C'è suono nello spazio?

rumore nello spazio

È lì suono nello spazio? Questa è una domanda che spesso porta a confusione e dibattito tra le persone. In realtà, la risposta è alquanto complessa e richiede una comprensione di come funziona il suono e delle caratteristiche dello spazio. Ci sono molti studi scientifici in merito.

In questo articolo vi diremo se esiste un suono nello spazio, come viene trasmesso e quali sono le caratteristiche necessarie per esso.

C'è suono nello spazio?

suono nello spazio

Quando pensiamo al suono, di solito lo associamo alla capacità delle nostre orecchie di percepire le vibrazioni delle particelle nell'aria. Sulla Terra, per esempio, Il suono si propaga attraverso onde che viaggiano nel mezzo gassoso che ci circonda. Queste onde sonore fanno vibrare i nostri timpani, permettendoci di ascoltare e percepire il mondo che ci circonda.

Tuttavia, nello spazio, la situazione è molto diversa. Lo spazio è un vuoto quasi perfetto, con una densità estremamente bassa. Non ci sono abbastanza particelle nello spazio perché le onde sonore si propaghino nello stesso modo in cui si propagano sulla Terra. Ciò significa che, in generale, non c'è suono nello spazio come lo conosciamo qui.

Ma ciò non significa che lo spazio sia completamente silenzioso. Esistono altre forme di "suono" che possono essere rilevate nello spazio. Ad esempio, gli astronomi usano strumenti sofisticati per captare le onde elettromagnetiche, come onde radio, raggi X e raggi gamma, emesse da oggetti cosmici. Queste onde elettromagnetiche possono essere tradotti in segnali udibili in modo che gli scienziati possano studiare e comprendere meglio l'universo.

Inoltre, ci sono momenti in cui gli astronauti nello spazio possono sentire certi suoni. Ad esempio, all'interno dei veicoli spaziali, gli astronauti possono sentire il rumore dei sistemi di ventilazione, del funzionamento delle apparecchiature e delle comunicazioni con la Terra. Questi suoni vengono trasmessi attraverso le vibrazioni nelle strutture della navicella e vengono captati dalle orecchie degli astronauti.

Come il suono viaggia nello spazio

non c'è suono nello spazio

Alla domanda se esiste un suono nello spazio esterno, inteso come al di fuori delle atmosfere planetarie e negli ambienti interplanetari, interstellari e intergalattici, si può rispondere che nel vuoto non si sente alcun suono. il vuoto di lo spazio esterno ha poche o nessuna particella per metro cubo attraverso la quale il suono può viaggiare, poiché il suono richiede un mezzo per viaggiare in modo efficiente. Le onde sonore viaggiano a velocità specifiche a seconda del mezzo attraverso il quale viaggiano.

Poiché il suono è solo aria che vibra e non c'è aria che vibra nello spazio, ne consegue che non c'è suono. Se fossimo seduti su un'astronave e un'altra astronave esplodesse, non sentiremmo niente. Bombe che esplodono, asteroidi che si schiantano, supernove e pianeti in fiamme sono altrettanto silenziosi nello spazio.

All'interno dell'astronave, ovviamente, puoi sentire gli altri membri dell'equipaggio perché l'astronave è piena d'aria. Oltretutto, un essere umano sarà sempre in grado di sentirsi parlare o respirare, poiché anche l'aria nella tuta spaziale che sostiene la tua vita trasporta il suono. Ma due astronauti in tute spaziali che fluttuano nello spazio non saranno in grado di parlare direttamente, per quanto urlino, anche se sono a pochi centimetri di distanza.

La sua incapacità di parlare direttamente non è dovuta all'interferenza delle sue cuffie, ma piuttosto al vuoto dello spazio dove non c'è alcun suono. Ecco perché le tute spaziali sono dotate di comunicatori radio a due vie. La radio è una forma di radiazione elettromagnetica che, come la luce, viaggia perfettamente attraverso il vuoto dello spazio. Il trasmettitore dell'astronauta converte la forma d'onda sonora in una forma d'onda radio e invia l'onda radio attraverso lo spazio a un altro astronauta, dove viene riconvertita in suono affinché gli altri possano ascoltarla.

sonificazione

campo magnetico

Per ottenere un effetto drammatico in tutti i film spaziali commerciali, le sale cinematografiche travisano deliberatamente questo principio. L'esplosione silenziosa di un'astronave non sarebbe così evidente se non si potesse sentire nulla. Ma una saga come Star Wars descrive il suono spettacolare delle navi che sparano laser e la gigantesca esplosione di navi e pianeti.

Quello che possiamo fare è dare suono agli oggetti astronomici, che è cosa Si chiama sonificazione. Si tratta di convertire l'intensità della radiazione, del plasma, ecc. in alcuni suoni irreali di cose che accadono nello spazio, che possono darci uno strano fenomeno di volume. Ad esempio, un gruppo di galassie del cielo profondo ripreso dal telescopio spaziale Hubble, in particolare il centro di un ammasso di galassie noto come RXC J0142. Lo stesso vale per il video virale del rumore prodotto da un buco nero.

C'è un'atmosfera su Marte, ma è così sottile che le orecchie umane non possono sentire i suoni sulla Terra. Grazie alla missione InSight della NASA, possiamo sentire come soffia il vento su Marte. Il 1° dicembre 2018, i sismometri e i sensori di pressione barometrica del veicolo spaziale ha rilevato vibrazioni in un vento da 10 a 15 mph che soffia dalla regione Elysium di Marte. Le letture del sismografo sono ben all'interno della gamma dell'udito umano, ma quasi tutti i bassi sono difficili da sentire su altoparlanti e dispositivi mobili.

Per fare ciò, il video ha sia l'audio originale che una versione aumentata di due ottave per poterlo ascoltare su dispositivi mobili. Le letture del sensore di pressione barometrica sono state accelerate di 100 volte per renderle udibili. I risultati sono sorprendenti. Sebbene Marte abbia un'atmosfera molto sottile rispetto alla Terra, con una pressione atmosferica pari solo all'1% di quella della Terra, ci sono livelli sostanziali di vento e tempeste di sabbia sia a livello locale che globale.

Spero che con queste informazioni tu possa saperne di più sull'esistenza del suono nello spazio e su come viene trasmesso.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.