Valle del ghiacciaio

ghiacciaio in islanda

Le valli glaciali, note anche come valli di ghiaccio, si riferiscono a valli in cui circolano ghiacciai su larga scala o una volta circolavano, lasciando chiare morfologie glaciali. UN valle del ghiacciaio È di grande importanza per la biodiversità degli ecosistemi e l'equilibrio ecologico.

Per questo vi raccontiamo tutto quello che c'è da sapere su cosa sia una valle glaciale, le sue caratteristiche geomorfologiche.

Cos'è una valle glaciale

valle cantabrica

Le valli glaciali, comunemente dette anche avvallamenti glaciali, sono quelle valli in cui possiamo riscontrare che si sono lasciate alle spalle forme di rilievo tipiche dei ghiacciai.

In breve, le valli glaciali sono come i ghiacciai. Le valli glaciali si formano quando grandi quantità di ghiaccio si accumulano nei circhi glaciali. Il ghiaccio degli strati inferiori alla fine si sposta sul fondo della valle, dove alla fine diventa un lago.

Una delle caratteristiche principali delle valli glaciali è che hanno una sezione trasversale a forma di depressione, motivo per cui sono chiamate anche depressioni glaciali. Questa caratteristica è la caratteristica principale che consente ai geologi di distinguere questi tipi di valli dove grandi quantità di ghiaccio scivolano o scivolano mai. Altri segni distintivi delle valli glaciali sono i loro segni di usura e di sovrascavo, causati dall'attrito del ghiaccio e dal trascinamento del materiale.

Gli antichi ghiacciai sulla Terra hanno depositato materiale precedentemente eroso dal ghiaccio. Questi materiali sono molto eterogenei e generalmente hanno forme diverse tipi di morene, come morene di fondo, morene laterali, morene tumbling, e anche peggio, tra i quali si forma solitamente il famoso lago glaciale. Esempi di questi ultimi sono i laghi glaciali che possiamo trovare ai margini delle Alpi europee (chiamati Como, Mayor, Garda, Ginevra, Costanza, ecc.) o in alcune zone della Svezia centrale e molte altre.

Dinamica di una valle glaciale

caratteristiche della valle glaciale

Per quanto riguarda il meccanismo di erosione dei ghiacciai, è importante sottolineare che i ghiacciai sono altamente erosivi e possono fungere da nastri trasportatori per materiali di ogni dimensione apportati dai pendii, trasportandoli nelle valli.

Inoltre, c'è una notevole quantità di acqua di disgelo nel ghiacciaio, che possono circolare ad alta velocità nelle gallerie all'interno del ghiacciaio, caricando il materiale sul fondo del ghiacciaio, e queste correnti subglaciali sono molto efficaci. Il materiale che trasporta crea abrasione e le rocce all'interno del ghiacciaio possono essere frantumate in una miscela fine di limo e farina di argilla glaciale.

I ghiacciai possono funzionare in tre modi principali e sono: inizio glaciale, abrasione, spinta.

Nell'estrazione di blocchi rotti, la forza del flusso di ghiaccio può spostare e sollevare grossi pezzi di roccia rotta. Infatti il ​​profilo longitudinale del letto del ghiacciaio è molto irregolare, con zone che si allargano e si approfondiscono sotto forma di depressioni dette avvallamenti o avvallamenti, che vengono rese più profonde dal sovrascavo di roccia meno scavata e più resistente. L'area viene quindi ristretta e viene chiamata latch o soglia.

In sezione trasversale, le piattaforme sono formate da rocce più forti che si appiattiscono a una certa altezza, chiamate spalline. L'abrasione include la molatura, la raschiatura e la molatura del substrato roccioso da parte dei frammenti di roccia più ruvidi trasportati dal ghiaccio. Questo crea i graffi e le scanalature. Nella lucidatura, sono gli elementi più fini, come la carta vetrata sulla pietra.

Allo stesso tempo, a causa dell'abrasione, le rocce vengono frantumate, producendo argilla e limo, noto come polvere di ghiaccio a causa della sua granulometria fine, che è contenuto nell'acqua di fusione e ha l'aspetto di latte scremato.

Per spinta il ghiacciaio trasporta e spinge verso di sé il materiale in decomposizione che frantuma e trasforma come sopra descritto.

forme di erosione

valle del ghiacciaio

Tra questi sono riconosciuti circhi, tarn, creste, corno, collo. Quando modellano le valli glaciali, tendono ad occupare valli preesistenti, che si allargano e si approfondiscono a forma di U. I ghiacciai hanno corretto e semplificato le curve delle valli originarie e hanno eroso gli speroni rocciosi, creando grandi speroni triangolari o troncati.

Nel tipico profilo longitudinale di una valle glaciale si susseguono bacini ed estensioni relativamente pianeggianti, formando catene di laghi che ricevono il nome dei nostri genitori quando i bacini si riempiono d'acqua.

Per loro, la Hanging Valley è un'antica valle affluente di un ghiacciaio principale. Sono spiegati perché l'erosione dei ghiacciai dipende dallo spessore della calotta glaciale e i ghiacciai possono approfondire le loro valli ma non i loro affluenti.

I fiordi si formano quando l'acqua di mare penetra nelle valli glaciali, come quelle in Cile, Norvegia, Groenlandia, Labrador e i fiordi più meridionali dell'Alaska. Di solito sono associati a faglie e differenze litologiche. Raggiungono grandi profondità, come il canale Messier in Cile, che È profondo 1228 metri. Ciò può essere spiegato dall'eccessivo scavo di ghiaccio che erode sotto il livello del mare.

La glaciazione può anche imitare le rocce che formano rocce simili a pecore, le cui superfici lisce e arrotondate ricordano un gregge di pecore viste dall'alto. Hanno dimensioni variabili da un metro a decine di metri e sono allineate lungo la direzione del flusso di ghiaccio. Il lato della fontana di ghiaccio ha un profilo liscio dovuto all'effetto molatura, mentre l'altro lato ha profili spigolosi e irregolari dovuti all'asportazione di roccia.

Forme di accumulo

Le calotte glaciali si sono ritirate dall'ultima era glaciale, circa 18.000 anni fa, mostrando un rilievo ereditario lungo tutte le sezioni che occupavano durante l'ultima era glaciale.

I depositi glaciali sono depositi costituiti da materiale depositato direttamente dai ghiacciai, privo di struttura stratificata e i cui frammenti presentano striature. Dal punto di vista della granulometria sono eterogenei, vanno dalla farina glaciale agli aggregati instabili trasportati a 500 km dalla loro regione di origine, come quelli che si trovano a Central Park a New York; in Cile, a San Alfonso, nel cassetto Maipo. Quando questi depositi si combinano, formano le tilliti.

Il termine morena viene applicato a diverse forme costituite principalmente da montagne. Esistono diversi tipi di morene e lunghe colline chiamate drumlin. La morena frontale è il tumulo nella parte anteriore di un ghiacciaio che si accumula in un arco quando il ghiacciaio rimane stabile in una posizione per anni o decenni. Se il flusso sul ghiacciaio continua, i sedimenti continueranno ad accumularsi su questa barriera. Se i ghiacciai si ritirano, si deposita uno strato di morena dolcemente ondulata, chiamata morena basale, come nelle zone umide della regione dei Grandi Laghi degli Stati Uniti. D'altra parte, se il ghiacciaio continua a ritirarsi, il suo bordo anteriore potrebbe stabilizzarsi nuovamente, formando una morena in ritirata.

Le morene laterali sono tipiche dei ghiacciai vallivi e trasportano sedimenti lungo i bordi vallivi, depositando lunghe creste. Una morena centrale si forma dove si incontrano due morene laterali, come alla confluenza di due valli.

I drumlin sono colline parallele lisce e sottili composte da depositi morenici depositati dai ghiacciai continentali. Possono raggiungere fino a 50 metri e un chilometro di lunghezza, ma la maggior parte sono più piccoli. In Ontario, Canada, si trovano in campi con centinaia di drumlin. Vengono infine individuate forme composte da frammenti glaciali stratificati quali kame, kame terraces ed esker.

Spero che con queste informazioni possiate conoscere meglio cos'è una valle glaciale e le sue caratteristiche.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.