Perché il cielo è blu e non di un altro colore?

cielo e nuvole

Chi non ha posto o ha mai posto questa domanda? E potrebbero avercelo detto su ... "È il riflesso degli oceani!" È divertente, se poniamo la domanda al contrario, la risposta popolare al motivo per cui gli oceani sono blu di solito è perché il cielo è blu. C'è qualcosa che non si adatta bene, giusto? Naturalmente, non devi cercare chi sta "dipingendo" cosa, ma piuttosto da dove viene quel colore. I bianchi raggi del sole che interagiscono con l'atmosfera sono i principali responsabili.

Quando i raggi luminosi passano attraverso corpi trasparenti o traslucidi, ciascuno di i colori che compongono la luce bianca si separano e vanno alla deriva ad una certa angolazione. Sempre a seconda del mezzo attraverso cui passano, la direzione e la forma cambieranno. La luce bianca emessa dal Sole corrisponde a una frazione di tutte le onde che compongono lo spettro elettromagnetico. La gamma di colori è la stessa dell'arcobaleno. Per vedere questa scomposizione dei colori è sufficiente far passare un raggio di luce attraverso un prisma.

Scomponendo i colori della luce

spettro elettromagnetico della luce

Spettro elettromagnetico

Mentre i colori si decompongono, le lunghezze d'onda viola e blu sono più brevi di quelli gialli (più intermedi) o del suo estremo, il rosso, con lunghezze maggiori. Questo è ciò che causa questo tipo di ventaglio di colori. Quando i raggi del sole attraversano l'atmosfera, lo fanno attraverso il vapore acqueo, la polvere, la cenere, ecc. A questo punto i raggi di luce viola e blu vengono deviati in misura maggiore dei gialli e dei rossi.

Questi raggi, entrando costantemente in collisione con particelle d'aria cariche di umidità, polvere e cenere, provocano un costante cambiamento di traiettoria. Questo processo è noto come "diffusione". Questo è ciò che causa quel colore bluastro. Diffondendosi quattro volte più velocemente dei colori rossi a causa della lunghezza d'onda più corta, è ciò che ci fa avere quella sensazione generale di blu e che non è focalizzato su un singolo punto.

Sì, il cielo è blu durante il giorno. Ma non sempre! Cast?

Spiegazione del perché il cielo è blu

Interpretazione grafica delle diverse tonalità | Gamavision

I raggi che appartengono agli spettri giallo e rosso sono l'opposto. Le loro lunghezze d'onda più lunghe li fanno disperdere meno. Viaggiando ulteriormente in linea retta, questi colori si fondono, dando una tonalità arancione. A seconda dell'ora del giorno in cui ci troviamo, del colore del cielo, è vero che può variare. Qualcosa che possiamo vedere all'alba o al tramonto e vediamo il Sole vicino al livello del mare o all'orizzonte.

I raggi di luce qui devono attraversare uno spessore maggiore nell'atmosfera. L'interazione forzata di una quantità molto maggiore di particelle di vapore acqueo, goccioline, polvere, ecc., Finisce per forzare quanto segue. I raggi di luce che tendono al blu e al viola vengono continuamente diffusi lateralmente. I raggi vicini allo spettro rosso, con traiettorie più dritte, continuano, dandoci quel colore più arancione e rossastro.

Dipende sempre dalla quantità di cenere e polvere sospese nell'aria

tramonto nuvole rosse

L'intensità del colore rosso che si percepisce nel cielo all'alba o al tramonto dipende sempre dalla quantità di ceneri e polveri sospese nell'aria, a parte il vapore acqueo. Questa è anche la ragione principale per cui quando ci sono eruzioni o incendi, ad esempio, la quantità di polvere e cenere aumenta e fa sì che quei colori siano visti in modo ancora più vivido.

Un buon modello di questo fenomeno si trova su Marte. Inoltre, ora che sta per conquistarlo, ci vuole qualcosa di più rilevante per spiegare perché il pianeta sembra sempre rossastro. È proprio per la "quantità di atmosfera" che ha, che è molto bella. Inoltre, a differenza della Terra, che è principalmente ossigeno, lì è composta principalmente da anidride carbonica. Insieme alla grande quantità di ossido di ferro e alle raffiche di vento che sollevano la polvere, fanno di Marte il pianeta rosso, a differenza della Terra, il nostro pianeta blu.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.