Le prime immagini dell'inquinamento atmosferico in HD

immagini della sentinella saltelite 5P

L'inquinamento atmosferico a volte non è così facile da percepire, soprattutto se siamo all'interno della città inquinata. Solo da lontano e con l'aiuto dei raggi del sole si possono vedere immagini di inquinamento davvero preoccupanti.

Lo ha dimostrato l'Agenzia spaziale europea (ESA) le prime immagini satellitari sull'inquinamento atmosferico. È la prima volta che l'inquinamento può essere visto dallo spazio grazie al satellite Sentinel-5P. Vuoi saperne di più su questo risultato?

Inquinamento atmosferico dallo spazio

inquinamento dell'aria

Il satellite Sentinel-5P è stato inviato lo scorso ottobre. La sua qualità nella risoluzione di immagini e dati rappresenta una nuova dimensione. La precisione e il dettaglio con cui si ottengono questi dati sono simili se potessimo vedere l'inquinamento atmosferico in full HD, se li confrontiamo con misurazioni precedenti a risoluzione inferiore.

Josef Aschbacher è il direttore dei programmi di osservazione della Terra dell'ESA, che è stato incaricato di lanciare questo satellite in grado di catturare e visualizzare l'inquinamento atmosferico in qualità HD.

Il satellite ha Tropomi installato, lo spettrometro di imaging multispettrale più avanzato fino ad oggi. Grazie a questo, la qualità delle immagini ottenute è molto alta. D'ora in poi, questo satellite sarà incaricato di misurare i gas presenti nell'atmosfera, inclusi biossido di azoto, ozono, monossido di carbonio, metano, formaldeide, anidride solforosa e aerosol.

La dimensione dei pixel di Tropomi è 7 × 3,5 km2. Ciò consente una copertura globale giornaliera e fornirà circa 640 GB di informazioni e dati al giorno.

satellite sentinella 5P

Grazie a questa qualità delle informazioni, le misurazioni possono essere effettuate come mai prima d'ora. "Stiamo entrando nella nuova era delle misurazioni della qualità dell'aria", ha affermato Josef.

"Abbiamo circa 4.000 lunghezze d'onda per spettro e misuriamo circa 450 spettri al secondo e venti milioni di queste osservazioni al giorno“Ha detto Pepijn Veefkind, del Royal Netherlands Meteorological Institute, quando mostrava diverse immagini create dai dati inviati da Sentinel-5P.

L'obiettivo del nuovo programma è osservare la Terra per fornire informazioni sulla qualità dell'aria in tempo reale. Ciò sarà di grande aiuto quando si prendono decisioni future sul cambiamento climatico. Può anche essere utilizzato per tracciare la cenere vulcanica che colpisce i voli e i servizi di allarme ad alti livelli di radiazione.

I risultati delle misurazioni di questo satellite hanno superato le aspettative, quindi si può dire che è qualcosa di rivoluzionario.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.