Cos'è la pioggia?

cos'è la pioggia?

Siamo abituati a piovere spesso o meno a seconda di dove ci troviamo. Tuttavia, molte persone non lo sanno cos'è la pioggia? e come viene generato. Le nuvole sono costituite da un gran numero di minuscole goccioline d'acqua e piccoli cristalli di ghiaccio. Queste goccioline d'acqua e piccoli cristalli di ghiaccio provengono dal cambiamento di stato da vapore acqueo a liquido e solido nella massa d'aria. La massa d'aria sale e si raffredda fino a saturarsi e trasformarsi in goccioline d'acqua. Quando le nuvole sono piene di goccioline d'acqua e le condizioni ambientali sono favorevoli, esse precipitano sotto forma di ghiaccio, neve o grandine.

In questo articolo ti diremo tutto quello che c'è da sapere su cos'è la pioggia, quali sono le sue caratteristiche e la sua origine.

Cos'è la pioggia e come si forma

piovosità

Quando l'aria sulla superficie si riscalda, la sua altezza aumenterà. La temperatura della troposfera diminuisce all'aumentare dell'altitudine, cioè più si sale, più diventa fredda, quindi quando la massa d'aria aumenta, colpisce l'aria più fredda e si satura. Quando è saturo, si condensa in piccole gocce d'acqua o cristalli e circonda piccole particelle di diametro inferiore a due micron, che prendono il nome di nuclei di condensazione igroscopici.

Quando le gocce d'acqua aderiscono ai nuclei di condensazione e la massa d'aria sulla superficie continua a salire, si formerà una massa di nubi che si sviluppa verticalmente, perché la quantità di aria satura e condensata alla fine aumenterà in altezza. Questo tipo di nubi formate da instabilità atmosferica sono chiamate cumulus humilis, e quando si sviluppano verticalmente e raggiungono uno spessore considerevole (sufficiente a permettere il passaggio della radiazione solare), sono chiamati cumulonembi.

Affinché il vapore nella massa d'aria satura si condensi in goccioline d'acqua, devono essere soddisfatte due condizioni: una è che la massa d'aria si sia sufficientemente raffreddata e l'altra è che ci siano nuclei di condensazione che assorbono l'umidità nell'aria.

Una volta che le nuvole si sono formate, cosa impedisce loro di produrre pioggia, grandine o neve, cioè qualche tipo di precipitazione? A causa della corrente ascensionale, le piccole gocce che si formano e sono sospese nella nuvola inizieranno a crescere, a scapito di altre gocce che incontrano quando cadono. Fondamentalmente, su ogni goccia agiscono due forze: la resistenza esercitata su di esso dal flusso d'aria verso l'alto e dal peso della goccia stessa.

Quando le goccioline sono abbastanza grandi da superare la forza di trascinamento, si precipiteranno a terra. Più a lungo le goccioline d'acqua trascorrono nella nuvola, più grandi diventano, man mano che si aggiungono ad altre goccioline e altri nuclei di condensazione. Inoltre, dipendono anche dal tempo che le goccioline trascorrono salendo e scendendo nella nuvola e maggiore è la quantità totale di acqua che la nuvola ha.

Tipi di pioggia

cos'è la pioggia e i suoi tipi

Il tipo di pioggia è dato in funzione della forma e delle dimensioni delle gocce d'acqua che precipitano quando si verificano le condizioni corrette. Possono essere pioggerella, acquazzoni, grandine, neve, nevischio, pioggia, ecc.

Pioggerella

La pioggerellina è a pioggia leggera, le cui goccioline sono molto piccole e cadono in modo uniforme. Generalmente queste gocce d'acqua non bagnano troppo il terreno, ma dipendono da altri fattori come la velocità del vento e l'umidità relativa.

Docce

Gli acquazzoni sono grosse gocce d'acqua che tendono a cadere violentemente in breve tempo. Le piogge generalmente si verificano dove la pressione atmosferica cade e forma un centro di bassa pressione chiamato tempesta. Le piogge sono legate a nuvole simili a cumulonembi che si formano troppo rapidamente, quindi le gocce d'acqua diventano più grandi.

Grandine e fiocchi di neve

Le piogge possono anche essere in forma solida. Per questo, i cristalli di ghiaccio devono formarsi nelle nuvole sopra le nuvole e la temperatura è molto bassa (circa -40 ° C). Questi cristalli può crescere a temperature molto basse a spese del congelamento delle gocce d'acqua (inizio della formazione della grandine) o aggiungendo altri cristalli per formare fiocchi di neve. Quando raggiungono la giusta dimensione e per gravità, se le condizioni ambientali sono favorevoli, possono uscire dalla nube e produrre precipitazioni solide in superficie.

A volte la neve o la grandine che escono dalla nuvola, se incontra uno strato di aria calda in autunno, si scioglieranno prima di raggiungere il suolo, dando luogo a precipitazioni liquide.

Piogge a seconda del tipo di nuvola

pioggia

Il tipo di precipitazione dipende principalmente dalle condizioni ambientali di formazione delle nubi e dal tipo di nubi formate. In questo caso, i tipi più comuni di precipitazioni sono di tipo frontale, topografico e convettivo o temporalesco.

Le precipitazioni frontali sono le precipitazioni associate a nuvole e fronti (caldo e freddo). L'intersezione tra il fronte caldo e il fronte freddo forma nuvole e produce precipitazioni frontali. Quando una grande quantità di aria fredda spinge verso l'alto e sposta la massa più calda, si forma un fronte freddo. Mentre si alza, si raffredderà e formerà nuvole. Nel caso di un fronte caldo, la massa d'aria calda scivola sulla massa d'aria più fredda.

Quando si verifica la formazione di un fronte freddo, normalmente il tipo di nuvola che si forma è a Cumulonembo o Altocumulo. Queste nuvole tendono ad avere un maggiore sviluppo verticale e, quindi, innescano precipitazioni più intense e di volume maggiore. Inoltre, la dimensione della goccia è molto più grande di quella che si forma su un fronte caldo.

Le nuvole che si formano su un fronte caldo hanno una forma più stratificata e di solito lo sono Nimboestrato, Stratus, stratocumulo. Normalmente le precipitazioni che si verificano in questi fronti sono più morbide, di tipo pioviggine.

In caso di precipitazioni da tempeste, chiamate anche 'sistemi convettivi', le nuvole hanno molto sviluppo verticale (Cumulonembo) Con che produrranno piogge intense e di breve durata, spesso torrenziali.

Spero che con queste informazioni possiate imparare di più su cos'è la pioggia e quali sono le sue caratteristiche.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.