Come si chiamano le comete nel sistema solare?

Cometa di Halley

Le comete sono corpi celesti che hanno incuriosito gli esseri umani sin dai loro primi avvistamenti. Con l'arrivo della scienza sarà possibile vendere quelle che erano le sue caratteristiche e la sua origine. Con il passare del tempo potrai conoscere la traiettoria delle comete e vedere quale minaccia rappresentano. Ci sono molti comete del sistema solare che hanno la loro storia e possiamo visualizzarli ogni anno.

In questo articolo vi mostreremo quali sono i nomi delle comete del sistema solare e quali caratteristiche hanno.

Caratteristiche delle comete nel sistema solare

comete del sistema solare

All'interno del Sistema Solare, dove si trova la Terra, le comete sono entità celesti che seguono traiettorie orbitali. Questi oggetti luminosi sono resti dell'inizio del nostro sistema circa 4.600 miliardi di anni fa, quando il collasso della nebulosa solare causò la comparsa di numerose protostelle.

La composizione di queste formazioni è costituita da un nucleo formato da ghiaccio secco congelato, acqua, roccia e altre varie sostanze come ammoniaca, metano e alcuni metalli, che rimangono solidi a causa delle temperature estremamente basse.

Quando questi corpi celesti si avvicinano al Sole e sperimentano l’aumento della temperatura, il ghiaccio all’interno del loro nucleo si trasforma in gas, provocando la formazione di un coma o di un’atmosfera simile a un capello. Questa atmosfera si espande gradualmente e, spinta dal proprio movimento e dal vento solare, si dirige verso il Sole e alla fine si trasforma in una coda.

Nel 2014, i ricercatori hanno fatto una scoperta notevole durante la missione della sonda Rosetta: le comete, nel loro viaggio celeste, emettono suoni udibili. Questi suoni però non sono percepibili dall'orecchio umano, poiché si manifestano come oscillazioni del campo magnetico con una frequenza di circa 40-50 millihertz.

Le dimensioni delle comete

comete e asteroidi

In termini di dimensioni, Il nucleo misura solitamente in media circa 10 chilometri di diametro, anche se in alcuni casi può espandersi fino a 50 chilometri. Al contrario, la coda ha il potenziale per estendersi per milioni di chilometri.

Man mano che si avvicina al Sole, la dimensione dell'oggetto può variare notevolmente, rendendolo di natura altamente variabile.

Esistono sei tipi di classificazioni a seconda della loro dimensione:

  • Rilevare le comete nane rappresenta una sfida significativa a causa del loro nucleo estremamente piccolo, che misura meno di 1,5 chilometri.
  • Il nucleo di una piccola cometa ha solitamente una dimensione compresa tra 1,5 e 3 chilometri.
  • Una cometa di medie dimensioni ha solitamente un diametro del nucleo compreso tra 3 e 6 chilometri.
  • Il nucleo di una grande cometa ha solitamente un diametro compreso tra 6 e 10 chilometri.
  • Il diametro del nucleo di una cometa gigante varia solitamente tra 10 e 50 chilometri.
  • Il diametro della cometa Golia supera i 50 chilometri.

Orbite e periodi

nomi delle comete del sistema solare

Le orbite delle comete presentano una forma ellittica e sono classificate in cicli brevi, medi o lunghi a seconda della loro durata, come descritto di seguito:

  • Un ciclo breve si riferisce ad un periodo di tempo inferiore a 20 anni.
  • Il ciclo intermedio Rientra nell'intervallo da 20 a 200 anni.
  • Un lungo ciclo si riferisce ad un periodo che supera i 200 anni e, in alcuni casi, questi cicli possono estendersi per migliaia di anni.

L'origine di una cometa può essere dedotta in base alla sua orbita, dando luogo a speculazioni. Si ritiene che le comete a ciclo breve abbiano origine nella fascia di Kuiper, mentre le comete a ciclo lungo provengano da luoghi più remoti come la nube di Oort.

Esistono altre forme di entità celesti?

L'immensità dell'universo racchiude un numero incalcolabile di elementi, così vasto che la nostra conoscenza di essi è senza dubbio incompleta. Questi elementi, conosciuti come corpi celesti, risiedono oltre i confini del nostro pianeta, nella distesa dello spazio.

Oltre alle comete, nella vastità dello spazio convivono corpi celesti come stelle, pianeti, satelliti, asteroidi e meteoriti. Sebbene alcuni possano sembrare simili alla prima osservazione, Le loro caratteristiche uniche li distinguono, collocandoli in una categoria distinta. Esempi di queste caratteristiche includono la loro dimensione, composizione, posizione, traiettoria e il tipo di atmosfera che possiedono.

Comete del sistema solare che sono famose

Cometa di Halley

Una delle comete più famose e ampiamente studiate è la cometa di Halley. Questa particolare cometa ha un ciclo breve, con una media di circa 76 anni nella sua orbita. Ciò che lo distingue è la sua orbita retrograda, il che significa che si muove nella direzione opposta a quella dei pianeti. La scoperta della cometa di Halley può essere attribuita a Edmund Halley nel 1705, che utilizzò le leggi di Newton per comprenderne la natura periodica. Guardando al futuro, si prevede che la prossima volta che la cometa di Halley raggiungerà il suo punto più vicino al Sole (perielio) sarà nel 2061.

La cometa Nishimura

L'ultima cometa ad avvicinarsi a noi, la cometa Nishimura, è ora entrata nel nostro campo visivo dalla Terra. Rivelato l'11 agosto 2023, Questo oggetto celeste è attualmente in viaggio verso l'orbita del nostro Sole. La NASA avverte che prevedere con precisione il suo comportamento è un compito insormontabile a causa del rischio che il suo nucleo si fratturi durante l'avvicinamento alla nostra stella.

Cometa ZTF

La cometa ZTF, conosciuta come la "curiosa cometa verde", ha avuto un incontro ravvicinato con Giove e ha un periodo orbitale straordinariamente lungo di 50.000 anni, indicando che non si è avvicinata alla Terra dall'era del Paleolitico superiore.

La cometa Hale-Bopp

La cometa Hale-Bopp, sebbene non raggiunga i 50 chilometri, è ampiamente considerata una cometa colossale, poiché misura ben 40 chilometri di dimensione. Rivelato al mondo nel 1995, abbellito i nostri cieli per un lungo periodo e rimasto visibile per diversi mesi consecutivi. Tuttavia, ci vorranno più di 2.000 anni prima che possa fare il suo prossimo incontro ravvicinato con la Terra.

Cometa Shoemaker-Levy

Nel 1993, la scoperta della cometa Shoemaker-Levy ha offerto all'umanità un'opportunità unica di assistere dal vivo ad una collisione tra corpi celesti, poiché è tragicamente scomparsa in una collisione con Giove solo un anno dopo.

Spero che con queste informazioni possiate imparare di più sul nome delle comete nel sistema solare e sulle loro caratteristiche.


Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.