Le equazioni di Maxwell

equazioni di maxwell

Nel corso della storia ci sono stati molti scienziati che hanno dato un enorme contributo alla scienza che ha causato un enorme progresso. Questo è il caso del fisico scozzese James Clerk Maxwell. Questo fisico ha formulato la teoria classica dell'elettromagnetismo riducendo il fatto che la luce è composta da campi elettrici e magnetici che si propagano continuamente nello spazio. Tutte queste detrazioni sono state introdotte nel Equazioni di Maxwell per riflettere e dimostrare la tua teoria. Questa teoria ha portato alla previsione dell'esistenza di onde radio e onde radio.

In questo articolo vi racconteremo tutta la biografia, le imprese storiche sulle equazioni di Maxwell.

Biografia di Maxwell

bravo scienziato

Tieni presente che tutti gli scienziati iniziano dal lavoro svolto da altri scienziati del passato. Questo detto è espresso da Newton nella frase di "Tutti gli scienziati lavorano sulle spalle dei giganti". Ciò significa che la maggior parte delle imprese vengono compiute grazie al lavoro che aveva precedentemente svolto da altri scienziati. Questo fatto è particolarmente vero nel caso di Maxwell poiché è stato in grado di combinare tutte le conoscenze che già esistevano da 150 anni sul tema del suo lavoro. In questo modo, sarai in grado di esprimere i principi di elettricità, magnetismo, ottica e le loro interrelazioni fisiche.

James Clerk Maxwell è nato a Edimburgo nel 1831. La sua famiglia era di classe media. Quest'uomo ha sempre manifestato una curiosità particolare fin dalla prima infanzia. A soli 14 anni avevo già scritto un articolo. In questo articolo ho descritto i primi metodi meccanici per poter trattare le curve. Ha studiato alle università di Edimburgo e Cambridge dove ha stupito studenti e insegnanti data la sua capacità di risolvere problemi numerici. Tutti i problemi apparivano nelle materie di matematica e fisica che erano difficili per il resto degli studenti.

All'età di 23 anni si laureò in matematica al Trinity College e due anni dopo è stato in grado di ottenere una posizione come professore di filosofia al Marischal College, Aberdeen. È rimasto su questo sito per 4 anni e stava forgiando molteplici conoscenze. In modo tale che nel 1860 riuscì ad ottenere una posizione simile ma presso il prestigioso King's College di Londra. È in quel momento che inizia il periodo più fruttuoso di tutta la sua carriera. In questo luogo c'era un'economia molto migliore che gli ha permesso di condurre esperimenti e testare le sue teorie.

Equazioni di Maxwell

spiegazione delle equazioni di maxwell

Le equazioni di Maxwell sono forse la migliore eredità che questo scienziato ha lasciato. Poiché il suo livello e il suo contributo alla scienza stavano aumentando, Riuscì a entrare a far parte della Royal Society nel 1861. Era qui che il pubblico o la teoria elettromagnetica della luce tornava con la sua famiglia a casa dei suoi genitori in Scozia. Fu nominato direttore del laboratorio Cavendish a Cambridge nel 1871. Alla fine morì di cancro addominale all'età di 48 anni nel 1879.

È la pubblicazione dell'articolo dal titolo "Una teoria dinamica del campo elettromagnetico" dove sono apparse per la prima volta le equazioni di Maxwell. Queste equazioni sono quelle che servono per esprimere in modo chiaro e conciso tutte le leggi fenomenologiche sull'elettricità e sul magnetismo. Va tenuto presente che erano stati formulati sin dal XVIII secolo e si era basato sulle leggi di Ampère, Faraday e Lenz. Al momento, l'annotazione vettoriale utilizzata è stata introdotta anni dopo da Heaviside e Gibbs.

Importanza delle equazioni di Maxwell

formule matematiche

Il valore di queste equazioni e non solo risiede nella sintesi di tutte le idee di tutti gli scienziati che fornivano informazioni su elettricità e magnetismo. Ed è quello Le equazioni di Maxwell hanno rivelato l'intima interazione tra elettricità e magnetismo. Altre equazioni potrebbero essere dedotte dalle sue equazioni, come l'equazione delle onde che serviva a prevedere l'esistenza di onde elettromagnetiche in grado di propagarsi alla velocità della luce.

Da ciò si potrebbe concludere che la luce e il magnetismo sono aspetti della stessa sostanza e che la luce è un disturbo elettromagnetico. Grazie a questo, il lavoro di Maxwell è servito a sintetizzare e unificare l'ottica all'elettromagnetismo e ha rivelato l'essenza elettromagnetica che ha la luce. L'essenza elettromagnetica della luce era dovuta a un esperimento in laboratorio ed è stata eseguita dal fisico tedesco Heinrich Hertz nell'anno 1887, anni dopo la morte di Maxwell.

Questo potrebbe essere fatto costruendo un oscillatore che fungeva da emettitore e un risonatore che fungeva da ricevitore. Grazie a questi dispositivi è stato possibile creare onde e riceverle in un luogo lontano e questo ha causato un ingegnere italiano di nome Guillermo Marconi potrebbe perfezionare la tecnica per generare una rivoluzione tecnologica. Questa rivoluzione tecnologica sono le comunicazioni radio. Alcuni degli elementi quotidiani che abbiamo oggi, come i telefoni cellulari, si basano su questa tecnologia scoperta da Guillermo Marconi.

Tutte queste ragioni sono sufficienti per credere che le equazioni di Maxwell, che a prima vista possono sembrare un po 'più teoriche della scienza di base, hanno finito per avere grandi applicazioni nella tecnologia odierna. L'applicazione delle equazioni di Maxwell è arrivata a trasformare il mondo in questo modo possiamo comunicare a distanza attraverso l'uso delle telecomunicazioni.

l'eredità

Tutti questi contributi non si limitano solo alla teoria dell'elettromagnetismo e della luce. Tieni presente che Maxwell era un fisico piuttosto curioso che si dedicò anche allo studio della cinetica dei gas e della termodinamica. Questi aspetti sono stati applicati in vari metodi di analisi statistica al fine di determinare la probabilità che una particella in un gas diluito abbia una data velocità. Questa scoperta è stata Oggi la chiama distribuzione Maxwell-Boltzmann.

Spero che con queste informazioni possiate saperne di più sulle equazioni di Maxwell e sulla loro importanza.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.