Città che potrebbero scomparire a causa del riscaldamento globale

Europa

Riuscite a immaginare di poter tornare sul pianeta Terra tra cinquemila anni e vedere che tutto è cambiato? Il riscaldamento globale può cambiare e cambia il design del globo a meno che non vengano prese le giuste misure. Se tutto il ghiaccio si scioglie, il livello del mare salirà di circa 60 metri mettendo a rischio la vita che può esserci sulla costa.

Gli scienziati del National Geographic hanno prodotto una serie di mappe in cui è possibile vedere il file città che potrebbero scomparire a causa di un aumento delle temperature dovuto ai cambiamenti climatici.

Città

Sul pianeta si stima che ce ne siano più di 20 milioni di chilometri cubi di ghiaccio, che si scioglierebbe e finirebbe in mare se la temperatura globale aumentasse di oltre 10 gradi Celsius. A questo bisogna aggiungere che se continuiamo a espellere i gas serra nell'atmosfera, non solo mettiamo in pericolo noi stessi, facilitando eventi meteorologici più estremi, ma anche le generazioni future.

Lo scenario davanti a noi è catastrofico. Ma la verità è quella ci sono già città che iniziano ad avere seri problemi con l'innalzamento del livello del mare.

Venezia

Venezia

Città spettacolari come Venezia (Italia), Messico, New Orleans (Stati Uniti), Bangkok (Thailandia) o Shanghai (Cina), sono solo alcuni di quelli che potrebbero essere sott'acqua durante questo secolo. I più pessimisti lo dicono però ad esempio Venezia potrebbe scomparire in soli sette anni.

Luoghi paradisiaci come Hawai o le spiagge di Australia, sono minacciati dall'innalzamento del livello del mare. Tant'è che, se volete visitarli, è consigliabile farlo il prima possibile. stampa qui per vedere quali città potrebbero finire sotto il mare.

piccolo

Tempio situato in Mali

Quindi, forse non devi aspettare così a lungo per doverlo fare ridisegna mappe dei continenti. Cosa ne pensi?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.