Modificano geneticamente le mucche in modo che possano resistere al riscaldamento globale

Mucche da latte

Un modo piuttosto curioso per aiutare la fauna e la flora ad adattarsi a un problema che sta aggravando gli esseri umani è quello di modifica il tuo DNA per renderli più resistenti al riscaldamento globale. Questo è esattamente ciò che i ricercatori dell'Università della Florida stanno facendo con le mucche.

Questi animali sono molto utili all'umanità, quindi risulta molto importante assicurarsi che continuino ad esistere.

Allo stesso modo in cui nello stesso genere, sia animale che vegetale, può esserci una grande varietà di specie, nel caso delle vacche accade la stessa cosa. Per questo motivo, un team di ricercatori, tra cui il professor Raluca Mateescu del Dipartimento di scienze animali dell'UF / IFAS dell'Istituto di scienze alimentari e agricole dell'Università della Florida, sta studiando mucca brangus, che è il più tollerante al calore. Questo è un incrocio tra le varietà Angus e Brahman.

Per farlo, hanno ricevuto una sovvenzione federale di tre anni per $ 733. Con esso, saranno in grado di tracciare i segmenti di DNA delle due varietà, il che li aiuterà a conoscere quali regioni del DNA sono importanti per regolare la temperatura corporea dell'animale, secondo Mateescu ha detto.

Mucca nel campo

Circa il 40% delle vacche da carne del mondo si trova negli Stati Uniti. Al fine di ottenere animali che si adattano meglio alle condizioni di vita calde e che hanno anche carne di migliore qualità, i ricercatori vogliono indagare a lungo termine utilizzando strumenti genomici come far loro avere una maggiore tolleranza allo stress da caldo.

Questa è senza dubbio una ricerca che, nelle parole di Mateescu, "offre un nuovo potente approccio per affrontare le sfide del cambiamento climatico e sviluppare bestiame produttivo intelligente". Ma voi, cosa ne pensate della manipolazione genetica degli animali?

Se vuoi saperne di più, clicca qui.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.