Teoria delle stringhe

Teoria delle stringhe

Sicuramente hai mai sentito parlare di teoria delle stringhe. Questa è una delle ipotesi più intriganti del mondo intero. Nella scienza nascono diverse teorie che cercano di spiegare il perché di certi fatti o risultati. Tuttavia, la teoria delle stringhe è una delle più conosciute e speciali in circolazione. Di cosa tratta veramente questa teoria?

Qui spieghiamo tutto su questa teoria e le sue caratteristiche, in modo che tu possa finalmente sentirne parlare e sapere di cosa si tratta.

Forze dell'universo

Effetto della gravità

È una teoria in grado di spiegare il mondo che ci circonda. Poiché si è sempre pensato alle dimensioni che ha questo pianeta, si è pensato che avesse più di tre dimensioni. Le dimensioni note sono larghezza, altezza e lunghezza. Tuttavia, l'Universo è costituito da più dimensioni. Molti scienziati hanno spiegato come funziona la gravità e se davvero il Sole a una tale distanza come è, potrebbe attrarre la Terra.

Se c'è un oggetto che ha massa, lo spazio in cui si trova è curvo. Quella curvatura è ciò che comunica con la gravità. La Terra ha una certa massa e quindi curva anche lo spazio. La curvatura dello spazio è ciò che fa muovere l'oggetto. Vale a dire, È il Sole che attraverso la sua gravità è in grado di far muovere la Terra e che ha il movimento di traslazione.

Agli scienziati piace Albert Einstein e Theodor Kaluza Hanno cercato di unificare una teoria che potesse raccogliere e descrivere tutte le forze fondamentali che governano l'universo. Sarebbe quindi trattata come un'equazione essenziale che potrebbe aprire tutte le porte. La gravità è definita come un insieme di curve e deformazioni nello spazio e nel tempo. Pertanto, si è tentato di creare un'altra equazione per la forza elettromagnetica.

Dato che lo spaziotempo era già stato utilizzato per spiegare la gravità, quale altro fattore potrebbe essere responsabile della forza elettromagnetica? Poiché non c'era nient'altro per spiegarlo, fu introdotta l'idea che esistessero dimensioni extra. Cioè, per descrivere la forza elettromagnetica, è stato necessario introdurre più dimensioni nell'universo. Quindi, l'universo avrebbe 4 dimensioni e non 3.

Dimensioni dell'universo

Piccole dimensioni dell'universo

In questo modo avremmo 3 dimensioni fisiche e il tempo come quarta dimensione. Applicando le formule con una quarta dimensione si è riscontrato che tutto era perfetto, ma non significava che avesse trovato la chiave. Cioè, se ci sono più dimensioni nell'universo, perché non le vediamo? La teoria doveva descrivere che ci sono diversi tipi di dimensioni nell'universo. Ce ne sono alcuni grandi che sono facili da vedere e altri che sono più piccoli e arrotolati su se stessi.

Le piccole dimensioni sono talmente piccole da passare inosservate. Non possiamo vederli. Sebbene non possa essere compreso ad occhio nudo, ci sono alcuni esempi che rendono più facile capire dimensioni che non possiamo vedere.

Sebbene un cavo possa sembrarci un oggetto unidimensionale da lontano, sappiamo che non lo è. Il cavo ha una larghezza, altezza e lunghezza, cioè le dimensioni fisiche che abbiamo nella nostra realtà. Tuttavia, per le formiche, camminare lungo questo cavo è completamente tridimensionale e super accessibile.

L'idea dello scienziato Klein è in qualche modo simile, ma su scala molto più piccola. Se fossimo davvero piccole formiche, potremmo spostarci su scale più piccole dello spazio-tempo ed essere in grado di vedere quelle dimensioni extra. Le dimensioni rimangono arrotolate su se stesse. La domanda principale è: queste applicazioni funzionano nel mondo reale? La risposta è no.

Con questi dati, gli scienziati non potevano avere dati come la massa di un elettrone. L'idea è di essere in grado di spiegare l'intero universo con una teoria unificata.

Teoria delle stringhe e sua spiegazione

stringhe

Gli scienziati di oggi parlano di conoscere l'elemento più piccolo, indivisibile e inseparabile che esiste nel mondo. Immaginiamo di avere un pallone da calcio. Sebbene si pensi che gli atomi siano l'unità più piccola che può essere vista, Questi a loro volta sono costituiti da particelle più piccole come fermioni e bosoni. I quark sono un tipo di fermione di cui sono fatti i protoni. Nonostante quello che si credeva, all'interno dei quark possiamo vedere un piccolo filamento di energia che vibra. È una corda. Per questo motivo è nota come teoria delle stringhe.

Queste piccole corde sono simili a quelle di uno strumento musicale e possono vibrare in modi diversi. Si potrebbe dire che è il pezzo più basilare dell'intero universo. Stringhe è ciò che vediamo completamente nell'intero universo, da allora tutto è costituito da atomi che a loro volta sono costituiti da protoni e, a loro volta, da quark e, a loro volta, da stringhe.

Questa teoria può quindi spiegare l'origine di tutte le forze fondamentali nell'universo. Tutti i tipi di energia avrebbero queste corde vibranti in comune. Per vedere se funziona, ho dovuto testarli in matematica con un universo a tre dimensioni. Tuttavia, questo funziona solo avendo un universo con 10 dimensioni fisiche e tempo. Se è già difficile immaginare un universo con quattro dimensioni fisiche, immagina con 10.

Spiegazioni delle dimensioni extra

Esistenza di altri universi

La teoria delle stringhe ci permette di spiegare cosa succede in un buco nero e cosa è successo prima Big Bang. Questa teoria dice che il Big Bang potrebbe essere il risultato della fusione o della collisione di universi. Inoltre, ti permette di usare cose come wormholes per poter viaggiare in altri universi. Grazie a questa teoria, potremmo sapere come viaggiare in un universo in cui la vita si estenderà quando il cosmo morirà.

Se a causa della collisione del Big Bang ora abbiamo meno energia di prima, puoi pensare che quell'energia in eccesso sia andata alle altre dimensioni.

Comunque sia, non è così necessario avere una teoria che ci dica tutto ciò che accade nell'universo in quel modo, così possiamo vivere senza la teoria delle stringhe.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.