cos'è un estuario

parti di un fiume

Nell'ambiente terrestre esistono diversi tipi di ecosistemi che mescolano l'acqua dolce che proviene dai fiumi con l'acqua salata che proviene dal mare. Questi ecosistemi sono conosciuti come estuari. Tuttavia, molte persone non lo sanno cos'è un estuario. È un ecosistema misto che è responsabile della miscelazione delle fasce d'acqua dei fiumi e del mare. Questi specchi d'acqua sono racchiusi da aree di terra che formano la costa e sono aperte al mare.

In questo articolo vi raccontiamo cos'è uno spogliatoio, le sue caratteristiche e la sua importanza.

cos'è un estuario

cos'è un estuario

Gli estuari sono ecosistemi e rifugi per molte specie vegetali e animali. Questi organismi dipendono da questi ecosistemi per sopravvivere, nutrirsi e riprodursi. I diversi tipi di estuari sono classificati in base all'area di scorrimento dell'acqua. Quest'acqua finisce in oceani, baie, baie, lagune, frutteti o canali. Gli estuari mescolano l'acqua dolce del canale con l'acqua salata del mare. Questo conflitto di acque di diversa salinità provoca un'elevata torbidità.

Oggi l'estuario è adibito ad area talvolta adibita a scopi ricreativi, turistici e scientifici. Una delle sue caratteristiche principali è quella di essere uno degli ecosistemi più produttivi dell'intero pianeta. È qui che gran parte della materia organica viene prodotta dai nutrienti della terra trasportati dai fiumi e, d'altra parte, dai nutrienti trasportati dagli oceani.

Essendo un sistema semichiuso, è lo scambio di materiali da diversi ecosistemi vicini. Queste sono generalmente aree molto poco profonde, il che significa che la luce può facilmente penetrare nell'acqua. A causa di queste condizioni ambientali, il tasso di fotosintesi nell'estuario è piuttosto elevato. Tutto ciò contribuisce ad una buona produzione primaria. Va inoltre ricordato che negli estuari vivono molte specie di consumo umano, come crostacei, molluschi e alcuni pesci.

Una delle capacità degli estuari è quella di trattenere grandi quantità d'acqua e prevenire le inondazioni. Aiutano anche a prevenire i danni al litorale durante le tempeste. Pertanto, sono anche molto importanti nella gestione della popolazione. In alcuni casi, i corsi d'acqua trasportano più acqua, causando la sostituzione di sedimenti e inquinanti. Grazie a questa corrente più forte, l'acqua rimane pulita.

Come si formano

cos'è un estuario e caratteristiche

Gli estuari si mescolano con l'acqua dolce per formare estuari mentre l'acqua di mare scorre dall'acqua di mare durante l'alta marea. Poi, con la bassa marea, l'acqua dolce si riversa nell'oceano. Ciò ha provocato una grande palude nella zona.

Gli estuari formati da una miscela di acqua dolce e salata formano ecosistemi diversi, dove si incontrano specie vegetali e animali endemiche di queste aree. Gli estuari sono zone di transizione dove alcuni specchi d'acqua incontrano altri, vicino all'oceano. Di solito sono acque calde con un proprio ecosistema specifico.

Spesso si formano paludi, ma ai tropici troviamo anche le mangrovie, che sono zone più paludose. Hanno un ecosistema diversificato. Possiamo trovare estuari più o meno profondi, con zone paludose o rocciose.

La fauna è varia e questi luoghi apportano così tanta materia organica al pianeta da essere paragonabili per dimensioni a foreste o praterie. In queste aree si formano habitat naturali molto importanti e Funzionano anche come filtrazione dell'acqua.

Le economie di molte regioni costiere sono incentrate sugli estuari a causa delle ricche popolazioni di pesci, crostacei o alghe. Sono luoghi frequentati dal turismo, il birdwatching è molto diffuso in queste zone e sono luoghi dedicati alla conoscenza e all'educazione scientifica.

tipo estuario

Esistono diversi tipi di estuari a seconda di alcune caratteristiche principali. Ogni tipo di estuario è determinato dal rapporto tra la quantità di acqua nel fiume durante le maree e la quantità di acqua di marea stessa. Da qui possiamo trovare diversi tipi di estuari:

  • Estuario di spicchi di sale: Si forma quando c'è più acqua in un fiume che nel mare. In questo modo abbiamo una miscela con un sottile strato di transizione tra l'acqua del fiume in alto e il cuneo di marea in basso.
  • Estuari altamente stratificati: In questi tipi di estuari, la quantità di acqua dolce in entrata è maggiore di quella dell'acqua di mare, ma non altrettanto. Queste condizioni fanno sì che le miscele d'acqua tra diversi corpi idrici alla fine formino uno strato superiore più salato mentre le onde portano l'acqua di mare in superficie. Quando le due acque si mescolano, formano degli strati.
  • Estuario leggermente stratificato: Estuario dove il volume dell'acqua del fiume è inferiore a quello dell'acqua del mare. Rispetto ad entrambi, la salinità dell'acqua qui è cambiata drasticamente. Negli strati superiori, la salinità sta cambiando, così come lo strato inferiore. Questo perché le correnti sono molto veloci.
  • Estuario di miscelazione verticale: In questa tipologia di spogliatoi il volume di acqua dolce è praticamente insignificante rispetto al volume delle maree. Qui predomina la predominanza generale delle maree a scatola con salinità uniforme. Poiché non vi è quasi alcun ricambio d'acqua, non vi è alcun cambiamento nella salinità. Non ci sono nemmeno strati verticali nella colonna d'acqua.
  • estuario inverso: Si riferisce al tipo di estuario che non è alimentato da un fiume. Questo perché esistono in aree con elevate velocità di evaporazione. L'evaporazione fa sì che la concentrazione di salinità sia molto più alta. Inoltre, a causa della perdita di acqua, affonda per l'aumento della densità perché è più salato.
  • estuari intermittenti: possono essere di un tipo o dell'altro, a seconda delle precipitazioni prevalenti in quel momento. È qui che, a seconda della quantità di pioggia in ogni momento, ci sono diverse opzioni. Se fossero più alti, il letto del fiume porterebbe più acqua.

Flora e fauna dell'estuario

fauna selvatica dell'estuario

L'estuario è costituito da un'ampia varietà di flora e fauna. La maggior parte delle specie vegetali sono acquatiche. Spiccano le canne, le canne e il baguio. Gli ecosistemi costituiti da mangrovie possono essere trovati in molti estuari. Si tratta di specie arboree molto resistenti alle condizioni dell'acqua salata. Sono adattati ai terreni umidi e ci sono circa 70 specie di mangrovie. Spiccano le mangrovie bianche, nere, rosse e grigie.

Parte della vegetazione associata alle mangrovie è costituita da fanerogame marine. Puoi anche trovare aree di pianure di alghe e molto fitoplancton. Per quanto riguarda la fauna, c'è anche una grande varietà di animali. Il più eccezionale di questi è lo zooplancton, poiché la luce solare penetra molto bene nell'acqua.. Questi zooplancton si nutrono di pesci di estuario, in particolare aringhe, sardine e acciughe. C'è anche un gran numero di molluschi, crostacei, mammiferi, uccelli e alcuni rettili.

Gli estuari possono avere origine in qualsiasi clima, tropicale, temperato o freddo, a seconda della latitudine in cui si trovano. Tuttavia, a causa del suo carattere costiero, il suo clima è influenzato dalla massa oceanica. Così, anche nelle regioni fredde, i climi non sono estremi come quelli dell'interno.

Spero che con queste informazioni possiate saperne di più su cos'è un estuario e le sue caratteristiche.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.