Zone climatiche sulla Terra

Immagine delle zone climatiche della Terra.

Immagine in cui si distinguono le diverse zone climatiche, il bianco è la zona ghiacciata, il blu la zona subpolare, il lilla la zona della tundra, il verde la zona temperata, il giallo la zona subtropicale e il rosa la zona tropicale.

Siamo fortunati a vivere in un mondo in cui esiste una grande varietà di forme di vita. Animali e piante che convivono nel miglior modo possibile: completandosi a vicenda, aiutandosi a vicenda - anche se quasi senza saperlo - affinché tutti, come specie, possano continuare ad esistere.

Dobbiamo questa enorme varietà al pianeta stesso. Essendo a forma di geoide, i raggi del sole non raggiungono l'intera superficie allo stesso modo, quindi le strategie di adattamento sono uniche per ogni essere vivente. Perché? Perché le zone climatiche sulla Terra hanno le loro caratteristiche.

L'impatto dei raggi del sole sulla Terra

Sole e terra

Prima di passare all'argomento in questione, spieghiamo innanzitutto quale impatto hanno i raggi del sole sul nostro pianeta e come arrivano.

Movimenti terrestri

La Terra è un pianeta roccioso che, come sappiamo, è in costante movimento. Ma non è sempre lo stesso, infatti, vengono identificate quattro tipologie:

rotazione

Ogni giorno (o, per essere più precisi, ogni 23 ore e 56 minuti) la Terra ruota sul proprio asse, in direzione Ovest-Est. È quello che notiamo di più, poiché la differenza tra il giorno e la notte è enorme.

traslación

Ogni 365 giorni, 5 ore e 57 minuti, il pianeta fa il giro del Sole una volta. Tuttavia, durante questo periodo ci sono 4 giorni che saranno molto speciali:

  • 21 marzo: è l'equinozio di primavera nell'emisfero settentrionale e l'equinozio d'autunno nell'emisfero meridionale.
  • 22 Giugno: È il solstizio d'estate nell'emisfero settentrionale e il solstizio d'inverno nell'emisfero meridionale. Questo giorno la Terra raggiungerà la sua massima distanza dal sole, motivo per cui è conosciuta come afelio.
  • 23 di settembre: è l'equinozio d'autunno nell'emisfero settentrionale e l'equinozio di primavera nell'emisfero meridionale.
  • Dicembre 22: è il solstizio d'inverno nell'emisfero settentrionale e il solstizio d'estate nell'emisfero meridionale. In questo giorno la Terra raggiungerà la sua massima vicinanza alla stella reale, motivo per cui è conosciuta come perielio.

Precessione

Il pianeta su cui viviamo è un ellissoide di forma irregolare deformato dall'attrazione gravitazionale del re delle stelle, della luna e, anche se in misura minore, dei pianeti. Questo causa oscilla sul proprio asse molto lentamente, quasi impercettibilmente, durante il movimento traslatorio chiamata »precessione degli equinozi». A causa loro, la posizione del polo celeste cambia nel corso dei secoli.

Nutazione

È un movimento avanti e indietro dell'asse terrestre. Poiché non è sferico, l'attrazione della Luna sul rigonfiamento equatoriale causa questo movimento.

Come fanno i raggi solari a raggiungere la Terra?

Poiché il pianeta è più o meno sferico e tenendo conto dei movimenti che compie nel corso dei giorni e dei mesi, i raggi solari non raggiungono tutte le parti del globo con la stessa intensità. Infatti, più l'area è lontana dal re delle stelle e più sei vicino ai poli della Terra, meno intensi saranno i raggi. A seconda di esso, si sono originate le diverse zone climatiche.

Zone climatiche

Il clima è determinato da parametri meteorologici come temperatura, umidità, pressione, vento e precipitazioni. Se prendiamo in considerazione solo la temperatura, si ottengono zone definite secondo i diversi sistemi di classificazione. Ad esempio, nel sistema Köppen si distinguono sei zone climatiche a seconda della temperatura in ogni stagione:

Zona tropicale

Foresta tropicale

Queste aree hanno un clima tropicale, che si trova nella zona intertropicale da 25º di latitudine nord a 25º di latitudine sud. La temperatura media è sempre superiore ai 18 ° C. Ciò non significa che le gelate non possano verificarsi, perché si verificano in alta montagna e talvolta nei deserti; tuttavia, la temperatura media è alta.

Questo tempo È dovuto all'angolo di incidenza della radiazione solare che si verifica in queste regioni. Arrivano quasi perpendicolarmente, il che fa sì che la temperatura sia elevata e anche le variazioni diurne molto elevate. Inoltre, va detto che l'equatore è dove i venti freddi di un emisfero si incontrano con i venti caldi dell'altro, il che produce uno stato di basse pressioni costanti chiamato zona di convergenza intertropicale, in modo che piova costantemente per gran parte del periodo dell'anno.

Zona subtropicale

Tenerife

Tenerife (Isole Canarie, Spagna)

Queste aree hanno un clima subtropicale, che si trova nelle aree vicino ai Tropici del Cancro e del Capricorno, in luoghi come New Orleans, Hong Kong, Siviglia, San Paolo, Montevideo o le Isole Canarie (Spagna).

La temperatura media annuale non scende sotto i 18 ° C e la temperatura media del mese più freddo dell'anno è compresa tra i 18 ei 6 ° C. Possono verificarsi gelate lievi, ma questo non è il solito.

Zona temperata

Puig Major, Maiorca.

Puig Major, a Maiorca.

Questa zona ha un clima temperato, che si trova nelle aree elevate dove le temperature sono più fresche rispetto alle aree inferiori alla stessa latitudine. La temperatura media è superiore a 10ºC nei mesi più caldi e tra -3º e 18ºC nei mesi freddi.

Ci sono quattro stagioni ben definite: primavera con temperature che aumentano con il passare dei giorni, estate con temperature molto elevate, autunno con temperature che diminuiscono con il passare dei giorni e inverno in cui possono verificarsi gelate.

Zona subpolare

Siberia

Siberia

Questa zona ha un clima subpolare, noto come subartico o subpolare. Si trova tra 50º e 70º di latitudine, come in gran parte della Siberia, nel nord della Cina, in gran parte del Canada o in gran parte di Hokkaido (Giappone).

Le temperature possono scendere fino a -40ºC e in estate, che è una stagione che dura da 1 a 3 mesi, superare i 30ºC.. La temperatura media è di 10ºC.

Zona della tundra

Orso polare in Alaska

Orso polare in Alaska.

Questa zona ha un clima tundra o clima alpino. Si trova in Siberia, Alaska, Canada settentrionale, Groenlandia meridionale, costa artica dell'Europa, Cile e Argentina del sud estremo e in alcune aree dell'Antartide settentrionale.

Se parliamo di temperature, la minima media invernale è di -15ºC e durante le brevi estati possono variare da 0 a 15ºC.

Zona gelida

Artico

Artico

Questa area ha un clima glacialee si trovano nell'Artico e in Antartide. Il clima in questi luoghi è molto freddo, soprattutto in Antartide dove è stata registrata una temperatura di -93,2ºC poiché i raggi solari arrivano con pochissima intensità.

E con questo abbiamo finito. Ci auguriamo che sia stato di tuo interesse. 🙂


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.