L'adattamento delle piante ai cambiamenti climatici

Prato

Allo stesso tempo che l'uomo, così come gli animali, cercano di difendersi dalle conseguenze del vivere in un clima sempre più caldo e secco, gli esseri vegetali stanno anche cercando di adattarsi a questa nuova situazione.

Spiega un'indagine pubblicata su »Global Chamge Biology», realizzata dall'Università di Liverpool con la collaborazione dell'Università di Siracusa (con sede negli Stati Uniti) com'è l'adattamento delle piante ai cambiamenti climatici.

Negli ultimi 15 anni, hanno studiato le diverse risposte a vari possibili scenari climatici che hanno una serie di piante da un prato situato molto vicino alla città britannica di Buxton, come una siccità molto intensa o piogge abbondanti. Il risultato è stato molto curioso, poiché hanno scoperto che questi cambiamenti avevano alterato il DNA di piante, qualcosa che gli esperti chiamavano "salvataggio evolutivo".

Raj Whitlock, Ph.D. e Professore di Ecologia presso l'Istituto di Biologia Integrativa dell'Università di Liverpool, ha affermato che il fatto che i cambiamenti climatici abbiano indotto cambiamenti nella diversità genetica delle piante in soli 15 anni fa lo rende qualcosa di sorprendente, dal momento che di solito le piante impiegano molto più tempo per adattarsi ai cambiamenti climatici. Quindi, questo potrebbe spiegare la resistenza delle piante studiate quando sono state costrette a crescere in condizioni ambientali specifiche.

prato

Questa ricerca è stata condotta presso il Buxton Climate Change Impacts Laboratory (BCCIL), su una collina dove ha manipolato sperimentalmente il tempo dal 1993 per vedere come hanno reagito le piante.

Sebbene questo esperimento sia molto interessante, il cambiamento climatico rappresenterà una sfida molto importante per la maggior parte degli esseri vegetali, che oggi stanno cercando di adattarsi a un clima sempre più mutevole.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.