Ipparco di Nicea

Ipparco di Nicea

Nel mondo della scienza ci sono stati molti scienziati che sono stati conosciuti per i loro grandi contributi che hanno aiutato un grande progresso. Oggi ne parleremo Ipparco di Nicea. È un gourmet e matematico greco noto per aver portato numerosi progressi in entrambi i rami della scienza. Molto si ignora sulla sua vita, ma si sa molto sui suoi contributi.

In questo articolo vi racconteremo chi era Ipparco di Nicea e quali furono le sue imprese nel mondo dell'astronomia e della matematica.

Biografia di Ipparco di Nicea

Ipparco di Nicea contributi

Quest'uomo è nato a Nicea, essendo l'attuale Turchia, nell'anno 190 aC A quel tempo non si conoscevano molti dati, quindi pochi conoscono la sua vera biografia. Tutti i dati che sono stati raccolti su questo scienziato sembrano indicare che ha lavorato nella sua città natale studiando i modelli meteorologici annuali di quella zona. Questo tipo di lavoro era abbastanza comune per tutti gli astronomi greci di quel tempo. Questo perché è stato utilizzato per calcolare l'inizio e la fine delle stagioni piovose e tempestose.

Tra le più importanti realizzazioni di Ipparco di Nicea troviamo l'elaborazione di un catalogo stellare e il calcolo della precessione degli equinozi. Poteva anche conoscere la distanza tra la terra e la luna o poteva essere il padre della trigonometria. Il problema è che non si sa molto della sua vita. Alcuni autori come Tolomeo hanno lasciato ottimi sentimenti sulla ricerca di Ipparco. La maggior parte della vita professionale di quest'uomo si è svolta a Rodi.

Il principale lavoro sul campo è stato l'astronomia. In questa zona era considerata una delle più importanti poiché a quel tempo non si sapeva quasi nulla della volta celeste. Tra una delle sue conquiste, Ipparco di Nicea È stato uno dei pionieri nella creazione di un modello quantitativo dei movimenti tra la luna e il sole. Inoltre, ha condotto numerosi studi che sono riusciti a stabilire misurazioni abbastanza accurate. Questo scienziato ha approfittato di alcune tecniche astronomiche che erano state create da alcuni precedenti scienziati caldei e babilonesi. Grazie a questa conoscenza, è stata raggiunta una buona qualità del lavoro e le loro scoperte sono diventate la base per le successive ricerche di altri astronomi.

Contributi di Ipparco di Nicea

Analizzeremo con attenzione quali furono i contributi alla scienza che resero così famoso Ipparco di Nicea. Era considerato uno degli scienziati più importanti e la sua influenza durò secoli. Nonostante l'importanza di questo scienziato, si sa poco della sua vita. Di tutto il lavoro che ha fatto, è sopravvissuto solo oggi uno di loro conosciuto con il nome di Commento su Arato ed Eudosso.

Data la mancanza di testimoni in fonti dirette che confermino che i loro contributi sono stati stupendi, guarderemmo agli scritti di Tolomeo e Strabone. Il primo, in particolare, ha più volte citato Ipparco nel suo Almagesto, un grande compendio astronomico scritto nel II secolo d.C. Sebbene non si sappia molto sulla sua vita, ci sono alcuni biografi che sottolineano che Ipparco costruì un osservatorio astronomico a Rodi con il quale potrebbe sviluppare le sue ricerche. Il problema di non sapere troppo a riguardo è che non si sapeva quali strumenti usasse per sviluppare la sua ricerca. Questo è un dettaglio fondamentale quando si stabiliscono le linee guida che sono servite da base per studi successivi di altri astronomi.

Di nuovo vediamo che Tolomeo fece notare quell'Ipparco ha costruito un teodolite per poter misurare gli angoli. In questo modo è stato in grado di calcolare la distanza tra il sole e la luna. Come accennato prima, una delle migliori imprese per cui è ricordato Ipparco di Nicea è quella di realizzare il primo catalogo di stelle. A quel tempo, non c'era molta conoscenza dell'astronomia. Tuttavia, Ipparco ha scoperto una nuova stella situata nella costellazione dello Scorpione.

La scoperta di scoprire una nuova stella nel cielo lo ispirò abbastanza da creare un catalogo che includeva circa 850 stelle riconosciute in quel momento. Tutte le star di questo catalogo Sono stati classificati in base alla loro luminosità secondo un sistema di 6 magnitudini. Questo metodo è molto simile a quello utilizzato oggi per classificare le stelle. Ha anche costruito un globo celeste che mostrava le costellazioni e le stelle.

Purtroppo, dopo gli anni, il catalogo originale non si è conservato. Tutto ciò che si sa di questo lavoro proviene dal lavoro di Tolomeo, che ha utilizzato i suoi studi come base per creare il proprio catalogo noto come Almagesto. Secondo gli esperti, Tolomeo fu solo responsabile della copia di ciò che Ipparco scoprì e fu in grado di ampliarlo con le sue stesse scoperte.

Precessione degli equinozi

Un'altra delle imprese di Ipparco di Nicea fu la precessione degli equinozi. Questo movimento è definito come il movimento degli equinozi lungo l'eclittica che è motivato da la precessione ciclica dell'asse di rotazione della terra. Quando Ipparco stava compilando il suo catalogo stellare, notò che alcune stelle si muovevano rispetto alle misurazioni precedenti. Questo fatto lo fece riflettere sul fatto che fossero le stelle che si muovevano o la terra che aveva cambiato la sua posizione. Questa ipotesi lo ha portato a stabilire il movimento noto come precessione. Questo movimento è ampiamente trattato come una sorta di oscillazione ciclica che influisce sull'orientamento dell'asse di rotazione terrestre. Ogni ciclo consiste di 25.772 anni.

Dopo il movimento di rotazione e traslazione della terra, il movimento di precessione è stato il terzo movimento scoperto. La causa di questo movimento è l'effetto della gravità tra il sole e la luna sulla terra. Questa forza di gravità influisce sul rigonfiamento equatoriale del pianeta.

Spero che con queste informazioni possiate saperne di più su Ipparco di Nicea e sui suoi contributi alla scienza.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.