Le stagioni

Le stagioni

Come sapete, un intero anno sulla Terra ha 4 stagioni: autunno, inverno, primavera ed estate. L'esistenza delle stagioni è dovuta al movimenti della terra nella sua orbita attorno al Sole. A seconda della latitudine e dell'altezza alla quale ci troviamo all'interno del pianeta, i cambiamenti meteorologici e climatologici possono essere minimi o massimi. Cioè, potrebbe esserci stagioni dell'anno molto significativi e differenziali o altri più simili.

Qui spiegheremo in dettaglio tutto ciò che devi sapere sulle stagioni dell'anno in modo da risolvere ogni dubbio.

Stagioni dell'anno e loro importanza

Caratteristiche delle stagioni dell'anno

Nelle regioni a media latitudine del pianeta, il clima cambia molto durante l'anno. Le stazioni climatiche hanno caratteristiche più o meno simili in tutte le zone di questa latitudine. Cambiamenti di temperatura, precipitazioni, venti, ecc. Influenzano il paesaggio, poiché è anche mescolato con il fenologia degli esseri viventi che li abitano.

Il paesaggio è interessato anche nelle aree urbane poiché anche le attività umane cambiano con le stagioni dell'anno. Non è la stessa cosa vedere le zone costiere in piena estate che in inverno. Sia l'attività che la decorazione e la presenza o meno di una moltitudine di persone sulle spiagge modifica il paesaggio.

Complessivo Parliamo di 4 stagioni dell'anno con durata più o meno 3 mesi. Ci sono zone del nostro pianeta che hanno solo due stagioni all'anno: una umida e l'altra secca. Questo accade, ad esempio, nelle zone monsoniche. I monsoni sono le abbondanti piogge nelle zone tropicali. Si verificano in un determinato periodo dell'anno e provocano gravi inondazioni.

Cause ed effetti

Autunno

Sapremo cosa causa le stagioni dell'anno e quali effetti produce sulla vita sulla Terra. Il nostro asse è inclinato rispetto al piano dell'orbita che viaggia intorno al Sole di circa 23 gradi. Ciò significa che alcune aree della Terra ricevono quantità diverse di luce solare in diversi periodi dell'anno.

Le variazioni del clima che hanno le diverse parti del pianeta sono più differenziate nelle zone fredde e temperate e più miti nei tropici. Ad esempio, più ci avviciniamo all'equatore, minore è la varietà del clima durante tutto l'anno. Questo perché ricevono quasi sempre la stessa quantità di luce solare, anche se ci troviamo in posizioni diverse rispetto al sole in orbita.

Le stagioni dell'anno sono generalmente differenziate dalle stagioni climatiche. Queste stagioni durano circa 3 mesi e dipendono dall'inclinazione dell'asse terrestre. È possibile pensare che in estate fa più caldo perché il nostro pianeta è più vicino al Sole. Tuttavia, non è così. Al contrario, il distanza dalla Terra al Sole è maggiore d'estate che d'inverno. Tutto questo ci riferiamo all'emisfero settentrionale. Tuttavia, come in inverno c'è una maggiore inclinazione dei raggi del sole, le temperature sono più basse.

Le stagioni dell'anno sono 4: primavera, estate, autunno e inverno. Nei primi due abbiamo le caratteristiche di un giorno più lungo della notte, mentre negli altri due è il contrario. Poiché le variazioni di clima che abbiamo citato sono dovute all'inclinazione dell'asse terrestre, non si verifica nell'emisfero settentrionale come nel sud. Entrambi gli emisferi hanno effetti invertiti. Quando è estate nell'emisfero settentrionale, nell'emisfero meridionale è inverno. Possiamo anche vedere come quando la primavera inizia in un emisfero, l'autunno inizia in un altro.

Solstizi ed equinozi

Primavera

Mentre la Terra si muove con l'asse del Polo Nord inclinato verso il Sole, il Polo Sud fa il contrario. Ciò significa che le regioni settentrionali ricevono più radiazioni solari rispetto a quelle meridionali.. Questo processo è invertito e le aree dell'emisfero settentrionale ricevono meno calore man mano che le giornate si accorciano ei raggi del sole si fanno più ripidi.

Le stazioni astronomiche sono determinate dalle 4 posizioni principali dell'orbita terrestre attorno al sole. Queste posizioni chiamate afelio e perielio sono quelli che danno origine solstizi d'inverno y estate e gli equinozi di primavera e cadere.

Quando si verifica un equinozio, i raggi del sole colpiscono perpendicolarmente la superficie terrestre, quindi cadono verticalmente all'equatore. D'altra parte, quando si svolgono i solstizi, accade il contrario. Cioè, i raggi del sole stanno colpendo la superficie terrestre con un'inclinazione di 23,5 gradi. Questo rende l'estate del Tropico del Cancro e l'inverno del Tropico del Capricorno.

Non tutte le stagioni dell'anno durano allo stesso modo. Questo perché l'orbita attraverso la quale la Terra viaggia attorno al Sole non è circolare, ma ellittica. Questo fa sì che provochi eccentricità. La Terra viaggia più velocemente quando è più vicina al Sole e più lentamente quando è più lontana.

Rapporto dell'orbita terrestre con le stazioni

orbita terrestre Earth

Ogni stagione dell'anno non è la stessa per ogni emisfero. La Terra è la più vicina al sole all'inizio di gennaio, ma nell'emisfero settentrionale siamo in inverno. Tuttavia, all'inizio di luglio siamo più lontani dal sole, ma nell'emisfero settentrionale è estate. L'estate boreale è meno calda di quella meridionale e gli inverni sono più miti.

Le stagioni dell'anno non iniziano sempre nello stesso giorno e alla stessa ora a causa di una serie di disturbi che la Terra subisce mentre ruota attorno al Sole. Se vuoi sapere esattamente quando inizia ogni stagione, dobbiamo informarci della televisione o dei calendari astronomici .

Spero che con queste informazioni possiate saperne di più sulle stagioni dell'anno, sul perché si formano e quali sono le loro caratteristiche.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.