Homo neanderthalensis

homo neanderthalensis

El Homo neanderthalensis noto anche come Neanderthal è un tipo di essere umano che si è sviluppato principalmente in Europa da circa 230.000 anni fa a circa 28.000 anni fa. È conosciuto con il nome di Neanderthal e, a differenza di altre specie del genere Homo, è completamente sviluppato e vive nel continente europeo.

In questo articolo vi racconteremo tutte le caratteristiche, l'origine e l'evoluzione di Homo neanderthalensis.

Origine dell'Homo neanderthalensis

uomo di neanderthal

Originaria dell'Europa, sono state trovate prove che discende dagli Heidelberg, che arrivarono in Europa dall'Africa durante il Pleistocene medio. Nel contesto dell'evoluzione umana, ci sono decenni di relazione con l'Homo sapiens, anche se non è chiaro. È stata effettuata un'analisi approfondita dei depositi scoperti e ci sono dubbi. La cosa più normale è che sono due specie diverse, sebbene appartengano allo stesso genere, coesistevano allo stesso tempo.

È questo tipo di differenza? tra l'uomo e l'Homo sapiens nella struttura anatomica. La capacità del cervello è enorme, persino maggiore di quella delle persone moderne. Questo è uno dei motivi per cui gli esperti dubitano della causa della sua estinzione. La teoria più importante suggerisce che siano sopraffatti dal numero di Homo sapiens dall'Africa.

Sappiamo che questo continente è la culla dell'umanità, perché è la nostra specie che appare in questo continente. Da allora, gli antenati dell'umanità si espansero in altre parti della terra e la governarono completamente. Nel processo di evoluzione, non sei solo.

In questo modo possono comparire in Europa esseri umani di specie diverse appartenenti allo stesso genere. uomini di Neanderthal hanno la capacità di diventare una specie dominante. Durante l'era glaciale, la specie da cui ha avuto origine ha dovuto cambiare il suo habitat. A causa del freddo estremo e delle condizioni ambientali sfavorevoli, questo li ha costretti a migrare verso sud. Nel corso dei secoli, varie condizioni di isolamento hanno determinato la necessità di adattamento e hanno determinato l'evoluzione degli ominidi.

Dopo la fine dell'era glaciale, iniziarono ad assomigliare ai Neanderthal. È qui che cambiano da una specie diversa all'altra. Ecco come Homo neanderthalensis.

Popolazioni del Homo neanderthalensis

sviluppo umano

Sebbene esista da molto tempo, non ha mai avuto una grande popolazione. Si stima che durante i 200.000 anni in cui visse sulla terra, la sua popolazione non superò i 7.000. Questa è una popolazione molto piccola, perché ogni piccola città oggi ha più residenti. Il momento glorioso di questa specie si è verificato circa 100.000 anni fa. Gli strumenti scoperti consentono agli scienziati di confermare di avere notevoli capacità di sviluppo intellettuale.

Sebbene le loro popolazioni siano piccole, sono stati trovati fossili molto sparsi, il che dimostra che si trovano in gran parte del continente europeo. Alcuni esperti ritengono che avrebbero potuto raggiungere l'Asia centrale. Il rapporto tra Neanderthal e Homo sapiens a volte va contro l'idea di evoluzione lineare. La situazione attuale è ben diversa.

Diverse specie di questo genere hanno condiviso la terra in diverse regioni e coesistono in alcune regioni. I Neanderthal vivevano in Europa, L'Homo sapiens viveva in Africa e altre specie come l'Homo erectus arrivarono ad est.

Le tecniche di ricerca utilizzate per saperne di più su questa specie fanno molto per svelare l'aspetto degli umani. È una tecnologia per l'analisi del DNA. Come tutti sappiamo, quando l'Homo sapiens lasciò l'Africa, l'Homo sapiens e l'uomo di Neanderthal coesistevano in Europa. Ma poco si sa della loro convivenza. Grazie a uno studio pubblicato sul genoma di Neanderthal, sappiamo che gli esseri umani hanno ancora quasi il 3% di DNA di Neanderthal. Ciò significa che c'è un accoppiamento tra le due specie, anche se in modo specifico.

L'inizio dell'ibridazione tra le due specie ha richiesto molto più tempo di quanto si pensasse in precedenza. Circa 100.000 anni fa, gli individui di queste due specie esistevano nello stesso luogo. Alcuni circoli scientifici discutono ancora sull'estinzione dei Neanderthal. Ci sono alcune teorie, ma nessuna può essere stabilita come corretta. L'emergere di nuovi dati sembra andare oltre il momento esatto in cui la specie è scomparsa.

Si stima che quando l'Europa inizia a raffreddarsi in modo significativo, iniziano a scomparire, con conseguente diminuzione delle risorse naturali. Quanto al motivo della sua scomparsa, alcuni esperti hanno fatto notare che potrebbe essere il cambiamento climatico di cui abbiamo appena parlato. Altri esperti sostengono che il motivo della scomparsa dei Neanderthal potrebbe essere dovuto all'arrivo dell'Homo sapiens. Questa teoria non è molto fondata, perché abbiamo visto che c'è un incrocio tra di loro.

Pertanto, l'ultima ipotesi più valida che si è cercato di dimostrare è che il numero di Homo sapiens è 10 in più rispetto al numero di Neanderthal. Ciò ha causato una competizione per le risorse naturali e alcune malattie hanno colpito i Neanderthal piuttosto che l'Homo sapiens. Per fare ciò, aggiungiamo un incrocio tra le due specie, che significa la scomparsa della specie precedente.

Curiosità

cultura dell'homo neanderthalensis

Tra i fossili di Neanderthal che sono stati scoperti, abbiamo scoperto che alcuni di essi forniscono informazioni sufficienti per comprendere le loro caratteristiche fisiche. Si sono adattati al freddo perché dovevano sopravvivere in un ambiente segnato dall'ultima era glaciale. Questo li costringe ad adattarsi al clima estremamente freddo per sopravvivere. In questi adattamenti, troviamo che il tempo si sta accorciando. Anche il naso è più ampio per poter cogliere il profumo da una distanza maggiore. Non si distinguevano per la loro altezza poiché aveva un'altezza media di 1.65 metri.

Anche se inizialmente si pensava che la dieta di Neanderthal era fondamentalmente carnivoraRecenti studi hanno dimostrato che la loro dieta è varia e adattata all'ambiente. Includono molluschi, pesci, foche, tartarughe marine e uccelli, oltre a ricchi frutti e verdure (quasi l'80% della loro dieta).

Conoscono il fuoco e lo usano in cucina, e una farmacologia molto rudimentale, che include la corteccia di pioppo come antidolorifico naturale. Un fatto importante è che i suoi sedimenti indicano un qualche tipo di cannibalismo rituale, che ovviamente non è legato al periodo magro.

Spero che con queste informazioni possiate saperne di più sul Homo neanderthalensis.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.