Krill antartico, il piccolo alleato contro il cambiamento climatico

Euphausia superba, il krill antartico

Negli ultimi anni ricercatori e sviluppatori hanno dedicato molto tempo alla ricerca di modi per catturare l'anidride carbonica dall'atmosfera e cercare di confinarla al suolo. Ma abbiamo dimenticato il più elementare, che è osservare la natura stessa.

Ed è così, sembra di no, ma ha i suoi meccanismi per pulire il pianeta. Uno dei suoi instancabili "lavoratori" è il krill antartico. Un crostaceo che non misura più di 3-4 centimetri.

Krill antartico, il cui nome scientifico è Euphausia superba, è l'alleato inaspettato degli esseri umani nella loro lotta contro gli effetti devastanti del cambiamento climatico, secondo a studio pubblicato sulla rivista scientifica "Proceedings of the Royal Society B". Sembra che acceleri il trasporto di anidride carbonica nell'oceano profondo.

Nutrendosi di fitoplancton, cioè di organismi planctonici che effettuano la fotosintesi, quello che fanno è stare vicino alla superficie per catturare dette alghe microscopiche, e alla fine scendono in profondità più volte durante la notte, depositandovi le loro feci. . Questa migrazione e il successivo deposito di rifiuti rimuove una quantità di carbonio equivalente alle emissioni annuali di gas serra del Regno Unito. (Nel 2015 hanno emesso nell'atmosfera 495,7 milioni di tonnellate di CO2).

Illustrazione che mostra come i mari si stanno acidificando

Immagine - Oceanacidificaction.org.uk

Sebbene non sia il primo studio a spiegare questo incredibile comportamento, è la prima volta che gli scienziati osservano gli stessi risultati in mare aperto, così che, ancora una volta, viene rivelata l'importanza degli oceani per immagazzinare l'anidride carbonica. carbonio. Però, né possiamo dimenticare gli effetti che questo gas ha sulle acque.

Ed è quello, il pH degli oceani sta diminuendo, che inevitabilmente colpisce tutti gli animali con conchiglie, così come i coralli e la fauna marina. Hai più informazioni qui.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.