correnti marine dei continenti

Correnti oceaniche

Le correnti marine dei continenti o correnti oceaniche, sono conosciute come una caratteristica del movimento delle acque che compongono gli oceani e gli oceani più grandi e sono attribuite a una varietà di fattori, tra cui la rotazione terrestre, i venti e la posizione dei continenti.

In questo articolo vi parleremo delle correnti marine dei continenti, delle loro caratteristiche, tipi e cause.

Quali sono le correnti marine dei continenti

correnti oceaniche dei continenti del mondo

Le correnti oceaniche generalmente coinvolgono masse di acqua calda e fredda, unendo diverse zone climatiche in tutto il mondo, che scorrono in superficie e sotto il mare:

  • flusso caldo. Sono acque superficiali che hanno origine negli oceani delle regioni tropicali, migrano dalla costa orientale dei continenti a latitudini medio-alte, contro la rotazione terrestre, e sono presenti solo nell'emisfero settentrionale.
  • corrente fredda. Sono acque più fredde e profonde che salgono ai tropici o subtropicali e compensano le acque più calde quando raggiungono la costa occidentale del continente. Sono esclusivi della regione artica, perché nella regione antartica ci sono pochissime correnti circolari attorno ai poli.

Il costante spostamento di queste correnti oceaniche in tutto il mondo consente di mantenere i cicli di energia e calore sulla Terra, determinando una serie di climi più o meno fissi in determinate aree, come il clima secco della costa occidentale della regione. . La costa occidentale del continente di latitudine medio-alta ha un clima subtropicale caldo e umido. Lo stesso vale per il livello di salinità dell'acqua di mare. Questo ciclo combinato è noto come circolazione termoalina globale.

Tipi di correnti marine dei continenti

correnti marine dei continenti

In base alle caratteristiche della corrente, possiamo parlare dei seguenti tipi di corrente:

  • Correnti oceaniche: Esibiscono un movimento costante generato dalla rotazione terrestre, generalmente in direzione est-ovest ai tropici, o nella direzione opposta nelle regioni di media o alta latitudine.
  • correnti di marea: Correnti oceaniche periodiche che circolano quotidianamente, creando l'attrazione della luna e del sole sulla superficie (cioè acque più calde). Spostano grandi quantità di acqua dall'emisfero settentrionale a quello meridionale e viceversa.
  • Correnti d'onda: Sono prodotti dal vento (soprattutto tempeste o uragani), si verificano sull'acqua e hanno un impatto limitato.
  • Correnti di deriva lungo la costa: Nascono dall'incontro delle correnti oceaniche con la topografia costiera, che le costringe a cambiare rotta o direzione.
  • Correnti di densità: Quelle acque che si originano nella zona di contatto tra due masse d'acqua di diversa densità, come acque di maggiore o minore salinità, o di maggiore o minore temperatura. Di solito si trovano negli stretti tra diversi oceani, lungo l'asse equatoriale o lungo il circolo polare artico.

Come si formano

flusso del torrente

Le correnti sono modellate da una varietà di fattori, tra cui la temperatura dell'acqua, il vento, la rotazione terrestre e la topografia sottomarina. Sono il risultato di complesse interazioni tra la temperatura dell'acqua, il vento, la rotazione terrestre e la topografia sottomarina.

Una delle cause principali delle correnti oceaniche è la differenza di temperatura dell'acqua tra l'equatore e i poli. L'acqua calda vicino all'equatore tende a spostarsi verso i poli, mentre l'acqua fredda ai poli si sposta verso l'equatore. Queste correnti sono chiamate correnti termoaline.

Il vento influenza anche la formazione delle correnti oceaniche. I forti venti spingono l'acqua superficiale in una particolare direzione, creando correnti. La direzione delle correnti oceaniche è influenzata anche dalla rotazione terrestre, che provoca correnti in senso orario nell'emisfero settentrionale e correnti in senso antiorario nell'emisfero meridionale.

Anche la topografia subacquea svolge un ruolo importante nella formazione delle correnti oceaniche. Le correnti oceaniche possono muoversi intorno alla profondità dell'acqua e seguire la forma della costa. Le correnti oceaniche che si formano vicino alla costa sono chiamate correnti costiere e possono essere particolarmente forti in aree con topografia sottomarina irregolare.

Cause delle correnti oceaniche dei continenti

Le tre cause fisiche più importanti delle correnti oceaniche sono:

  • movimenti di terra: Sia la traslazione che la rotazione del pianeta provocano un movimento costante della maggior parte dell'acqua, anche se in molti casi il suo movimento è in senso opposto alla rotazione della Terra.
  • venti planetari. I venti non causano direttamente le maree, ma vi contribuiscono, non solo spostando l'acqua superficiale (come le onde), ma anche mobilitando l'energia termica nell'atmosfera per farla circolare attraverso l'ambiente, influenzando così le maree.
  • La risalita delle acque fredde. Le acque profonde dell'oceano sono fredde perché sono più dense e hanno meno energia. Queste acque oceaniche salgono in superficie in aree specifiche dei tropici, spingendo in avanti l'acqua più calda.

Importanza delle correnti marine dei continenti

Questi sono i motivi per cui le correnti marine dei continenti sono così importanti per l'equilibrio del pianeta:

  • È importante che i subacquei professionisti e ricreativi conoscano tutti i tipi di correnti e le loro caratteristiche per evitare i pericoli associati all'aspirazione.
  • I marinai olimpici oi nuotatori in acque libere usano la corrente per mantenere la velocità e risparmiare energia.
  • anche le correnti oceaniche sono buoni per il trasporto e il commercio perché la stessa direzione del vento spinge e le onde riducono il costo del carburante per viaggiare.
  • Un'altra cosa importante da sapere sulle correnti oceaniche è che regolano il clima in tutto il mondo e aiutano a mantenere sana la biodiversità marina.
  • Il trasporto di sostanze nutritive arricchisce le acque e aumenta la diversità delle specie. Allo stesso modo, le correnti fredde e calde sono importanti per la migrazione di molte specie marine.
  • È stato dimostrato che le correnti oceaniche possono essere sfruttate per generare energia oceanica. Questo è qualcosa che è ancora in fase di test e investigazione.

Cosa fare se ti lasci trasportare dalla corrente

Le correnti più pericolose sono le correnti di strappo, o correnti di strappo, perché possono trascinare i nuotatori a grandi profondità lontano dalla riva. Non sempre sono visibili in quanto dipendono dalla limpidezza dell'acqua e dal tipo di sedimento.

L'unico consiglio per garantire la vita è ricordare un'istruzione di base: nuotare velocemente ovunque parallelamente alla riva, poiché questi imbuti o canali sono stretti, normalmente non più di 10 metri.

Se nuotiamo in avanti, cioè navighiamo controcorrente, non ce la faremo mai. Il potere dell'acqua ci logora semplicemente più lontano dalla riva. Pertanto, il panico riduce le possibilità di sopravvivenza.

Spero che con queste informazioni possiate conoscere meglio le correnti marine dei continenti e le loro caratteristiche.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.