Tutto quello che devi sapere sull'Olocene

Olocene

El Cenozoico È un'epoca che si divide in due epoche conosciute come Pleistocene y Olocene. L'Olocene è l'ultima volta che si conosce poiché è in cui si trova attualmente il nostro pianeta. È iniziato circa 12.000 anni fa, esattamente 10.000 a.C. e siamo ancora oggi nell'Olocene. In questo periodo la maggior parte dello sviluppo dell'umanità è coperta anche dalla comparsa del Homo sapiens alle tecnologie che abbiamo oggi.

In questo articolo ti diremo tutto ciò che devi sapere sull'epoca dell'Olocene.

caratteristiche generali

Civiltà umana nell'Olocene

Durante questo periodo il pianeta è cambiato molto poco. La maggior parte dei cambiamenti che sono stati osservati riguardano la biodiversità poiché l'azione dell'uomo attuale su migliaia di specie di piante e animali provoca l'estinzione. Gli esseri umani sono diventati la specie dominante sul pianeta nonostante abbiano causato molti danni.

L'Olocene ha attraversato più di 12.000 anni circa ed è quello che comprende l'intero sviluppo dell'umanità. In questo periodo, è possibile coprire la creazione dei primi gruppi sociali e delle prime civiltà umane e lo sviluppo della scrittura, viaggi di esplorazione e grandi progressi culturali, intellettuali e tecnologici, tra gli altri.

Durante questo periodo c'è stata un'estinzione di massa di specie che è stata osservata attraverso un processo continuo e permanente. Queste specie di animali e piante sono state ridotte in gran numero a causa dell'azione dell'uomo. L'intero processo è stato classificato dagli specialisti come uno dei più gravi processi di estinzione che si siano verificati sul nostro pianeta. Questo perché la causa dell'estinzione non è stata dovuta all'azione di fattori ambientali ma a causa di una delle specie che abitano il pianeta e che è diventata quella dominante.

Durante l'Olocene si ritiene che vi sia un'epoca interglaciale. Cioè, un momento in cui termina il raffreddamento intenso e c'è meno area coperta di ghiaccio. Si prevede che in un futuro non troppo lontano avrà luogo un'altra glaciazione poiché, a causa degli studi che abbiamo e della conoscenza attraverso i reperti fossili, inizierà presto o dovrebbe iniziare un'altra epoca di glaciazione.

Geologia dell'Olocene

Clima intergrazziale

Per quanto riguarda la geologia, da allora è stato poco significativo non ci sono stati grandi cambiamenti nei movimenti orogenici, né nella configurazione dei continenti. Alcuni frammenti che appartenevano al grande continente noto come Pangea hanno continuato a muoversi, ma a un ritmo più lento rispetto ai tempi antichi. La distanza che copre i continenti dall'inizio di questo periodo ad oggi è stata di solo un chilometro. Tuttavia, va notato che le masse continentali non smetteranno mai di muoversi e c'è da aspettarsi che entro pochi milioni di anni si scontreranno di nuovo e formeranno un altro supercontinente.

Durante questo periodo c'è stato anche un aumento del livello del mare a causa dello scioglimento o dei ghiacciai. Molte delle terre che oggi sono sommerse dall'acqua sono state originariamente trovate per formare ponti tra alcune regioni. In questo senso, si può dire che lo scongelamento non è stato provocato dopo un processo graduale ma che ci sono stati periodi in cui il disgelo ha raggiunto alcuni picchi provocando un aumento più brusco del livello del mare.

Tenendo conto di questi dati, si può concludere che il livello del mare è aumentato di 35 metri dall'inizio dell'Olocene. Un fatto preoccupante è che negli ultimi 25 anni il livello del mare è nuovamente aumentato a una velocità di circa 3 mm all'anno, che è in qualche modo accelerata per quello che è il tasso normale. Ciò è dovuto ad un aumento dell'effetto serra che provoca un aumento delle temperature globali ed è causato dall'azione di alcuni dei gas che sono in grado di trattenere il calore.

Clima olocenico

Le temperature in questo periodo sono molto più miti rispetto alle volte precedenti. Questo perché è un'età interglaciale. Le temperature medie erano in aumento o tra i 4 ei 9 gradi circa. Il riscaldamento del pianeta non è stato uniforme, poiché in alcune regioni ha registrato un aumento maggiore e in altre una diminuzione dello stesso. Le terre che hanno subito il maggior raffreddamento sono quelle che si trovavano più a sud.

In altre regioni dove hanno sempre avuto un clima desertico, il regime delle precipitazioni ha cominciato ad aumentare.

Flora e fauna

Fauna dell'Olocene

Lo sviluppo della vita durante l'epoca dell'Olocene non ha apportato troppe modifiche dal punto di vista evolutivo. La tendenza più marcata che può essere rappresentata in questi anni è che le specie hanno iniziato a scomparire a un ritmo più veloce che mai. Molti mettono in relazione questo declino delle specie con l'aspetto degli esseri umani. L'estinzione continua fino al momento in cui ci sono un gran numero di specie in via di estinzione.

Le piante con la maggiore distribuzione a livello planetario sono le angiosperme. Le regioni dei tropici più vicine all'Ecuador sono quelle dove c'è la maggior quantità di foreste umide che hanno un'abbondanza di piante e una grande biodiversità. Nelle zone più vicine ai poli la vegetazione cambia radicalmente. Le piante frondose e l'umidità della giungla lasciano il posto ad altri tipi di alberi che si adattano alle temperature più basse.

Per quanto riguarda la fauna, gli animali non sono variati molto durante l'Olocene. Le specie che è riuscita a mantenere per tutto questo tempo non hanno subito cambiamenti o evoluzioni. Ciò che si è accentuato e prolungato nel tempo è l'estinzione di animali sia terrestri che marini. Tutto questo è causato dall'azione dell'essere umano e dal suo desiderio di conquistare il pianeta.

Spero che con queste informazioni possiate saperne di più sull'Olocene.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.