Homo erectus

Homo erectus

Sappiamo che l'essere umano ha attraversato molteplici specie ed evoluzioni fino all'essere umano attuale. La nostra specie attuale, la Homo sapiens, proviene da altre specie. Uno di questi è il Homo erectus. Homo erectus è un uomo primitivo che visse in varie parti della terra durante parte del Pleistocene. L'esemplare più antico è stato trovato a Demanisi, in Georgia, e risale a circa 1,8 milioni di anni. La prima scoperta di questa specie avvenne nel 1891 sull'isola asiatica di Giava, che ora fa parte dell'Indonesia.

In questo articolo ti diremo tutto ciò che devi sapere sul Homo erectus, le sue caratteristiche e la sua storia.

Origine di Homo erectus

evoluzione dell'homo erectus

Questo uomo primitivo esiste da molto tempo sulla terra. Le opinioni sono contrastanti sulla data della sua estinzione. Alcuni antropologi credono che sia successo circa 300.000 anni fa, mentre altri sostengono che sia accaduto 70.000 anni fa. Questo ha portato alcuni esperti a credere che conviva homo sapiens, ma questa non è la posizione più comune oggi.

L'origine di Homo erectus è anche controverso. In questo modo, qualcuno lo ha messo in Africa, anche se molti antropologi non sono d'accordo e chiamano l'esemplare trovato lì Homo ergaster. I sostenitori di questa posizione sostengono che Homo erectus È originario dell'Asia.

Una delle caratteristiche più notevoli di questo uomo primitivo è la sua capacità cranica, che è migliore di quella delle specie precedenti. Uno dei motivi principali di questo cambiamento è stata la scoperta di come affrontare gli incendi, che ha portato a una migliore nutrizione.

Homo erectus è uno degli antenati di Homo sapiens. Lo stadio dell'evoluzione umana in cui Homo erectus È una delle fasi più sconosciute, quindi coesistono diverse teorie. Quindi, uno di questi risale all'Africa 1,8 milioni di anni fa.

Va notato che altri esperti hanno confermato che i resti rinvenuti nel continente appartenevano ad un'altra specie simile, l'Ergaster. Tutti sono d'accordo con il fatto che con la comparsa dil Homo erectus, i popoli primitivi divennero nomadi e lasciarono l'Africa.

La prima scoperta di Homo erectus avvenuto in Asia orientale, ma resti sono stati trovati anche in Eurasia. Nelle aree remote dove si trovano i sedimenti, il successo di questa specie può essere verificato con precisione. Questo genera pochissime differenze fisiche e culturali tra loro, perché devono adattarsi alle diverse condizioni di ogni regione. Ad esempio, il tempo in Europa era freddo in quel momento e se non fosse per la scoperta del fuoco, questo sarebbe un grosso problema.

caratteristiche principali

teschio umano

Tutti gli esperti concordano sulla natura nomade del Uomo in piedi. Le prove trovate indicano che fu il primo ominide a lasciare l'Africa. Nel corso degli anni ha raggiunto il sud-est asiatico.

L'ipotesi più famosa è che si possa utilizzare per questo viaggio il ponte di ghiaccio formatosi durante il ghiacciaio. La sua espansione ha portato a appare ancora in alcune parti dell'Indonesia, della Cina, dell'Europa o dell'Asia centrale.

Come per tutti i resti fossili, non è facile determinarne le caratteristiche fisiche e biologiche. Gli scienziati considerano approssimativi vari parametri, in particolare l'altezza o la forma del cranio. Ad esempio, i denti forniscono informazioni molto importanti sulla dieta e altre abitudini importanti.

In questo caso bisogna aggiungere la presenza di più sottospecie, che hanno caratteristiche leggermente diverse. Ci sono, tuttavia, alcune caratteristiche del Homo erectus che sembrano ampiamente accettati.

Caratteristiche del Homo erectus

homo sapiens

Poco si sa della pelle del Homo erectus. Come tutti sappiamo, ha ghiandole sudoripare, ma né sottili né spesse. In termini di ossa, la struttura del bacino del Homo erectus è simile a quello degli umani di oggi. Tuttavia, è più grande e più forte. Qualcosa di simile è successo al femore e, poiché sono comparsi più resti, è stato più facile studiarlo. Oltre alla sua taglia superiore, alcuni segni di inserzione muscolare indicano che il corpo è forte e robusto.

El Homo erectus, come suggerisce il nome, cammina su due piedi, simile a Homo sapiens. All'inizio si pensava che l'altezza media dei maschi fosse molto piccola, circa 1,67 metri. Tuttavia, i nuovi resti hanno cambiato questo modo di pensare. Ora si stima che un adulto possa raggiungere un'altezza di 1,8 metri, che è più alta dell'ominide precedente.

Il mento del Homo erectus È anche molto forte, anche se non ha il mento. Il fatto che i denti siano piccoli ha attirato molta attenzione. I paleontologi hanno scoperto che man mano che il corpo si ingrandisce, la dimensione della dentatura diminuisce.

Allo stesso modo, i muscoli della mascella sembrano essersi ridotti e la gola si è ristretta. È possibile che la presenza di fuoco e carne cotta gommosa produca più facilmente questo effetto. Il teschio di Homo erectus ha tre caratteristiche distintive. Il primo è l'osso sopraorbitale dritto, sebbene non abbia quella forma che si trova in Grecia e in Francia. D'altra parte, hanno una cresta sagittale sul cranio, che è più comune tra gli asiatici. Questi sono anche quelli con sporgenze occipitali piuttosto spesse.

lingua

Una delle domande in sospeso sul Homo erectus è se ha usato la lingua parlata durante la sua esistenza. Una teoria sulla specie suggerisce che siano le prime persone a usarla nella comunità che hanno creato.

È difficile sapere se questa teoria è corretta studiando i fossili. Se la biologia sembra supportare questo fatto, perché hanno strutture cerebrali e orali per farlo.

Un recente studio di Daniel Everett, preside del College of Arts and Sciences della Bentley University in Massachusetts, ha confermato questa ipotesi. Sulla base delle loro scoperte, la prima parola pronunciata dai popoli primitivi fu pronunciata da membri dil Homo erectus.

Il cibo è uno degli aspetti più interessanti della ricerca del Uomo in piedi. Più specificamente, dopo aver scoperto come affrontare i cambiamenti avvenuti dopo l'incendio. All'inizio era un animale onnivoro, per ottenere la carne utilizzava i resti delle carcasse di animali. Cosa c'è di più, Raccoglie anche verdure ed erbe, cercando una dieta il più completa possibile.

Spero che con queste informazioni possiate saperne di più sul Homo erectus e le loro caratteristiche.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.