Cos'è e come si formano i guyot?

Guyot nell'oceano

Durante l'espansione dell'oceano, vengono generate alcune formazioni sottomarine. Come abbiamo visto in un altro post sulle dorsali oceaniche, sono catene montuose sottomarine. In questo caso ne parleremo i guyot. Queste formazioni geologiche sono state spiegate grazie alla teoria dell'espansione oceanica.

Vuoi sapere cosa sono i guyot e qual è il processo geologico con cui si formano?

Definizione guyots

guyot formazione

Sul fondo del mare sono presenti numerose formazioni geologiche formatasi negli anni. Dobbiamo ricordare che queste formazioni hanno il loro tempo geologico. In altre parole, non sono sufficienti che passino decenni o secoli, ma milioni di anni. Quando gli scienziati hanno iniziato a indagare sul fondo del mare, hanno individuato alcune formazioni piuttosto curiose. Riguarda i guyot. Sono montagne sottomarine il cui tetto è piatto. Questa formazione esotica appare su tutti i fondali oceanici.

Gli scienziati hanno cercato di spiegare la formazione dei guyot e il suo tetto appiattito. Sono giunti alla conclusione che, nel corso degli anni, la forza delle correnti oceaniche l'ha appiattita. Nell'interno dei mari e degli oceani c'è anche l'erosione. Non è lo stesso tipo di erosione che potrebbe esserci sulla superficie terrestre, fiumi e laghi, ma agisce nel tempo.

I guyot hanno origine vulcanica e sono stati avvistati fino a una profondità di 4000 metri.

Harry hammond hess

Harry hammond hess

La spiegazione che rivela la formazione di queste montagne sottomarine è stata data dallo scienziato Harry Hammond Hess. Questo scienziato è conosciuto come uno di i padri fondatori della teoria della tettonica a placche. L'intera teoria dell'espansione del fondo oceanico è dovuta a questo scienziato. Nacque nel maggio 1906 e riuscì a spiegare la relazione tra gli archi dell'isola, le anomalie gravitazionali del fondale marino e la peridotite serpentina, e il suggerimento che la convezione del mantello terrestre fosse la forza trainante di questo processo.

Negli anni 'XNUMX aveva ottenuto numerosi record sui fondali marini. Con così tanto materiale da studiare, è stato in grado di rivelare sistematicamente una serie di modelli riconoscibili che potrebbero essere assimilati alle strisce di una zebra. Era la disposizione magnetica delle rocce in funzione del campo magnetico terrestre. Poiché questo campo magnetico sta cambiando, è stato in grado di vedere come alcune rocce erano disposte con orientamento opposto a quelle di un'altra banda. Questo lo ha portato a pensare che l'oceano si stesse espandendo.

Grazie a questi risultati di Hess, la teoria della tettonica a placche potrebbe essere successivamente costruita nel 1968.

Come si forma?

Hess ha dato la spiegazione alla formazione dei guyot. La sua esistenza è dovuta all'attività dei vulcani che si trovano nella dorsale oceanica. Quando il vulcano è attivo per un po ', lascia materiali abbastanza grandi da formare un guyot.

Il fondale oceanico si espande e lascia queste formazioni poiché il vulcano è ancora attivo e si allontana dall'asse della cresta. Quando il vulcano si allontana dalla cresta, l'attività vulcanica termina e si raffredda. L'impasto si addensa e affonda. Il guyot affonda con il resto dei materiali, ma attraversa zone dove l'azione delle onde e delle correnti marine ne erode la sommità lasciando la piattaforma piatta. PPossono essere trovati fino a 4000 metri di profondità.

Ipotesi Guyot

Si potrebbe verificare l'ipotesi della formazione dei guyot. Questo perché sono stati trovati resti di fossili animali bentonici che vivono nelle profondità. Furono trovati Guyot nel triangolo di Afar, che sono stati sotto il mare, a un certo punto sono stati sommersi.

Poiché la velocità di accrescimento della crosta sulle creste non è costante, vi sono importanti variazioni. Esistono guyot di diverse lunghezze e con piano proprio dell'asse di rotazione. Gli angoli dei guyot crescono meno del resto.

Variazioni di queste formazioni si possono trovare su un lato e sull'altro della cresta. Per esempio, la placca africana cresce di 1,3 cm all'anno, mentre quella nordamericana solo di 0,8 cm. Questo fa sì che i guyot che si formano sui diversi piatti assumano strutture differenti. Ciò che hanno in comune è il tetto appiattito dall'azione erosiva dell'oceano.

Se il tetto del vulcano rimane più a lungo con l'azione erosiva delle onde, assumerà una forma diversa rispetto a se fosse meno tempo. Questo tempo dipende dalla velocità con cui si muove la placca continentale dove si forma il guyot. Si potrebbe dire che sono vulcani inattivi, erosi e vecchi che rimangono come piccoli "monumenti" dell'oceano. Inoltre, forniscono ottime informazioni sull'età delle rocce e sulla composizione e struttura dell'oceano di milioni di anni fa.

Guyot Yantarnaya

yantarnaya guyot

 

Yantarnaya guyot è anche conosciuto con il nome di guyot Amber nella traduzione inglese. È uno dei più grandi di tutti i fondali marini. Si trova nell'Oceano Pacifico e appartiene alla catena dei sottomarini Sala y Gómez. La sua posizione approssimativa è di circa 150 km a ovest del monte Zasosov.

La sua scoperta è stata ottenuta con alcune altre caratteristiche geologiche che lo compongono il rilievo della catena montuosa Sala y Gómez. È stato scoperto da un'indagine oceanografica e di pesca dell'Unione Sovietica. Questo gruppo di scienziati ha effettuato diverse spedizioni nell'area specifica fino a quando la 18a nave da crociera della nave scientifica Professor Shtokman ha scoperto il guyot Yantarnaya tra i mesi di marzo e giugno 1987.

Possiamo anche incontrare la montagna sottomarina Anakena. Si tratta di un rilievo del rilievo dei fondali marini dell'Oceano Pacifico, che si staglia all'interno della catena montuosa sottomarina Anakena, in prossimità della dorsale del Pacifico orientale, all'interno di un'area nota anche come "Rano Rahi Seamount Field".

Così come ci sono montagne più famose nel rilievo della superficie terrestre, ci sono anche in campo marino. Con queste informazioni potrai capire meglio tutto ciò che riguarda i guyot e la loro formazione.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.