Quanti satelliti ha Saturno?

quanti satelliti ha saturno

Saturno ha molte, molte lune e sono disponibili in molte varietà. In termini di dimensioni, abbiamo lune che vanno da poche decine di metri al gigantesco Titano, che rappresenta il 96% di tutta la materia in orbita attorno alla Terra. molti si chiedono quanti satelliti ha saturno.

Per questo dedicheremo questo articolo per raccontarvi quando Saturno ha i satelliti, le caratteristiche di ognuno e come sono stati scoperti grazie alla tecnologia della scienza.

caratteristiche del pianeta

quanti satelliti ha il pianeta saturno

Ricordiamo che Saturno è il sesto pianeta più vicino al sole nel sistema solare, si trova tra Giove e Urano. È il secondo pianeta più grande del sistema solare. Ha un diametro di 120.536 chilometri all'equatore.

Per quanto riguarda la sua forma, è un po' schiacciata dai pali. Questa triturazione è dovuta alla sua velocità di rotazione piuttosto elevata. L'anello è visibile dalla Terra. È il pianeta con il maggior numero di asteroidi in orbita. Data la sua composizione gassosa e la sua abbondanza di elio e idrogeno, è classificato come gigante gassoso. Per curiosità, il suo nome deriva dal dio romano Saturno.

Un pianeta ha asteroidi che lo orbitano attraverso gli effetti della gravità. Più grande è un pianeta, più attrae gravitazionalmente e più asteroidi in orbita può ospitare. Il nostro pianeta ha un solo satellite che ci orbita, ma ha anche migliaia di frammenti rocciosi attratti dal nostro campo gravitazionale.

Quanti satelliti ha Saturno?

lune di Saturno

Le lune di Saturno sono divise in diversi gruppi in base a come orbitano attorno al pianeta (la distanza che percorrono, la direzione, l'inclinazione, ecc.). Ci sono più di 150 piccole lune immerse nei suoi anelli. (chiamate circummolliti), insieme ai granelli di roccia e polvere che le formano, mentre altre lune orbitano al di fuori di esse ea varie distanze.

Determinare esattamente quanti satelliti ha attualmente Saturno è complicato. Si stima che abbia più di 200 lune, tuttavia 83 di esse possiamo effettivamente considerarle lune perché hanno orbite conosciute e si trovano al di fuori degli anelli. Di questi 83, solo 13 hanno diametri maggiori (maggiore di 50 chilometri).

Più lune possono essere scoperte nel corso degli anni. Una delle ultime scoperte del 2019 è stata l'aggiunta di almeno 20 satelliti a tale elenco. Molte delle lune di Saturno presentano paesaggi abbastanza diversi da quelli che abbiamo qui sulla Terra, sebbene alcune possano supportare qualche forma di vita. Di seguito, ti porteremo un po 'più in profondità in alcuni dei più importanti.

titano

Titano è una grande luna ghiacciata la cui superficie è nascosta da una densa atmosfera dorata.. È molto più grande della luna o persino di Mercurio. È la seconda luna più grande del sistema solare dopo una delle lune di Giove, chiamata Ganimede.

Oltre alle sue dimensioni, è anche noto per essere l'unico corpo celeste (oltre alla Terra) che ha quantità significative di liquido permanente sulla sua superficie. Titano ha fiumi, laghi, oceani e nuvole da cui precipitano metano ed etano, formando un ciclo simile a quello dell'acqua sulla Terra.

Negli oceani più grandi, potrebbero esserci forme di vita che utilizzano elementi chimici diversi da quelli a cui siamo abituati. In secondo luogo, Sotto l'enorme guscio ghiacciato di Titano, abbiamo trovato un oceano prevalentemente d'acqua che potrebbe anche supportare forme di vita microscopiche simili a quelle sulla Terra.

Encelado

La caratteristica più distintiva di Encelado è che possiamo trovare enormi colonne di acqua salata che emanano dall'interno dell'oceano sotterraneo sotto il suo guscio ghiacciato attraverso le fessure.

Questi pennacchi lasciano dietro di sé una scia di particelle ghiacciate che sono riuscite a raggiungere l'orbita, formando uno degli anelli di Saturno. Il resto ricade in superficie come neve., rendendo possibile a questa luna di avere la superficie (albedo) più bianca, più riflettente o più luminosa dell'intero sistema solare.

Dai campioni di questi pennacchi si può concludere che, oltre alla presenza di elementi chimici necessari alla vita, potrebbero esserci prese d'aria idrotermali simili a quelle sul fondo dell'oceano sulla Terra, che vomitano anche acqua calda. Perciò, È molto probabile che Encelado sostenga la vita.

Rea, Dione e Teti

lune in orbita attorno a saturno

Rhea, Dione e Tethys sono molto simili nella composizione e nell'aspetto: sono piccole, fredde (fino a -220ºC nelle zone ombreggiate) e senz'aria (tranne Rhea), con corpi che sembrano palle di neve sporche.

Queste tre lune sorelle ruotano alla stessa velocità di Saturno e mostrano sempre a Saturno la stessa faccia. Sono anche molto luminosi anche se non tanto quanto Encelado. Si ritiene che siano fatti principalmente di ghiaccio d'acqua.

Come accennato in precedenza, Rhea non è senza aria: ha intorno a sé un'atmosfera molto fragile, piena di molecole di ossigeno e anidride carbonica (CO2). Rea è anche la seconda luna più grande di Saturno.

Giapeto

Giapeto è al terzo posto tra le lune di Saturno. Diviso in due emisferi distinti: uno luminoso e uno scuro, è uno dei più grandi misteri del sistema solare. Si distingue anche per la sua "cresta equatoriale", costituita da montagne alte 10 km che circondano l'equatore.

Mimas

La superficie di Mimas è ricoperta da enormi crateri da impatto. La più grande, con un diametro di 130 chilometri, occupa quasi un terzo di una faccia della luna, conferendole un aspetto molto simile alla Morte Nera di Star Wars. Inoltre ha sempre la stessa faccia di Saturno ed è molto piccolo. (198 km di diametro). È più vicino a Encelado che a Encelado.

Febe

A differenza della maggior parte delle lune di Saturno, Phoebe è una luna piuttosto debole risalente al primo sistema solare. È una delle lune più lontane di Saturno, a circa 13 milioni di chilometri da Saturno, quasi quattro volte più lontano del suo vicino più vicino, Giapeto.

Ruota attorno a Saturno nella direzione opposta alla maggior parte delle altre lune (e generalmente ad altri corpi del sistema solare). Pertanto, si dice che la sua orbita sia retrograda.

Spero che con queste informazioni tu possa saperne di più su quanti satelliti ha Saturno e sulle loro caratteristiche.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.