Tamigi

inquinamento del fiume che divide Londra

Poiché l'Inghilterra non ha un rilievo molto pronunciato, non ha un gran numero di fiumi. L'unico fiume che ha una grande portata di questo fiume Tamigi. È uno dei più famosi al mondo ed è responsabile della divisione di Londra in due parti. Inoltre, è la principale fonte di approvvigionamento idrico del paese.

In questo articolo vi racconteremo tutte le caratteristiche, l'origine, la geologia e l'importanza del fiume Tamigi.

caratteristiche principali

attraversa il Tamigi

È il fiume più grande e potente d'Inghilterra che sfocia nel Mare del Nord e collega la capitale dell'isola, Londra, con il Mare del Nord. Essendo un'isola, la lunghezza del giorno non è paragonabile a quella di altri fiumi continentali, ma è simile per lunghezza ad altri fiumi in Europa. Ad esempio, ha un'estensione simile a quella del fiume Segura in Spagna. La sorgente proviene dalla confluenza di 4 fiumi: il fiume Churn, il fiume Coln, il fiume Iside (noto anche come fiume Windrush) e il fiume Leach.

L'origine del fiume Tamigi risale all'epoca del Pleistocene, motivo per cui è considerato un fiume giovane. A quel tempo scorreva nei suoi inizi dal Galles a Clacton-on-Sea. Lungo il suo percorso ha attraversato l'intero Mare del Nord fino a diventare un affluente del fiume Reno. Oggi questo fiume è di grande importanza per l'approvvigionamento di acqua dolce. A quel tempo era uno dei mezzi di comunicazione più importanti e trasporti tra Westminster e Londra durante il XVI e il XVII secolo.

Una delle curiosità di questo fiume è che si è congelato una volta nel 1677 e da allora non lo ha più fatto. La ragione di ciò è stata che l'intero London Bridge è stato ristrutturato e il numero e la frequenza dei moli è diminuito, il che ha permesso al flusso di fluire più facilmente. In questo modo, non incoraggiando l'alveo ad andare molto più velocemente, l'acqua alla fine si congela.

Sorgente del fiume Tamigi

fiume Tamigi

Vediamo cosa hanno la sorgente, gli affluenti e la profondità del fiume Tamigi. L'intero percorso del fiume lascia un'idea della sorgente. Ci sono molte città che affermano di essere il luogo in cui il fiume ha la sua sorgente. Il fiume Tamigi proviene da Thames Head e Seven Springs. Nei periodi più freddi dell'anno così come in quelli più piovosi, è il periodo perfetto per visitare questo luogo. È uno dei posti più belli per vedere il fiume scorrere accanto al monumento.

Fauna del fiume Tamigi

Questo fiume non è solo noto per aver diviso l'Inghilterra in due parti, ma è anche noto per la sua fauna. Nell'ultimo decennio è stato registrato il numero di mammiferi che ha battuto un record. La società che si dedica alla cura e alla conservazione degli animali ne ha registrati numerosi più di 2000 avvistamenti ufficiali di animali nell'ultimo decennio. La maggior parte degli animali rilevati appartenenti al gruppo dei mammiferi della fauna del fiume Tamigi erano foche. Si sostiene inoltre che siano stati trovati delfini e quasi 50 balene.

Tutte queste cifre contrastano con quelle di 50 anni fa, quando il parco fu dichiarato in stato di morte biologica. Nonostante ciò che la gente pensa quando si reca a Londra e vede il Tamigi, in realtà mantiene una quantità varia di fauna selvatica. Ad esempio, c'è una cerimonia annuale del conteggio dei cigni in cui tutti questi splendidi uccelli vengono contati insieme ai loro piccoli ed esaminati molto bene da gruppi medici di veterinari e scienziati per le malattie.

La caccia e la raccolta delle uova dei cigni è completamente vietata poiché l'approvvigionamento di questi uccelli era molto necessario per tutte le attività svolte dalla corona durante il XVI secolo. Il conteggio di questi uccelli è stato mantenuto per tutti gli anni successivi come tradizione e un modo per garantire la conservazione di questa specie. Inoltre, danno una bellezza incalcolabile a questo paesaggio che lo rende qualcosa di più naturale. La riduzione delle specie è una realtà poiché 200 anni fa si poteva vedere il doppio del numero di cigni che ci sono oggi. Cacciatori illegali, cani e persino l'inquinamento del fiume stesso hanno ridotto il numero di selle.

Inquinamento e impatti

fiume tamesis e origine

Va tenuto presente che è un fiume che attraversa il centro delle grandi città ed è colpito dall'inquinamento. Era in uno stato di contaminazione molto avanzato nel suo tratto per 70 chilometri dalla regione di Gravesend alla chiusa di Teddington da allora un campionamento effettuato nel 1957 ha stabilito che nessun pesce aveva la possibilità di vivere in queste acque.

Quando non aveva alcun livello di contaminazione, il fiume Tamigi era un luogo perfetto per la deposizione delle uova di salmone e altri pescie la pesca era praticata come una tradizione. Man mano che la città cresceva e la popolazione cresceva, aumentava anche la quantità di rifiuti che si diceva arrivasse al fiume. È stato scaricato per molti anni, ma dopo il 1800 è stato proprio quando l'inquinamento è diventato un problema serio.

Tutte le acque iniziarono ad essere inquinate e non furono trattate. Tutto questo ha generato la proliferazione di batteri che stavano esaurendo l'ossigeno presente nell'acqua che È un materiale essenziale per il giorno dei pesci e lo sviluppo della vegetazione acquatica. Per ovviare a questi problemi sono stati programmati i lavori di recupero del fiume, visto l'aumento della crescita dell'industria chimica, che ha aggravato l'inquinamento. L'industria chimica e la compagnia del gas ha scaricato tutti i rifiuti nel fiume o ha peggiorato ulteriormente l'inquinamento.

Oggi è ancora inquinato ma ora è uno dei fiumi più puliti che attraversano una città. Il compito del recupero è ancora difficile ma si stanno già ottenendo risultati.

Spero che con queste informazioni possiate saperne di più sul fiume Tamigi e sulle sue caratteristiche.

Non hai ancora una stazione meteorologica?
Se sei un appassionato del mondo della meteorologia, procurati una delle stazioni meteo che ti consigliamo e approfitta delle offerte disponibili:
Stazioni meteorologiche

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.