Periodo Cretaceo

Per tutta l'era di mesozoico troviamo 3 periodi: il Triassico, la Giurassico e il Cretaceo. Oggi ci concentreremo sul parlare del periodo Cretaceo. È una divisione della scala temporale corrispondente al tempo geologico essendo il terzo e ultimo periodo del Mesozoico. È iniziato circa 145 milioni di anni fa e si è concluso circa 65 milioni di anni fa. Questo periodo è diviso in due metà conosciute come Cretaceo inferiore e Cretaceo superiore. Questo è uno dei periodi più lunghi dell'eone fanerozoico.

In questo articolo ti diremo tutto ciò che devi sapere sul periodo Cretaceo.

caratteristiche principali Caratteristiche cretacee

Questo periodo ha il suo nome derivante dal latino in eta che significa gesso. Questo nome si basa sugli strati situati nel bacino parigino in Francia. In questo periodo la vita nei mari e sulla terra appariva come un misto di forme intere moderne e forme arcaiche. Dura circa 80 milioni di anni approssimativamente, essendo il periodo più lungo dell'eone fanerozoico.

Come nella maggior parte delle ere geologiche che abbiamo studiato, l'inizio di questo periodo è abbastanza incerto con alcuni milioni di anni in più o in meno. Tutti gli inizi e le fine dei periodi geologici sono determinati da qualche importante evento globale, sia da cambiamenti nel clima, flora, fauna o geologia. La datazione della fine di questo periodo è relativamente precisa rispetto all'inizio. Questo perché se si abbina uno degli strati geologici che ha una forte presenza di iridio e che sembra corrispondere la caduta di un meteorite in quello che ora corrisponde alla penisola dello Yucatan e al Golfo del Messico.

Questo è il famoso meteorite che potrebbe finire per provocare un'estinzione di massa avvenuta alla fine di questo periodo in cui è scomparsa gran parte di tutta la fauna, compresi i dinosauri. Questo è l'evento più importante che dichiara la fine dell'era mesozoica. È dopo il Giurassico e prima del Paleocene.

Geologia del Cretaceo

Rocce del Cretaceo

Nella metà del Cretaceo, si è formata più della metà delle riserve mondiali di petrolio che abbiamo oggi. La maggior parte delle concentrazioni più famose si trovano intorno al Golfo Persico e nella regione tra il Golfo del Messico e la costa del Venezuela.

Durante questo periodo, il livello del mare è stato in continuo aumento a causa dell'aumento delle temperature globali. Questa crescita ha portato il livello del mare ai livelli più alti mai registrati nella storia del nostro pianeta. Molte aree che prima erano deserte divennero pianure allagate. Il livello del mare ha raggiunto un punto tale che solo il 18% della superficie terrestre era sopra il livello dell'acqua. Oggi abbiamo il 29% della superficie emersa.

Il supercontinente noto come Pangea si è diviso durante l'intera era mesozoica per dare origine ai continenti che conosciamo oggi. Le posizioni che hanno ricoperto allora erano sostanzialmente diverse. All'inizio del Cretaceo c'erano già due supercontinenti conosciuti come Laurasia e Gondwana. Queste due grandi masse terrestri erano separate dal Mare di Teti. Alla fine di questo periodo i continenti iniziarono ad acquisire le forme più simili a quelle attuali. La progressiva separazione dei continenti è stata causata dall'azione del Deriva dei continenti e accompagnato dalla formazione di ampie piattaforme e scogliere.

Il sistema di faglie che esisteva nel Giurassico interno aveva separato l'Europa, l'Africa e il continente nordamericano. Tuttavia, queste masse terrestri rimasero vicine l'una all'altra. L'India e il Madagascar si stavano allontanando dalla costa dell'Africa orientale. Uno degli episodi più importanti di massiccio vulcanismo si è verificato tra il tardo Cretaceo e l'inizio del Paleocene in India. D'altra parte, l'Antartide e l'Australia erano ancora insieme e si stavano allontanando dal Sud America andando alla deriva verso est.

Tutti questi movimenti hanno creato nuove rotte marine come il primitivo Atlantico settentrionale e meridionale, il Mar dei Caraibi e l'Oceano Indiano. Mentre l'Oceano Atlantico si stava espandendo, le orogenesi che si erano formate durante il Giurassico continuavano dalla catena montuosa del Nord America mentre l'orogenesi del Nevada era seguita da altre orogenesi come la Laramide.

Clima cretaceo

geologia del cretaceo

Le temperature durante questo periodo sono salite al loro massimo circa 100 milioni di anni fa. A quel tempo non c'era praticamente ghiaccio ai poli. I sedimenti che sono stati trovati di questo periodo mostrano che le temperature sulla superficie dell'oceano tropicale dovrebbero essere comprese tra 9 e 12 gradi, essendo più calde di quelle attuali. Le temperature nell'oceano profondo dovevano essere anche di 15 e 20 gradi più alte.

Il pianeta non avrebbe dovuto essere molto più caldo che durante il Triassico o il Giurassico, ma è vero che il gradiente di temperatura che esiste tra i poli e l'equatore avrebbe dovuto essere più regolare. Questo gradiente di temperatura più uniforme ha causato la diminuzione delle correnti d'aria del pianeta e ha contribuito a ridurre le correnti oceaniche. Pertanto, c'erano molti oceani che erano più stagnanti di quanto lo siano oggi.

Dopo la fine del periodo Cretaceo sono iniziate le temperature medie una lenta discesa che accelerava progressivamente e negli ultimi milioni di anni la media annuale è scesa da 20 gradi a 10 gradi.

Flora e fauna

Periodo Cretaceo

L'effetto che ha causato la divisione della Terra in 12 o più masse continentali isolate favorito lo sviluppo di fauna e flora endemiche. In queste popolazioni, hanno formato il loro isolamento nei continenti insulari del Cretaceo superiore e si sono evoluti per generare gran parte della biodiversità della vita terrestre e marina che conosciamo oggi.

Spero che con queste informazioni possiate saperne di più sul periodo Cretaceo.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Jorge Gomez Godoy suddetto

    Buon rapporto ma con molti errori di scrittura e scrittura.