Mesosfera

mesosfera e gas

L'atmosfera terrestre è suddivisa in diversi strati, ognuno dei quali ha una diversa composizione e funzione. Concentriamoci sul mesosfera. La mesosfera è il terzo strato dell'atmosfera terrestre, situato sopra la stratosfera e sotto la termosfera.

In questo articolo ti diremo cos'è la mesosfera, qual è la sua importanza, composizione e caratteristiche.

caratteristiche principali

strati superiori dell'atmosfera

La mesosfera si estende da circa 50 chilometri a 85 chilometri sopra la terra. Ha uno spessore di 35 chilometri. La temperatura dello strato intermedio diventa più fredda all'aumentare della distanza dalla terra, cioè all'aumentare dell'altitudine. In alcuni luoghi più caldi, la sua temperatura può raggiungere i -5 gradi Celsius, ma ad altre altitudini la temperatura scenderà a -140 gradi Celsius.

La densità dei gas nella mesosfera è bassa, sono composti da ossigeno, anidride carbonica e azoto e le loro proporzioni sono quasi le stesse di quelle dei gas troposferici. La principale differenza tra i due strati è che la densità dell'aria nello strato intermedio è inferiore, il contenuto di vapore acqueo è inferiore e il contenuto di ozono è maggiore.

La mesosfera è lo strato protettivo della terra perché distrugge la maggior parte delle meteore e degli asteroidi prima che raggiungano la superficie terrestre. È lo strato più freddo dell'atmosfera di tutti.

L'area dove finisce e inizia la mesosfera la termosfera è chiamata mesopausa; questa è l'area della mesosfera con i valori di temperatura più bassi. Il limite inferiore della mesosfera con la stratosfera è chiamato stratopausa. Questa è l'area in cui lo strato intermedio ha il valore di temperatura più basso. A volte nello strato intermedio vicino ai poli nord e sud si forma un tipo speciale di nubi, chiamate "nuvole nottilucenti". Queste nuvole sono strane perché si formano molto più in alto di qualsiasi altro tipo di nuvola.

Nello strato intermedio apparirà anche uno strano tipo di fulmine, chiamato "fulmine goblin".

Funzione mesosfera

strati dell'atmosfera

La mesosfera è lo strato di roccia celeste che ci protegge dall'entrare nell'atmosfera terrestre. Meteoriti e asteroidi bruciano a causa dell'attrito con le molecole d'aria per formare meteoriti luminosi, noti anche come "stelle cadenti". Si stima che ogni giorno cadano sulla terra circa 40 tonnellate di meteoriti, ma lo strato intermedio può bruciarle e causare danni alla superficie prima che arrivino.

Come lo strato di ozono stratosferico, anche lo strato intermedio ci protegge dalle radiazioni solari dannose (radiazioni ultraviolette). L'aurora boreale e l'aurora boreale si verificano a livello medioQuesti fenomeni hanno un alto valore turistico ed economico in alcune zone della terra.

La mesosfera è lo strato più sottile dell'atmosfera, poiché contiene solo lo 0,1% della massa d'aria totale e può raggiungere temperature fino a -80 gradi. In questo strato si verificano importanti reazioni chimiche e, a causa della bassa densità dell'aria, si formano varie turbolenze che aiutano le navicelle quando tornano sulla Terra, poiché iniziano a notare la struttura dei venti di fondo e non solo il freno aerodinamico. nave.

Alla fine della mesosfera c'è la mesopausa. È lo strato limite che separa la mesosfera e la termosfera. Si trova a circa 85-90 km di altezza e al suo interno la temperatura è stabile e molto bassa. In questo strato avvengono reazioni di chemiluminescenza e aeroluminescenza.

Importanza della mesosfera

mesosfera

La mesosfera è sempre stata l'atmosfera con meno esplorazione e ricerca, perché è molto alta e non permette il passaggio di aeroplani o mongolfiere, e allo stesso tempo è troppo bassa per essere adatta a voli artificiali. Molti satelliti orbitano in questo strato dell'atmosfera.

Attraverso l'esplorazione e la ricerca utilizzando razzi sonori, questo strato di atmosfera è stato scoperto, ma la durata di questi dispositivi deve essere molto limitata. Tuttavia, dal 2017, la NASA si è impegnata a sviluppare un dispositivo in grado di studiare lo strato intermedio. Questo artefatto è chiamato lidar di sodio (rilevamento della luce e della distanza).

Il sovraraffreddamento di questo strato dovuto alla bassa temperatura su di esso -e altri fattori che influenzano gli strati dell'atmosfera- rappresenta un indicatore di come si sta evolvendo il cambiamento climatico. A questo livello c'è un vento zonale caratterizzato dalla direzione est-ovest, questo elemento indica la direzione che seguono. Inoltre, ci sono maree atmosferiche e onde gravitazionali.

È lo strato meno denso dell'atmosfera e non puoi respirarlo. Inoltre, la pressione è troppo bassa, quindi se non indossi una tuta spaziale, il sangue e i fluidi corporei bolliranno. È considerato misterioso perché molto poco è stato studiato e perché in esso si sono verificati vari fenomeni naturali molto suggestivi.

Nubi nottilucenti e stelle cadenti

Nella mesosfera si verificano diversi fenomeni naturali molto speciali. Un esempio di ciò sono le nuvole nottilucenti, che sono caratterizzate da un colore blu elettrico e possono essere viste dai poli nord e sud. Queste nuvole si creano quando una meteora colpisce l'atmosfera e rilascia una catena di polvere, il vapore acqueo ghiacciato della nuvola aderirà alla polvere.

Le nuvole nottilucenti o le nuvole polari intermedie sono molto più alte delle nuvole ordinarie, alte circa 80 chilometri, mentre le nuvole ordinarie osservate nella troposfera sono molto più basse.

Anche le stelle cadenti si trovano in questo strato dell'atmosfera. Si verificano a livello medio e i loro avvistamenti sono sempre stati molto apprezzati dalle persone. Queste "stelle" sono prodotte dalla decomposizione di meteoriti, che si producono per attrito con l'aria nell'atmosfera e provocano l'emissione di scintille.

Un altro fenomeno che si verifica in questa atmosfera sono i cosiddetti raggi elfici. Sebbene siano stati scoperti alla fine del XIX secolo ed esposti da Charles Wilson nel 1925, le sue origini sono ancora difficili da capire. Questi raggi sono solitamente rossi, compaiono nella mesosfera e possono essere visti lontano dalle nuvole. Non è ancora chiaro cosa li causi e il loro diametro può raggiungere decine di chilometri.

Spero che con queste informazioni possiate conoscere meglio la mesosfera e le sue caratteristiche.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.