Regolatori climatici

Regolatori climatici

Quando si parla di clima non si può non tenere presenti tutti i fattori che lo determinano, poiché il clima è l'insieme delle condizioni atmosferiche che caratterizzano un'area geografica. Questo insieme di condizioni atmosferiche è chiamato controllori climatici. Ed è che le sue variabili sono ciò che fa sì che ci sia un clima o un altro in alcuni di tutto il mondo.

In questo articolo andremo ad analizzare tutte le variabili meteorologiche note come controllori climatici e le descriveremo una per una. Vuoi sapere quali sono i fattori che condizionano il clima? Continua a leggere per scoprirlo 🙂

Clima, un sistema complesso

Radiazione solare

Per capire tutto ciò che riguarda i regolatori climatici, è necessario partire dalla base che il clima non è qualcosa di facile da capire. È un sistema complesso e molto difficile da prevedere. Anche se il tempo la gente ti dice "facilmente" che domani pioverà e in quali zone nello specifico, questo richiede un grande studio alle spalle.

Devi analizzare molte variabili meteorologiche come temperatura, umidità, pioggia, vento, pressione, ecc. Non confondere la meteorologia con la climatologia. La meteorologia è il tempo che sarà in un determinato momento. Il clima è la media di tutte le variabili che compongono un sistema e che, quindi, è ciò che determina la specifica area geografica.

Per conoscere il clima di una zona è necessario studiare fattori naturali quali altitudine, latitudine, orientamento del rilievo, correnti marine, distanza dal mare, direzione dei venti, durata delle stagioni dell'anno o continentalità. Tutti questi fattori intervengono nelle caratteristiche di un clima o di un altro.

Ad esempio, la latitudine è ciò che determina l'inclinazione con cui i raggi del sole colpiscono un territorio. Determinano anche le ore del giorno e della notte. Questo è decisivo per conoscere la quantità di radiazione solare che si avrà durante la giornata e, quindi, le temperature. Inoltre, influisce anche sulla posizione di cicloni e anticicloni.

Variabili meteorologiche

temperature in tutto il mondo

Le variabili meteorologiche hanno il loro ruolo quando si tratta di conoscere il clima di un'area. In fin dei conti, il clima è il risultato dell'azione di queste variabili nel tempo. Non si può conoscere il clima di una zona semplicemente misurando le variabili per pochi mesi o anni. Il clima può essere determinato dopo una serie di studi che abbracciano decenni.

Tuttavia, il clima di una regione non è sempre stabile. Con il passare del tempo e, soprattutto, dall'azione dell'essere umano (vedi L'effetto serra) il clima in molte regioni sta cambiando.

Ed è che variabili come quelle menzionate in precedenza cambiano anche su piccola scala e poco a poco nel tempo. Ad esempio, l'altitudine e l'orientamento del rilievo sono due variabili importanti da tenere in considerazione quando si descrive un clima. Questo perché una città stabilita in una zona ombreggiata non è uguale al sole. Né è lo stesso se la città si trova in un'area in cui il vento soffia in direzione di bolina o sottovento.

Anche le stagioni dell'anno giocano un ruolo fondamentale. In ogni territorio le stagioni dell'anno sono diverse. L'autunno può essere più secco in una zona del pianeta rispetto a un'altra. Molte delle caratteristiche di un clima hanno a che fare con le correnti marine o con la vicinanza del territorio al mare.

Zona costiera vs zona interna

zona climatica interna

Pensiamo a una città costiera rispetto a una città dell'entroterra. Nella prima le temperature non saranno così estreme, poiché il mare funge da termoregolatore e addolcirà i contrasti di temperatura. Devi anche guardare l'umidità. Questo sarà meno nelle zone interne dove non c'è costa. Per questo motivo il clima costiero sarà caratterizzato (grosso modo) da temperature miti tutto l'anno e alta umidità. D'altra parte, il clima interno avrà temperature estreme, calde d'estate e fredde d'inverno, e con un basso contenuto di umidità.

Il fatto che il mare agisca da termoregolatore significa che c'è una specifica differenza di calore tra acqua e terra. Questo crea una differenza di temperatura che provoca brezze marine. Inoltre, l'area costiera ha una maggiore capacità di generare vapore acqueo e precipitazioni.

Controllori climatici e loro descrizione

aree costiere

Sebbene non sia stato creato, il rilievo è uno dei regolatori climatici che condiziona un'area geografica. È il tipo di sfiato che ostacola l'ingresso di masse d'aria e ne modifica la temperatura e l'umidità. Quando entrano in collisione con le catene montuose, si alzano e, raffreddandosi, si scaricano sotto forma di precipitazione.

La circolazione atmosferica generale ha a che fare con il clima di un luogo. A seconda delle differenze di temperatura e pressione, possiamo trovare aree di alta e bassa pressione. Quando ci sono zone di alta pressione il tempo è generalmente stabile e quando è bassa pressione di solito c'è pioggia.

Un altro dei controllori climatici è la nuvolosità. Se la quantità di nuvole esistenti è generalmente maggiore, consente l'ingresso di una minore radiazione solare e l'alterazione delle temperature. La nuvolosità di un'area è misurata come percentuale di giorni coperti all'anno. Gli osservatori della nostra penisola indicano che la zona con le giornate più limpide all'anno è l'Andalusia. Sebbene la copertura nuvolosa riduca l'insolazione, bloccando la radiazione solare, rende anche difficile il raffreddamento della superficie.

La nebbia può anche essere uno dei regolatori climatici, anche se più ricorrente. È un fenomeno abbastanza frequente nelle zone di alta montagna, nelle valli e nei bacini fluviali. Se c'è abbastanza umidità nell'aria, si condensa in nebbia. Si verifica soprattutto al mattino.

Come puoi vedere, i regolatori climatici possono essere più o meno condizionanti quando si tratta di caratterizzarlo, ma tutti contribuiscono con il necessario granello di sabbia.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.