Cos'è l'accrescimento

accrescimento

Quando parliamo accrescimento ci riferiamo alla crescita di un corpo mediante l'aggregazione di corpi più piccoli. È utilizzato principalmente nel campo dell'astronomia e dell'astrofisica e serve a spiegare vari fenomeni come i dischi circumstellari, i dischi di accrescimento o l'accrescimento di un pianeta terrestre. La teoria dell'accrescimento planetario fu proposta nel 1944 dal geofisico russo Otto Schmidt.

In questo articolo ti diremo tutto ciò che devi sapere sull'accrescimento e sulla sua importanza.

Cos'è l'accrescimento

masse di una stella

L'accrescimento viene utilizzato per spiegare come si sono formati le stelle, i pianeti e alcuni satelliti che si sono formati dalla nebulosa. Ci sono molti oggetti celesti che lo sono si sono formati dall'accrescimento di particelle per condensazione e sublimazione inversa. Nel cosmo si potrebbe dire che tutto è magnetico in un modo o nell'altro. Alcuni dei fenomeni più spettacolari in natura sono magnetici.

L'accrescimento esiste in molti diversi oggetti astronomici. Anche nei buchi neri questo fenomeno esiste. Anche le stelle normali e di neutroni hanno accrescimento. È il processo mediante il quale la massa dall'esterno cade sulla stella specifica. Ad esempio, la forza di gravità esercitata da una nana bianca fa cadere la massa su di essa. In generale, una stella di solito galleggia nell'universo circondata da uno spazio praticamente vuoto. Ciò significa che non ci sono molte circostanze che possono far cadere la massa su questo oggetto celeste. Tuttavia, ci sono alcune occasioni in cui può.

Analizzeremo quali sono le circostanze in cui si verifica l'accrescimento.

Circostanze di accrescimento

formazione del sistema solare

Una delle situazioni in cui può verificarsi l'accrescimento un corpo celeste è che la stella ha come compagna un'altra stella. Queste stelle devono essere in orbita. A volte la stella compagna è così vicina che la massa viene tirata verso l'altra con tale forza che finiscono per cadere su di essa. Poiché la nana bianca è di dimensioni più piccole di una normale stella, la massa deve raggiungere la sua superficie a grande velocità. Facciamo l'esempio che non è una nana bianca, ma una stella di neutroni o un buco nero. In questo caso, la velocità è vicina alla velocità della luce.

Quando raggiunge la superficie, la massa rallenta improvvisamente in modo che la velocità varia da quasi la velocità della luce a un valore molto più basso. Ciò si verifica nel caso di una stella di neutroni. È così che Viene rilasciata una grande quantità di energia che di solito è visibile sotto forma di raggi X.

Accrescimento come processo efficiente

accrescimento di massa

Molti scienziati si chiedono se l'accrescimento sia uno dei modi più efficienti per convertire la massa in energia. Sappiamo che, grazie a Einstein, energia e massa sono equivalenti. Il nostro sole rilascia energia a causa delle reazioni nucleari con un'efficienza inferiore all'1%. Sebbene sembri esserci una grande quantità di energia dal sole, viene rilasciata in modo inefficiente. Se rilasciamo massa in una stella di neutroni, quasi il 10% di tutta la massa caduta viene convertita in energia radioattiva. Si può dire che è il processo più efficiente per trasformare la materia in energia.

Le stelle sono formate dal lento accumulo di massa che proviene dal loro ambiente. Normalmente questa massa è costituita da una nuvola molecolare. Se si verifica un accrescimento nel nostro sistema solare, è una situazione molto diversa. Una volta che la concentrazione della massa è abbastanza densa da iniziare ad attrarsi verso se stessa per la sua stessa attrazione gravitazionale, si condensa per formare una stella. Le nuvole molecolari ruotano leggermente e hanno un processo in due fasi. Nella prima fase, la nuvola collassa in un disco rotante. Dopodiché, il disco si contrae più lentamente per formare una stella al centro.

Durante questo processo accadono cose all'interno dei dischi. La cosa più interessante di tutte è che all'interno dei dischi avviene la formazione dei pianeti. Quello che vediamo come il sistema solare era originariamente un disco di accrescimento che ha dato origine al sole. Tuttavia, nel processo di formazione del sole, parte della polvere del disco è stata compensata per dare origine ai pianeti che appartengono al sistema solare.

Tutto ciò rende il sistema solare un residuo di ciò che è accaduto molto tempo fa. Il disco protostellare è di grande importanza per la ricerca relativa alla formazione di pianeti e stelle. Oggi gli scienziati cercano continuamente pianeti attorno ad altre stelle che simulino altri sistemi solari. Tutto questo è strettamente correlato a il modo in cui funzionano i dischi di accrescimento.

Utilità per scoprire i buchi neri

Gli scienziati pensano che tutte le galassie abbiano un buco nero al centro. Alcuni di loro lo hanno fatto buchi neri che hanno la massa di miliardi di masse solari. Tuttavia, altri hanno solo buchi neri molto piccoli come il nostro. Per rilevare la presenza di un buco nero, è necessario conoscere l'esistenza di una sorgente di qualcosa che possa fornirgli massa.

Si teorizza che un buco nero sia un sistema binario che ha una stella in orbita attorno ad esso. La teoria della relatività di Einstein prevede che il compagno stellare si avvicini al buco nero fino a quando non inizia a rinunciare alla sua massa quando si avvicina. Ma a causa della rotazione della stella è possibile che si generi un disco di accrescimento e che la massa finisca nel buco nero. L'intero processo è molto più lento. Quando una certa massa cade nel buco nero, prima di scomparire, raggiunge la velocità della luce. Questo è noto come orizzonte degli eventi.

Spero che con queste informazioni possiate saperne di più sull'accrescimento e sulle sue caratteristiche.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.