Sizigia: tutto quello che devi sapere

sizigia

In astronomia, a sizigia Si verifica quando due o più corpi celesti si allineano su una linea retta, lungo questa linea si trova anche la Terra. È usato in astronomia e geologia per descrivere uno specifico allineamento o disposizione di tre o più oggetti celesti nello spazio, come pianeti, lune o stelle. Questo fenomeno si verifica quando questi oggetti si trovano in linea retta o in una particolare configurazione geometrica rispetto a un osservatore sulla Terra.

In questo articolo ti diremo tutto quello che devi sapere su cos'è una sizigia, quando si verifica e quali conseguenze ha.

Che cos'è

allineamento lunare

Questo fenomeno può essere osservato dalla Terra in due modi principali:

  • Quando la Luna e il Sole si trovano su lati opposti della Terra, si parla di opposizione.
  • Negli eventi celesti, quando la Luna e il Sole raggiungono un punto di congiunzione, la loro vicinanza nel cielo diventa evidente.

La sizigia si riferisce all'allineamento dei corpi celesti in linea retta. Questo allineamento può assumere la forma di un'eclissi, di un'occultazione o di un transito. L'eclissi è il fenomeno che si verifica quando un corpo celeste viene oscurato, totalmente o parzialmente, da un'occultazione, oppure quando attraversa l'ombra di un altro corpo celeste. Il occultamento si verifica quando un oggetto più grande si muove davanti a uno più piccolo, bloccandolo dalla vista.

Il fenomeno del transito avviene quando un corpo celeste più piccolo passa davanti a uno più grande. Poiché il corpo più piccolo orbita costantemente davanti a quello più grande, Questo evento è noto come eclissi secondaria.

Le sizigie sono eventi interessanti e vengono spesso evidenziati in astronomia perché possono influenzare le maree o causare eclissi. Ad esempio, durante una sizigia lunare, la Terra, la Luna e il Sole sono allineati, determinando un'eclissi lunare o solare, a seconda che la Luna passi attraverso l'ombra della Terra o se la Luna si trovi tra l'ombra della Terra e il Sole. Inoltre, le sizigie possono influenzare le maree a causa dell'attrazione gravitazionale combinata di oggetti allineati, che può provocare maree più alte o più basse del solito, note come maree sizigie.

Sizigia e maree primaverili

maree primaverili

Syzygy ha un impatto diretto su quelle che sono conosciute come "maree primaverili". Le maree primaverili sono particolarmente alte maree che si verificano durante i periodi di luna nuova e luna piena, quando la Terra, la Luna e il Sole sono allineati in una sizigia.

La Luna e il Sole esercitano una forza gravitazionale sulla Terra a causa della loro massa. La Luna, a causa della sua vicinanza alla Terra, ha un effetto molto maggiore sulle maree rispetto al Sole. Tuttavia, quando sono allineate in una sizigia, le loro forze gravitazionali si sommano, il che significa che l'influenza gravitazionale congiunta della Luna e del Sole sulle maree La Terra è più forte.

Durante una sizigia di luna nuova o luna piena, la Terra, la Luna e il Sole sono allineati in linea retta. In questo momento, la forza gravitazionale della Luna e del Sole si somma, determinando una maggiore attrazione gravitazionale sul lato della Terra più vicino alla Luna e sul lato opposto della Terra, verso il Sole. .

L'ulteriore attrazione gravitazionale provoca una deformazione della forma della Terra, creando due "rigonfiamenti" negli oceani: uno in direzione della Luna e l'altro in direzione del Sole. Questi grumi d'acqua sono responsabili delle alte maree durante le sizigie.

Le maree risultanti durante, con l'influenza combinata della Luna e del Sole, sono conosciute come "maree primaverili". Queste maree primaverili sono notevolmente più alte delle maree normali, che si verificano durante altri periodi del mese quando la Luna e il Sole non sono allineati in una sizigia.

In quali momenti si verificano le sizigie planetarie?

tipo di maree

Le sizigie planetarie si verificano quando i pianeti si allineano durante una congiunzione o un'opposizione. Per quanto riguarda i calcoli planetari, Jan Meeus, un eminente astronomo belga e principale autore della maggior parte degli algoritmi di calcolo planetario attualmente utilizzati, presentò in un lavoro del 1977 la rarità di eventi astronomici di questa natura.

Il 30 dicembre 1591, un pianeta luminoso subì la sua occultazione finale durante un'eclissi lunare totale. Questo evento si è verificato quando Saturno era oscurato dalla Luna. Inoltre, l'allineamento dei nove pianeti visibili nel 1982 è stato uno spettacolo davvero notevole.

I prossimi eventi astronomici in cui la Luna verrà eclissata insieme ad altri pianeti sono chiamati sizigie. Le prossime sizigie potranno essere osservate nell'anno 2344, dall'emisfero settentrionale di Saturno. Nel 2488 saranno visibili dall'Antartide quando la Luna sarà eclissata da Marte. Un'altra sizigia potrà essere osservata nell'anno 2932, dove la Luna sarà parzialmente eclissata da Giove e sarà visibile dalle regioni equatoriali.

Durata delle maree

Le maree primaverili dovute alla sizigia non si verificano in un solo giorno, ma seguono piuttosto un ciclo mensile che coincide con le fasi lunari. Il periodo approssimativo tra due sizigie successive è di circa 14 giorni, ovvero la metà di un ciclo lunare completo, noto come mese sinodico o mese lunare. Questo ciclo lunare sinodico è il tempo impiegato dalla Luna per tornare alla stessa fase (ad esempio, da luna nuova a luna nuova).

Ecco come funziona il ciclo:

  • Nuova luna: Il ciclo inizia con una sizigia in cui Luna, Terra e Sole sono allineati. In questo punto si verificano le maree primaverili, con maree particolarmente alte.
  • Primo quarto: Man mano che la Luna avanza nella sua orbita attorno alla Terra, attraversa le fasi crescente e gibbosa. Durante questo periodo, l'influenza gravitazionale della Luna e del Sole inizia a separarsi, determinando una graduale diminuzione dell'altezza delle maree.
  • Luna piena: Poi, dopo circa una settimana dalla sizigia iniziale, si raggiunge una nuova sizigia nella fase di luna piena. A questo punto le maree primaverili sono di nuovo alte.
  • ultimo quarto: Mentre la Luna continua ad avanzare nella sua orbita, attraversa le fasi del primo quarto e dell'ultimo gibboso. Durante questo periodo, l'influenza gravitazionale della Luna e del Sole continua a diminuire e le maree diminuiscono gradualmente.
  • Ritorno alla luna nuova: Infine, dopo circa un'altra settimana, la Luna ritorna alla fase lunare nuova e si verifica una nuova sizigia. Le maree primaverili sono di nuovo alte e inizia un nuovo ciclo.

Spero che con queste informazioni tu possa imparare di più sulla sizigia e sulle sue caratteristiche.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.