Haumea: il pianeta nano che assomiglia ad una patata

pianeta delle patate

Abbiamo già visto che l'universo non smette di sorprenderci. Haumea È un pianeta nano nella cintura di Kuiper, parte del gruppo di oggetti transnettuniani. Il suo nome ufficiale è (136108) Haumea. Ha una forma ellissoidale, leggermente più piccola di Plutone. Haumea ha due satelliti naturali conosciuti: Hi'iaka e Namaka. Attira molta attenzione perché ha la forma di una patata.

In questo articolo spiegheremo quali sono le caratteristiche, la scoperta e le curiosità di Haumea.

Scoperta di Haumea

pianeta Haumea

Haumea è il terzo pianeta nano in ordine di distanza dal Sole, poiché la sua orbita di transito segue quella di Plutone. Haumea ha una grandezza valore apparente molto debole di 17,3, che lo rende il terzo oggetto più luminoso della cintura di Kuiper, dietro Plutone e Makemake.

Haumea è stata scoperta per la prima volta il 28 dicembre 2004 dagli astronomi americani Michael E. Brown, Chad Trujillo e David Rabinowitz all'Osservatorio di Monte Palomar del Caltech. Lo scoprirono analizzando le fotografie scattate il 6 dicembre dello stesso anno.

Tuttavia non hanno annunciato subito la scoperta di Haumea per avere il tempo di studiare nel dettaglio le caratteristiche dell'oggetto e per presentare un quadro più completo alla comunità scientifica.

Nel frattempo, il 27 luglio 2005, gli astronomi spagnoli José Luis Ortiz Moreno, Francisco José Arseturo Castro e Pablo Santos-San Adams annunciarono la scoperta dell'oggetto. Lo "scoprirono" rianalizzando le immagini scattate il 7 marzo 2003. Poi cercarono negli archivi precedenti e lo trovarono in immagini del 1955. Così annunciarono la scoperta il 29 luglio 2005; Brown li riconobbe come gli autori della scoperta.

Tuttavia, si scoprì presto che il 26 luglio 2005, i computer dell'Istituto andaluso di astronomia ebbero accesso ai computer del telescopio dove Brown e il suo team stavano effettuando le osservazioni. Questo computer memorizza le coordinate della posizione nel cielo verso cui punta il telescopio per ogni oggetto trovato.

Inoltre, una settimana prima dell'annuncio di Ortiz, Brown ha pubblicato un abstract per una conferenza di astronomia a settembre in cui intende presentare la scoperta. In questo riassunto, Brown fa riferimento ai codici effettivi forniti dal computer del telescopio per ogni oggetto che trova; questi codici sono un riferimento per ricercare facilmente i dati presenti nella lista.

Non sorprende che Brown sospetti che la squadra di Ortiz abbia utilizzato questi codici per cercare nei computer del telescopio le informazioni necessarie per sapere esattamente dove è stata effettuata l'osservazione. Brown ha chiesto all'UAI di assegnare la scoperta alla sua squadra, non a quella di Ortiz.

Ortiz ha ammesso di aver avuto accesso ai file del telescopio, ma ha negato qualsiasi intento malevolo, dicendo che stavano semplicemente controllando per vedere se erano stati scoperti nuovi oggetti. Da allora, sia Brown che Ortiz sono elencati come scopritori, anche se non ufficialmente.

caratteristiche del pianeta

pianeta dalla forma strana

Una delle prime cose che colpisce del pianeta nano è la sua forma, un'ellisse, a differenza di altri oggetti che tendono ad essere sferici o di forma irregolare. La seconda caratteristica è la sua enorme velocità di virata in rapporto alle sue dimensioni: La giornata di Haumea dura circa quattro ore. Non sappiamo molto della superficie del pianeta, ma gli esperti ritengono che si tratti di un pianeta roccioso ricoperto da uno strato di acqua ghiacciata.

A volte l'unico modo per stimare la dimensione di un oggetto transnettuniano è basarsi sulla sua grandezza, assumendo un certo valore di albedo. Per oggetti più grandi, l'emissione termica può fornire una misura indipendente dell'albedo. Per Haumea, il diametro può essere calcolato in modo più preciso da valori noti di massa e densità.

Secondo la legge di Keplero, la sua massa può essere calcolata in 4,01×1021 kg, che equivale a un terzo della massa di Plutone, ovvero al 6% della massa della Luna. Haumea è noto per essere un oggetto che ruota molto velocemente. La forza esercitata da questa rotazione provoca la formazione di un ellissoide, che dipende anche dalla sua densità: 2,02 g/cm3. Gli oggetti più densi si allungano meno.

In base ai valori di massa e densità, la distanza dei tre assi della sua forma ellissoidale può essere calcolata in circa: 2100×1680×1074 km, il primo valore essendo il suo diametro maggiore. Haumea è uno dei più grandi oggetti transnettuniani mai scoperti; il terzo dopo Eris e Plutone.

Orbita e rotazione di Haumea

hauméa

L'orbita di Haumea è tipica dei comuni oggetti della Cintura di Kuiper, con un periodo orbitale di 283,12 anni terrestri. Haumea è passata attraverso l'afelio nel 1991, a 51,59 UA dal Sole, il suo raggio orbitale medio è di 43,12 UA e il perielio è di 34,65 UA. La sua eccentricità orbitale è 0,1964, leggermente maggiore di quella degli altri membri della sua famiglia di collisioni.

Con un periodo di 3 ore, 54 minuti e 54 secondi, Haumea è la rotazione più veloce conosciuta di qualsiasi oggetto nel sistema solare con un diametro superiore a 100 chilometri. Ha una velocità di fuga di 0,71 km/s.

Il telescopio Gemini è riuscito a ottenere uno spettro di Haumea, che mostrava una grande quantità di ghiaccio d'acqua simile a quello visto sulla superficie di Caronte, luna di Plutone. Il team di Brown ha notato la presenza di ghiaccio d'acqua in forma cristallina. Questa caratteristica è stata osservata solo a Quaoar. Questo dato fa pensare alla presenza di processi di formazione del ghiaccio dovuti alla ricomparsa di nuovo materiale in superficie.

superficie e satellite

Haumea ha due satelliti naturali conosciuti: Hi'iaka e Namaka. Entrambi sono stati scoperti dal gruppo di Brown. Hi'iaka è stato scoperto per la prima volta il 26 gennaio 2005. Si stima che potesse avere un diametro di circa 310 chilometri. Orbita attorno ad Haumea per circa 45.500 km in 41,12 giorni.

Namaga è la più piccola e la più interna delle due lune di Haumea. Scoperta il 30 giugno 2005, è circa duemila volte meno massiccia di Haumea e ha un diametro di quasi 170 chilometri. Namaka impiega circa 18 giorni per fare il giro di Haumea, a circa 39.300 chilometri di distanza.

Spero che con queste informazioni possiate conoscere meglio Haumea, la sua scoperta e le sue caratteristiche.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.