Satelliti artificiali

Quando parliamo di satelliti naturali non ci riferiamo a quei corpi celesti che sono in orbita sopra un altro corpo celeste di dimensioni maggiori. Tuttavia, quando ci riferiamo a satelliti artificiali stiamo parlando di qualsiasi oggetto innaturale che orbita attorno a un corpo celeste. Questi oggetti di solito hanno un obiettivo specifico come una migliore comprensione dell'universo. Sono nati come risultato della tecnologia umana e vengono utilizzati per ottenere informazioni sul corpo celeste che studia. La maggior parte dei satelliti artificiali orbitano attorno al pianeta Terra. Sono di grande importanza per lo sviluppo della tecnologia umana e oggi non potremmo vivere senza di loro.

Pertanto, dedicheremo questo articolo per dirti tutto ciò che devi sapere sui satelliti artificiali.

caratteristiche principali

Satelliti artificiali

A differenza di quanto accade con i satelliti naturali come la luna, i satelliti artificiali sono costruiti dagli esseri umani. Questi si muovono intorno a un oggetto più grande di loro poiché sono attratti dalla forza di gravità. Di solito sono macchine molto sofisticate che hanno una tecnologia rivoluzionaria. Vengono inviati nello spazio per ottenere una grande quantità di informazioni sul nostro pianeta. Possiamo dire che i detriti o resti di altre macchine, veicoli spaziali presidiati da astronauti, stazioni orbitali e sonde interplanetarie non sono considerati satelliti artificiali.

Tra le caratteristiche principali che troviamo con questi oggetti c'è che vengono lanciati tramite razzi. I razzi non sono altro che qualsiasi veicolo come un missile, un veicolo spaziale o un aereo che spinge il satellite verso l'alto. Sono programmati per seguire un percorso secondo quanto stabilito. Hanno una funzione o un compito principale da svolgere, ad esempio l'osservazione delle nuvole. La maggior parte dei satelliti artificiali che orbitano attorno al nostro pianeta, restano attorno ad esso ruotando continuamente. D'altra parte, abbiamo satelliti che vengono inviati ad altri pianeti o corpi celesti che devono essere seguiti per ottenere informazioni e monitoraggio.

Usi dei satelliti artificiali

Esistono diversi tipi di base di satelliti artificiali che orbitano attorno alla Terra: satelliti geostazionari e satelliti polari. Questi sono i principali in base ai loro usi. Se vogliamo creare una mappa e ottenere informazioni specifiche sulla Terra o su altri pianeti, vengono utilizzati questi satelliti. Ad esempio, il sistema di posizionamento globale noto come GPS è ottenuto grazie a una rete di satelliti artificiali che orbitano attorno al pianeta Terra. Questo gruppo di satelliti determina la posizione e la posizione di un oggetto sul pianeta attraverso i sistemi di telecomunicazione. Questi sistemi includono anche televisione e telefoni cellulari.

Tra gli usi che troviamo dei satelliti artificiali ci sono obiettivi scientifici e applicati. Alcuni esempi di usi scientifici sono lo studio dello spazio esterno, della radiazione solare, dei pianeti, ecc. Altri esempi di usi applicati è l'osservazione meteorologica, lo spionaggio militare, il telerilevamento e le telecomunicazioni, tra gli altri.

Va tenuto presente che le distanze a cui si trovano i satelliti geostazionari e polari sono diverse. Alcuni sono a una distanza di 240 chilometri, mentre altri sono a distanze diurne fino a 36.200 chilometri. Ogni tipo di satellite avrà alcuni vantaggi e altri svantaggi a seconda del suo utilizzo. La maggior parte dei satelliti che si muovono intorno alla Terra rimangono entro un raggio di 800 chilometri e viaggiano a velocità di circa 27,400 chilometri all'ora. La velocità elevata con cui si muovono è necessaria in modo che la gravità non li tiri indietro.

Questi satelliti artificiali sono costituiti da due parti fondamentali: l'antenna e l'alimentatore. L'antenna è incaricata di inviare e ricevere le informazioni in questione. La fonte di alimentazione può essere sia batterie che pannelli solari. Questi sono necessari affinché la macchina continui a funzionare.

Tipi di satelliti artificiali

Come accennato prima, ci sono due tipi fondamentali di satelliti che orbitano attorno alla Terra. Sono i seguenti:

  • Geostazionario: Sono quelli che si muovono in direzione est-ovest sopra l'Equatore. Seguono la direzione e la velocità della rotazione terrestre.
  • Polare: Si chiamano così perché viaggiano da un polo all'altro in direzione nord-sud.

All'interno di questi due tipi di base abbiamo alcuni tipi di satelliti che sono responsabili dell'osservazione e del rilevamento delle caratteristiche dell'atmosfera, degli oceani e delle masse terrestri. Sono considerati con il nome di satelliti ambientali. Possono essere suddivisi in alcuni tipi come sono geosincrone ed eliosincrone. I primi sono quelli che orbitano intorno al pianeta alla stessa velocità della rotazione terrestre. I secondi sono quelli che passano ogni giorno alla stessa ora in un certo punto del pianeta. La maggior parte dei satelliti utilizzati nelle telecomunicazioni per le previsioni meteorologiche sono geosincroni.

Detriti spaziali e impatti

Non si può negare che i satelliti artificiali abbiano di gran lunga migliorato la vita umana. Tuttavia, un satellite può disintegrarsi nell'atmosfera quando ritorna. Dopo aver terminato la sua vita utile o aver raccolto tutti i dati necessari, hai diverse opzioni. Può tornare indietro e disintegrarsi nell'atmosfera o può diventare spazzatura spaziale poiché rimane in orbita attorno a un corpo celeste inutilmente. Nel caso in cui un satellite sia basso, tende a disintegrarsi entrando nell'atmosfera in porzioni differenti.

Il gran numero di satelliti artificiali che si aggirano per il pianeta senza alcun uso è eccezionale. Ecco perché questo set di satelliti è chiamato spazzatura spaziale. I satelliti artificiali che possono essere messi in orbita sono essenziali per la vita nella società. Ciò provoca un impatto positivo sull'essere umano. Grazie a questo, possiamo esplorare altri pianeti, rilevare meteoriti, osservare la vita sulla Terra e ottenere informazioni sulle variabili climatiche di un punto specifico del pianeta.

Dal punto di vista economico e comunicativo vengono utilizzati anche per ricevere segnali televisivi, radiofonici, internet e telefonici. Oggi non potremmo vivere senza di loro.

Spero che con queste informazioni possiate saperne di più sui satelliti artificiali.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.