La storia della Terra

storia della terra

Il nostro pianeta come lo conosciamo oggi è molto diverso da come appariva poco dopo la sua nascita. Si stima che il pianeta Terra abbia 4.470 miliardi di anni. A quel tempo era solo un agglomerato di rocce il cui interno si è riscaldato e ha finito per fondere l'intero pianeta. Con il passare del tempo la corteccia si seccava fino a diventare solida. Nelle parti inferiori era possibile accumulare acqua mentre, al di sopra della crosta terrestre, si formavano strati di gas che davano origine all'atmosfera. Il storia della terra è un aspetto interessante che dobbiamo conoscere.

Pertanto, dedicheremo questo articolo per dirti tutto ciò che devi sapere sulla storia della Terra e sulle sue più importanti.

L'origine del pianeta

Origine delle specie

Il nostro pianeta non era altro che un gruppo di rocce conglomerate che si riscaldavano all'interno e all'esterno creavano uno strato di gas che formava l'atmosfera. È noto che la composizione dell'atmosfera si è evoluta nel corso degli anni. Non è sempre stato lo stesso come lo abbiamo ora. Acqua, terra e aria iniziarono a interagire violentemente fino a quando la lava dall'interno della terra emanò in abbondanza attraverso le molteplici fessure che esistevano nella crosta terrestre. Tutto questo si è arricchito trasformandosi a causa dell'attività vulcanica.

Secondo gli scienziati e i loro studi, circa 13.800 miliardi di anni fa ci fu una grande esplosione nota come Big Bang. Il potere rilasciato a una velocità estremamente elevata, come la velocità della luce, ha spinto questa materia estremamente densa in tutte le direzioni. Nel corso del tempo, mentre si allontanavano dal centro e rallentavano, enormi quantità di materia si accumulavano e si condensavano nelle galassie successive.

Non sappiamo cosa sia successo nell'universo in cui ci troviamo i primi 9 miliardi di anni; se ci sono altri soli, altri pianeti, spazio vuoto o niente. Intorno alla metà di questo periodo, o forse prima, deve essersi formata una galassia.

Formazione del Sole e dei pianeti

formazione di galassie

Vicino al bordo di questa galassia, che ora chiamiamo Via Lattea, circa 5 miliardi di anni fa, parte della materia era concentrata in una nube più densa. Questa situazione si è verificata in molti posti, ma a noi interessa particolarmente questa.

Si crede che una stella vicina esplose e divenne una supernova circa 4.600 miliardi di anni fa. L'onda d'urto prodotta da quell'esplosione ha fatto sì che il materiale nella nostra nebulosa solare originale iniziasse a muoversi. La nuvola iniziò a girare più velocemente e ad appiattirsi in un disco. La gravità raccoglie la maggior parte della massa in una sfera centrale e attorno ad essa ruotano masse più piccole. La massa centrale diventa una sfera incandescente, una stella, il nostro sole.

Queste piccole masse si condensano anche quando orbitano attorno al sole, formando pianeti e alcune lune. Tra di essi vi è almeno una discreta distanza e una dimensione adeguata per mantenere l'acqua allo stato liquido e trattenere un importante involucro gassoso. Naturalmente, questo pianeta è nostro, la terra.

Storia della terra

storia e geologia della terra

Dopo la fase iniziale in cui la terra si è trasformata in una sostanza calda, gli strati esterni hanno cominciato a solidificarsi, ma il calore dall'interno li ha sciolti di nuovo. Alla fine, la temperatura è scesa abbastanza da formare una crosta stabile.

All'inizio, la terra non aveva atmosfera, motivo per cui è stata colpita da meteoriti. L'attività vulcanica è violenta e una grande quantità di lava calda viene espulsa. Man mano che la crosta si raffredda e si solidifica, lo spessore della crosta aumenta gradualmente.

Questa attività vulcanica produce una grande quantità di gas, che alla fine forma uno strato sulla crosta terrestre. La sua composizione è molto diversa da quella attuale, ma è il primo strato protettivo che fa apparire l'acqua liquida. Alcuni autori si riferiscono a "Atmosfera I" come La prima atmosfera terrestre composta da idrogeno ed elio, che contiene metano, ammoniaca, gas rari e poco o nessun ossigeno.

In un'eruzione vulcanica, l'ossigeno e l'idrogeno producono vapore acqueo, che si condensa alla prima pioggia quando sale nell'atmosfera. Nel tempo, man mano che la crosta terrestre si raffredda, l'acqua precipitata può rimanere liquida nella parte più profonda della crosta terrestre, formando un oceano, l'idrosfera.

Da qui, la paleontologia si occupa dello studio della storia geologica e la paleontologia è specializzata nello studio della storia biologica della terra.

Storia geologica della Terra

Nell'indagine per determinare e comprendere la storia geologica della terra, dati e indizi sono ottenuti da quattro principali tipi di rocce. Ogni tipo di roccia è prodotto da diversi tipi di attività nella crosta terrestre:

  1. L'erosione e il trasporto consentono la successiva deposizione e producono strati continui di roccia sedimentaria attraverso compattazione e litificazione.
  2. La lava viene scaricata dalla camera magmatica profonda e si raffredda sulla superficie della crosta terrestre per formare roccia vulcanica.
  3. La struttura geologica si è formata nelle rocce esistenti, che hanno subito varie deformazioni.
  4. Le attività plutoniche o magmatiche che si generano all'interno della terra e hanno un impatto all'estero.

La divisione delle scale temporali geologiche nella storia della terra si basa principalmente sui cambiamenti nelle forme fossili e in altri materiali trovati in strati continui. Tuttavia, i primi 447-540 milioni di anni della crosta terrestre sono registrati in rocce che non contengono quasi fossili, cioè, Esistono solo fossili adatti degli ultimi 540 milioni di anni.

Per questo motivo, gli scienziati dividono la vasta storia geologica della terra in due periodi temporali principali: il Precambriano, che include il Subzoico, il Paleofonico e il Proterozoico, e il Fanerozoico, che è l'età fossile di quel periodo e raggiunge l'attualità.

La scoperta della radioattività ha permesso ai geologi e ai paleontologi del XX secolo di ideare nuovi metodi di datazione che potrebbero assegnare età assolute (in milioni di anni) alla scala temporale.

Spero che con queste informazioni possiate conoscere meglio la storia della Terra e le sue caratteristiche.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.