Semi che resistono al cambiamento climatico

Semenzaio di rucola

Semenzaio di rucola

L'agricoltura è fondamentale affinché l'umanità possa rimanere in vita, ma è anche una delle più inquinanti. Quasi un terzo delle emissioni di gas serra sono dovute a questa attività, che comprende la generazione di CO2 dalla lavorazione del terreno e l'utilizzo di fertilizzanti chimici che, oltre ad aumentare la presenza di protossido di azoto, fanno perdere la fertilità del suolo.

Con tutto, Il 20% delle specie vegetali è a rischio di estinzione, e molti altri potrebbero essere presto una conseguenza dell'aumento delle temperature e delle monocolture. Fortunatamente, ci sono diverse organizzazioni che si dedicano alla raccolta dei semi e alla loro conservazione in siti protetti e alla creazione di nuove varietà che resistono ai cambiamenti climatici.

Una di queste organizzazioni è il Centro internazionale per l'agricoltura tropicale (IATTC) che lavorano per preservare il patrimonio genetico dei semi e per sviluppare specie che resistono alla siccità, malattie e le diverse condizioni ambientali che potrebbero insorgere nel medio e lungo termine. Al momento conta 37mila varietà di fagioli e 6mila campioni di manioca.

Questi tipi di centri sono molto importanti, poiché grazie a loro gli agricoltori potranno acquisire semi di piante più resistenti, che saranno senza dubbio cruciali per evitare perdite economiche. Comunque, Il 30% dei 1076 parenti selvatici delle 81 colture più importanti deve ancora essere raccolto, secondo uno studio pubblicato in Natura Piante. I parenti selvatici hanno preziose informazioni genetiche che possono essere utilizzate per sviluppare colture in grado di adattarsi meglio ai cambiamenti climatici.

Selezione di semi

Selezionando i semi, si possono ottenere varietà migliori.

»L'approvvigionamento alimentare mondiale è in una posizione precaria, contando su pochissime specie di piante coltivabili. Per ogni parente selvatico che non è conservato in una banca genetica e non disponibile per la ricerca, c'è un'opzione in meno per gli allevatori per aumentare la resilienza delle colture alimentari."Ha detto Colin Khoury, scienziato CIAT e coautore del rapporto.

È interessante sapere che per meno di 600 euro puoi conservare una varietà per sempre. Tuttavia, dovremo ancora aspettare un po 'per ottenere questi "super semi".


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.