Pioggia in Groenlandia

pioggia in Groenlandia 14 agosto

Come abbiamo già elencato in numerose occasioni, il cambiamento climatico sta provocando un aumento delle temperature globali che ne risente molto di più nella zona dei poli. Ogni anno le temperature medie sono più alte e stanno causando gravi danni a quegli ecosistemi più vulnerabili. In Groenlandia è la prima volta che viene registrato qualcosa del genere. Ed è quello lo scorso 14 agosto ha iniziato a piovere nel punto più alto della calotta glaciale. Questo perché la temperatura dell'aria è stata in grado di rimanere sopra lo zero per nove ore.

In questo articolo ti diremo perché si è verificato questo evento e quali sono le sue possibili conseguenze.

Piove in Groenlandia

pioggia in groenlandia

L'aumento delle temperature medie dell'intero pianeta provoca gravi danni nei luoghi più sensibili agli sbalzi di temperatura. Ad esempio, la zona dei poli è solitamente abbastanza vulnerabile agli sbalzi di temperatura. Come abbiamo visto in numerose occasioni, l'Oceano Artico sta esaurendo il ghiaccio. Ciò colpisce gravemente la fauna che ha bisogno del ghiaccio per sopravvivere poiché è il suo ecosistema. Inoltre, sappiamo che esiste un equilibrio nella rete alimentare grazie al quale gli animali possono sopravvivere.

A causa dell'aumento delle temperature questo equilibrio si sta rompendo. È la prima volta che si registra una cosa del genere da quando sono state registrate le temperature. Ed è quello? Il 14 agosto ha iniziato a piovere nel punto più alto della calotta glaciale della Groenlandia. Ciò è stato causato dal fatto che la temperatura dell'aria è stata in grado di rimanere sopra lo zero per nove ore. Questo rende la terza volta in meno di un decennio che ciò accade.

Con temperature sotto lo zero e oltre 3.200 metri di altitudine, le condizioni al vertice della Groenlandia Di solito non portano a precipitazioni sotto forma di acqua ma di neve. Pertanto, questo fatto è cruciale.

Dadi sull'evento

studi sui cambiamenti climatici

Secondo i dati del National Ice and Snow Data Center (NSIDC) degli Stati Uniti, l'estensione dello scioglimento della calotta glaciale ha raggiunto il picco il 14 agosto a 872.000 chilometri quadrati. Il giorno successivo a questo evento, la calotta glaciale aveva già perso un'area 7 volte superiore alla media che si verifica a metà agosto. Solo gli anni 2012 e 2021 hanno registrato più di un evento di disgelo di 800.000 chilometri quadrati.

La comunità scientifica sta studiando a lungo per vedere quali sono le possibili conseguenze. Secondo la comunità scientifica, questo non è un buon segno per la calotta glaciale. L'acqua sul ghiaccio aumenta la probabilità che lo strato si sciolga. Non solo per essere più caldo e quando la temperatura, ma l'acqua assorbe più luce solare per essere più scura. Per capirlo dobbiamo conoscere il concetto di albedo. L'albedo è la quantità di radiazione solare che viene riflessa dal sole sulle superfici. Più chiaro è il colore della superficie, più radiazione solare rifletterà. In questo caso il ghiaccio è totalmente bianco quindi ha il più alto indice di albedo. Poiché ha acqua sopra ed è più scuro del ghiaccio, assorbe più luce solare, che a sua volta aumenta anche lo scioglimento.

Le precipitazioni totali sulla calotta glaciale sono state di 7 miliardi di tonnellate. Altri scienziati che lavorano anche nella zona condividono immagini sulla situazione dello scioglimento della calotta glaciale della Groenlandia ed è abbastanza preoccupante.

Cambiamenti irreversibili

lo scioglimento dei ghiacciai

L'ultimo rapporto dell'IPCC (United Nations Panel of Experts on Climate Change) diffuso il 9 agosto ha messo in guardia sui cambiamenti del clima e del sistema climatico, che sono già iniziati e saranno irreversibili per centinaia o migliaia di anni. Uno di questi è il disgelo della Groenlandia. Come determinato dall'agenzia, la continua perdita di ghiaccio nel XNUMX° secolo è quasi certa e, come hanno confermato altri studi, è più veloce del previsto.

Secondo la scienza del clima, l'innesco sono le emissioni causate dalle attività umane, e la riduzione completa e sostanziale delle emissioni è il requisito principale, affinché il clima si stabilizzi e non ci siano altre condizioni più gravi.

In Groenlandia, il 60% dell'innalzamento del livello del mare è dovuto allo scioglimento dei ghiacci. Se la tendenza alla perdita di ghiaccio continua al ritmo attuale, Entro il 2100, ogni anno 400 milioni di persone saranno a rischio di inondazioni costiere.

Come puoi vedere, il cambiamento climatico sta già causando gravi danni all'intero pianeta. Questo è solo l'inizio in quanto sarà molto difficile invertire i cambiamenti. Spero che con queste informazioni possiate saperne di più sulla pioggia in Groenlandia.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.