Rendere il pianeta di nuovo verde per combattere il cambiamento climatico

L'immagine satellitare del progetto GOES della NASA del 25 dicembre 2013 mostra una vista dell'emisfero occidentale della Terra la mattina di Natale. AFP PHOTO / HO / NASA GOES PROJECT == LIMITATO ALL'USO EDITORIALE / CREDITO OBBLIGATORIO: "AFP PHOTO / NASA GOES Project / NESSUNA VENDITA / NESSUNA COMMERCIALIZZAZIONE / NESSUNA CAMPAGNA PUBBLICITARIA / DISTRIBUITO COME SERVIZIO AI CLIENTI ==

Il cambiamento climatico è il problema principale che abbiamo oggi per il futuro. Si stanno sviluppando sempre più tecnologie in grado di cercare soluzioni o alternative a questo cambiamento che interessa l'intero pianeta.

Sappiamo che il ruolo della flora e della fauna è quello di importanza vitale per il futuro. Mantenere la biodiversità e non interrompere le catene alimentari e i cicli biologici sono una buona arma nella lotta al cambiamento climatico. Gli scienziati stanno studiando nuove tecniche di osservazione che ci permettono di scoprire ancora più a fondo il ruolo della flora e della fauna.

Josep Penuelas è un ecologo specializzato in ecologia globale, ecofisiologia vegetale, telerilevamento e interazioni biosfera-atmosfera ed è dedito alla ricerca sull'evoluzione degli esseri viventi e sul loro ruolo nel cambiamento climatico. Ha detto che gli effetti del cambiamento climatico sulla flora e la fauna sarebbero più notevoli in fenologia. Questo è, ad esempio, quando rimuovi le foglie dagli alberi decidui. Con il cambiamento climatico l'intervallo di temperatura è molto diverso dal normale. Nel mese di ottobre fa ancora abbastanza caldo perché gli alberi interpretino che non hanno ancora bisogno di perdere le foglie.

Lo stesso vale per gli uccelli migratori. Questi uccelli migrano per poter avere piccoli e vivere a temperature piacevoli. Tuttavia, con i cambiamenti delle temperature, le rotte migratorie cambiano il loro tempo. Questo genere di cose è facile da osservare per le persone ed è una delle cose che hanno grande importanza nel funzionamento degli ecosistemi del pianeta. Prolungando questi mutamenti fenologici, si possono provocare sostituzioni di alcune specie con altre e, quindi, cambiamenti nell'area di distribuzione.

L'ecologo ha confermato che negli studi effettuati si può osservare che sia gli esseri umani che le piante e gli animali rispondono ai cambiamenti climatici cambiando geneticamente molto più velocemente del previsto. Tuttavia, bisogna aggiungere che i cambiamenti genetici nei microrganismi sono molto più veloci a causa della velocità con cui si riproducono e del numero di individui. Ecco perché i microrganismi si adattano più facilmente agli effetti del cambiamento climatico perché hanno molte più generazioni in molto meno tempo.

Negli studi condotti da Peñuelas per comprendere le cause e le conseguenze degli effetti dei cambiamenti climatici sul pianeta, il linguaggio di comunicazione che hanno i fiori. Questi studi possono fornire dati essenziali per conoscere il rapporto della flora con l'ambiente che ci circonda.

Le piante scambiano più gas con l'atmosfera di quanto pensiamo

Le piante scambiano più gas con l'atmosfera di quanto pensiamo

Le piante comunicano tra loro, non parlando o gesticolando, ma scambiano centinaia di gas con l'atmosfera. La cosa più nota della fotosintesi è che si scambiano ossigeno, anidride carbonica e acqua, Ma quello che la maggior parte delle persone non sa è che scambiano anche idrocarburi, alcoli e una grande quantità di composti gassosi che producono una funzione biologica straordinariamente importante per comunicare tra loro.

Inoltre, le piante non solo comunicano tra loro, ma anche con erbivori, predatori di erbivori che favoriscono la dispersione dei loro semi in modi diversi. Va anche aggiunto che questo scambio di gas con l'atmosfera provoca un cambiamento nella chimica dell'atmosfera e, quindi, in qualità dell'aria che respiriamo. Normalmente, nei luoghi con una maggiore densità di flora e vegetazione, l'aria che si respira è più pulita e sana poiché assorbe una grande quantità di anidride carbonica emessa dalla combustione dei combustibili fossili.

Il cambiamento climatico è accentuato dalla combustione di combustibili fossili

Il cambiamento climatico è accentuato dalla combustione di combustibili fossili

Negli studi condotti da Peñuelas, vengono applicate tecniche di telerilevamento per poter lavorare a livello globale, regionale e locale. Il rilevamento remoto è necessario per tenere traccia di queste modifiche.

"Quello che abbiamo verificato è che abbiamo un pianeta sempre più verde, dove c'è più biomassa verde, e lo attribuiamo al fatto che stiamo fertilizzando il pianeta con l'anidride carbonica che è il cibo per le piante".

Ma non è tutto positivo, dal momento che, secondo Peñuelas, la cosa preoccupante di questa situazione è che provoca situazioni di saturazione. Ciò si verifica perché le piante mancano di acqua a causa della siccità dovuta ai cambiamenti climatici o mancano di nutrienti perché sono molto limitate. Nel peggiore dei casi, il fattore limitante per le piante è la mancanza di luce.

La conseguenza di quanto sopra è che la massa verde smette di essere attiva e assorbe la CO2 che emettiamo e quindi aumenta l'effetto serra. Per risolvere questo problema, è necessario tenere presente che esiste un file limite di assorbimento di CO2 del pianeta e che il tipo di vita a cui siamo abituati dovrebbe essere cambiato poiché, se continuasse così, il pianeta diventerebbe troppo caldo.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.