delle forti gelate in questa zona della Russia, di solito è congelato per la maggior parte della lunghezza dell'intero fiume per 3 mesi all'anno. I mesi invernali il fiume più lungo d'Europa è completamente ghiacciato.

Il fiume Volga drena la maggior parte della Russia occidentale. Molti dei suoi grandi bacini idrici forniscono irrigazione ed energia idroelettrica. La lunghezza di questo fiume viene utilizzata per aumentare la generazione di energia rinnovabile visti i salti idraulici che possono essere realizzati lungo il fiume più lungo d'Europa. Il Canale di Mosca, il Canale Volga-Don e il corso d'acqua Volga-Baltico formano una via navigabile interna che collega Mosca con il Mar Bianco, il Mar Baltico, il Mar Caspio, il Mar d'Azov e il Mar Nero.

Impatti ambientali del fiume più lungo d'Europa

fiume più lungo d'europa inquinato

Alti livelli di inquinamento chimico hanno influito negativamente sul fiume Volga e sul suo habitat. La flora e la fauna risentono dell'azione dell'essere umano lungo tutto il percorso. Con l'avanzare della tecnologia e l'era industriale, sono molti gli scarichi che finiscono per inquinare le acque e danneggiare gli ecosistemi e gli habitat di molte specie di flora e fauna.

La valle del fiume ha un alto grado di fertilità e produce molto grano. Contiene anche ricche risorse minerarie. Un'importante industria petrolifera è concentrata nel bacino del fiume Volga. Altre risorse includono gas naturale, sale e fertilizzanti di potassio. Il delta del Volga e il Mar Caspio sono zone di pesca. Astrakhan, situata nel delta, è il centro dell'industria del caviale.

Un altro degli impatti ambientali del fiume più lungo d'Europa è che viene spesso utilizzato per scopi di navigazione. A causa della costruzione di enormi dighe durante gli anni dell'industrializzazione, il fiume Volga si è allargato parecchio. È di grande importanza per il trasporto e la navigazione interna in Russia poiché tutte le dighe sul fiume sono state attrezzate per le chiuse di navi e navi di notevoli dimensioni. Tutte queste barche possono navigare dal Mar Caspio fino quasi alla fine del fiume nella zona più alta.

Navigazione e livelli di inquinamento

L'inquinamento del fiume più lungo d'Europa è cresciuto solo dall'era industriale. È stato osservato che nel 2016 il limite di concentrazione ammissibile di petrolio e suoi derivati ​​nelle acque dei fiumi è aumentato rispetto allo stesso studio condotto nel 2015. A peggiorare le cose, la concentrazione di inquinanti nel 2016 ha continuato ad aumentare durante tutto l'anno.

I prodotti con la più alta quantità di contaminazione riscontrata includono ferro, mercurio e nichel. All'inizio di agosto di quell'anno, il primo ministro russo Medvedev ha emesso gli ordini pertinenti per attuare immediatamente il piano di pulizia del fiume Volga. Secondo le informazioni fornite dal Ministero della natura russo, l'attuazione del Il piano di pulizia del fiume Volga costerà circa 34,4 miliardi di rubli, o circa 580 miliardi di dollari USA.

Spero che con queste informazioni possiate conoscere meglio il fiume più lungo d'Europa e le sue caratteristiche.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.