Cos'è l'universo?

cos'è l'universo?

¿Cos'è l'universo?? È una delle domande più poste dagli scienziati in tutta la storia. In realtà, l'universo è tutto, senza eccezioni. Possiamo includere nell'universo materia, energia, spazio e tempo e tutto ciò che esiste. Tuttavia, quando si parla di cosa sia l'universo, si fa più riferimento allo spazio esterno del pianeta Terra.

In questo articolo ti diremo cos'è l'universo, le sue caratteristiche e alcune teorie.

Cos'è l'universo?

cos'è l'universo e le galassie?

L'universo è enorme, ma potrebbe non essere infinito. Se così fosse, ci sarebbe materia infinita in una stella infinita, il che non è il caso. Al contrario, per quanto riguarda la materia, è principalmente spazio vuoto. Alcune persone affermano addirittura che l'universo in cui viviamo non è reale, è un ologramma.

L'universo conosciuto contiene galassie, ammassi di galassie e strutture più grandi chiamati superammassi, così come materia intergalattica. Nonostante la tecnologia avanzata oggi disponibile, non ne conosciamo ancora esattamente le dimensioni. La materia non è distribuita uniformemente, ma è concentrata in luoghi specifici: galassie, stelle, pianeti, ecc. Tuttavia, si presume che il 90% dell'esistenza sia materia oscura che non possiamo osservare.

L'universo ha almeno quattro dimensioni conosciute: tre nello spazio (lunghezza, altezza e larghezza) e una nel tempo. A causa della forza di gravità dominante, si attacca e si muove continuamente. Rispetto al cielo, il nostro pianeta è molto piccolo. Siamo parte del sistema solare, persi tra le braccia della Via Lattea. La Via Lattea ha 100.000 miliardi di stelle, ma è solo una delle centinaia di miliardi di galassie che compongono il sistema solare.

Formazione e distruzione

La teoria del Big Bang spiega come si è formato. Questa teoria che circa 13.700 miliardi di anni fa, la materia aveva una densità e una temperatura infinite. C'è stata una violenta esplosione e da allora la densità e la temperatura dell'universo sono diminuite.

Il Big Bang è una singolarità, un'eccezione che non può essere spiegata dalle leggi della fisica. Possiamo sapere cosa è successo dall'inizio, ma non c'è ancora una spiegazione scientifica per il momento zero e la dimensione zero. Fino a quando questo mistero non sarà svelato, gli scienziati non saranno in grado di spiegare con assoluta certezza cosa sia l'universo.

Attualmente, ci sono una serie di teorie che dopo un'ipotesi spiegano come pensano che sarà la fine dell'universo. Per cominciare, possiamo parlare del modello del Grande gelo, che impone che la continua espansione dell'universo causerà (entro un miliardo di anni) l'estinzione di tutte le stelle, risultando in un universo freddo e oscuro.

Possiamo anche citare la teoria di Grande strappo (o la grande lacrima) che propone che più l'universo si espande, più energia oscura viene generata, raggiungendo un punto nel tempo in cui l'energia oscura sconfiggerà la gravità, rompendo l'equilibrio che è presente tra entrambe le forze e generando disintegrazione. Della materia.

L'importanza della materia oscura

materia oscura

In astrofisica, i componenti cosmici diversi dalla materia barionica (materia ordinaria), i neutrini e l'energia oscura sono chiamati materia oscura. Il suo nome deriva dal fatto che non emette radiazioni elettromagnetiche né interagisce in alcun modo con le radiazioni elettromagnetiche, rendendolo invisibile in tutto lo spettro delle radiazioni elettromagnetiche. Tuttavia, non deve essere confuso con l'antimateria.

La materia oscura rappresenta il 25% della massa totale dell'universo, a causa dell'influenza della sua gravità. Ci sono forti segni della sua esistenza, che sono rilevabili negli oggetti astronomici che lo circondano. In effetti, la possibilità della sua esistenza fu proposta per la prima volta nel 1933, quando l'astronomo e fisico svizzero Fritz Zwicky indicò che la "massa invisibile" influenza la velocità orbitale degli ammassi di galassie. Da allora, molte altre osservazioni hanno costantemente sottolineato che potrebbe esistere.

Poco si sa della materia oscura. La sua composizione è un mistero, ma una possibilità è che sia composta da normali neutrini pesanti o da particelle elementari recentemente proposte (come WIMP o assoni), solo per citarne alcune. La risposta chiara sulla sua composizione è una delle domande principali della moderna cosmologia e fisica delle particelle.

L'esistenza della materia oscura è importante comprendere il modello del Big Bang della formazione dell'universo ei modelli di comportamento degli oggetti spaziali. I calcoli scientifici mostrano che c'è molta più materia nell'universo di quella che si può osservare. Ad esempio, il comportamento previsto delle galassie spesso cambia senza una ragione apparente, a meno che non vi sia la possibilità che la materia non osservabile eserciti uno spostamento gravitazionale sulla materia visibile.

Antimateria ed energia oscura nell'universo

energia oscura

Non dobbiamo confondere la materia oscura con l'antimateria. Quest'ultima è una forma di materia ordinaria, come la materia che ci costituisce, ma è composta da particelle elementari di segno elettrico opposto: positivo/negativo.

Un anti-elettrone è una particella di antimateria, che corrisponde a un elettrone, ma ha una carica positiva anziché negativa. L'antimateria non esiste in forma stabile perché si annichila con la materia (che esiste in proporzione maggiore), quindi non si organizza in atomi e molecole osservabili. L'antimateria può essere ottenuta solo attraverso acceleratori di particelle. Tuttavia, la sua produzione è complicata e costosa.

L'energia oscura è una forma di energia che esiste in tutto l'universo e tende ad accelerare la sua espansione respingendo la gravità o la forza. Si stima che il 68% della materia energetica nell'universo appartenga a questo tipo, ed è una forma di energia molto uniforme che non interagisce con nessun'altra forza fondamentale nell'universo, motivo per cui viene chiamata "oscura". Ma, in linea di principio, non ha nulla a che fare con la materia oscura.

Spero che con queste informazioni possiate imparare di più su cos'è l'universo, la sua origine e le sue caratteristiche.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.