Mar dei coralli

fauna marina corallina

Oggi parliamo di un mare che racchiude al suo interno molte isole e che si trovava soprattutto nel più grande sistema di barriera corallina del mondo. Riguarda mare di corallo. È un mare che fa parte dell'Oceano Pacifico meridionale e ha una superficie di circa 4.800.000 chilometri quadrati. Sono di grande importanza dal punto di vista della conservazione della biodiversità in quanto vi è la Grande Barriera Corallina, dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 1981.

In questo articolo vi parleremo di tutte le caratteristiche, la biodiversità e l'importanza del Mar dei Coralli.

caratteristiche principali

mare di corallo

È un tipo di mare che bagna le coste dei seguenti paesi: Australia, Nuova Caledonia (Francia), Papua Nuova Guinea, Isole Salomone e Vanuatu. Il suo nome deriva dal contenere al suo interno numerose isole e il più grande sistema di barriera corallina del mondo. È collegata a nord-ovest con il mare di Arafura, attraverso lo stretto di Torres. Confina con il Mar di Salomone a nord, il Mar di Tasman a sud e l'Oceano Pacifico aperto a est.

È un mare la cui profondità media è di 2.394 metri, anche se nel suo punto più profondo raggiunge i 9.140 metri. Questo mare ha una curiosità ed è che le sue correnti principali formano un giroscopio in senso antiorario. Questo perché il suo punto più profondo genera correnti che vengono modificate dall'azione dell'effetto Coriolis. Il sistema attuale incorpora la corrente dell'Australia orientale. Questa corrente è responsabile del trasporto delle acque più calde dal nord al Mar di Tasman, che è generalmente più freddo. Questo contrasto di temperature è ciò che fa sì che abbia correnti più forti. La corrente che trasporta la parte più calda dell'acqua fredda aumenta la sua intensità durante il mese di febbraio ed è più debole nel mese di agosto.

Clima del Mar dei Coralli

barriera corallina

Il Mar dei Coralli ha una temperatura media annua che varia a seconda della latitudine in cui ci troviamo. Ad esempio, nella parte meridionale abbiamo acque più fredde che si aggirano intorno ai 19 gradi. In compenso abbiamo la parte settentrionale, acque più calde con valori intorno ai 24 gradi. Ha un indice di salinità che sarà di circa 34.5-35,5 ‰ (parti per mille), quindi non è troppo salino. Ed è che le acque del Mar dei Coralli si distinguono perché hanno un alto grado di nitidezza, soprattutto nelle aree in cui si trovano le barriere coralline.

Nella meteorologia di questo mare troviamo forti cicloni tropicali che sono abbastanza frequenti in esso. Questi cicloni tropicali sono abbastanza comuni e rappresentano una minaccia per la popolazione che vive sulle sue coste e per la navigazione. I cicloni tropicali si verificano più frequentemente durante la stagione estiva.

Isole del Mar dei Coralli

barriera corallina

Come abbiamo accennato prima, è un mare che ha molte isole al suo interno. Oltre alla Grande Barriera Corallina troviamo importanti gruppi di isole. Le sue scogliere e isole sono particolarmente ricche di biodiversità. Tra loro troviamo uccelli e una grande quantità di vita acquatica. Questa ricchezza di biodiversità non solo favorisce le attività di pesca, ma è anche una popolare destinazione turistica. Ha numerose isole che sono mete turistiche sia a livello nazionale che internazionale. Grazie a ciò, le economie dei paesi intorno al Mar dei Coralli possono prosperare bene. Vediamo quali sono le principali isole del Mar dei Coralli:

Si trovano vicino alla costa nord-orientale dell'Australia e sono costituiti da circa 30 isole e atolli e da circa 50 isolotti minori. Queste isole sono divise in diversi gruppi e sono le seguenti:

  • Northwest Group, in cui si trovano i territori più importanti Osprey Reef, Lihou Reef e della Isola Willis.
  • Mellish Reef, una barriera corallina situata a più di 300 chilometri al largo della costa australiana.
  • Gruppo sud-orientale, costituito da scogliere Frederick, Kenn, Saumarez, Wreck e Cato, dove si trova il punto più alto di queste isole, a soli 6 metri sul livello del mare.
  • Gruppo meridionale, formato da scogliere Middleton ed Elizabeth.

Le isole Chesterfield si trovano in Francia e si trovano a circa 550 chilometri a nord-ovest della Nuova Caledonia. Ci sono 11 isole totalmente disabitate la cui estensione è di circa 11 chilometri quadrati. Tutti gli isolotti e le barriere coralline sono abbastanza sparsi in un rettangolo di 120 × 70 chilometri. Le isole situate in questo rettangolo hanno i seguenti nomi:

  • Isla Renard.
  • barriere Bampton.
  • Cayo Scheletro.
  • Isole Chesterfield centrale.
  • Islotes Avon.
  • le Longue.
  • Isolotti di Ormeggio.
  • Islotes Ancoraggio.
  • Islet Lupo.
  • Barriere coralline Bellona.

Importanza delle barriere coralline

Sappiamo che le barriere coralline sono come foreste pluviali marine che hanno diverse forme, dimensioni e colori. Ed è che sono colonie di migliaia di piccoli animali che sono essenziali per la sopravvivenza di altre centinaia di milioni di persone e rappresentano il 25% della fauna marina mondiale. In queste barriere troverete piccoli pesci e molluschi e tartarughe, uccelli acquatici e squali. Questi ecosistemi sono piuttosto fragili e la loro sopravvivenza è a rischio a causa delle conseguenze del riscaldamento globale.

Le barriere coralline non solo forniscono riparo e cibo per una percentuale della fauna marina mondiale, ma sono anche un'attrazione turistica che genera entrate multimilionarie. Da un punto di vista ecologico, ci protegge da inondazioni, tsunami e contribuisce alla sicurezza alimentare attraverso la pesca. Dobbiamo anche sapere che numerosi farmaci antitumorali vengono estratti dalle barriere coralline.

Dobbiamo sapere che sono l'habitat naturale di numerose specie in via di estinzione come piume marine, anemoni, gorgonie, tra gli altri. Il rapporto UNEP sottolinea anche l'importanza dei coralli per le economie di Mesoamerica e Indonesia, due regioni che Più di 34.000 miliardi di dollari ciascuno potrebbero essere intascati da qui al 2030 se miglioriamo la salute della barriera corallina.

Spero che con queste informazioni possiate saperne di più sul Mar dei Coralli e le sue caratteristiche.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.