Come si forma un buco nero

come si forma un buco nero

Uno degli elementi più temuti nell'universo è il buco nero. Si stima che il centro della nostra galassia sia formato da un buco nero super massiccio. Si tratta di un punto, la gravità è praticamente infinita e sta cercando di "inghiottire" tutto ciò che incontra sul suo cammino. La scienza ha studiato come si forma un buco nero e quali sono le probabilità che diventino più grandi.

Pertanto, dedicheremo questo articolo a raccontarti come si forma un buco nero e quali sono le sue caratteristiche.

caratteristiche principali

dentro un buco nero

Questi buchi neri non sono altro che i resti di antiche stelle che non esistono più. Le stelle tendono ad avere molta materia e particelle, quindi hanno molta gravità. Hai solo bisogno di vedere come il sole ha 8 pianeti e altre stelle che lo circondano continuamente. Il sistema solare esiste a causa della gravità del sole. La terra ne è attratta, ma questo non significa che ci stiamo avvicinando sempre di più al sole.

Molte stelle terminano la loro vita sotto forma di nane bianche o stelle di neutroni. I buchi neri sono lo stadio finale dell'evoluzione di queste stelle molto più grandi del sole. Sebbene la gente pensi che il sole sia grande, è comunque una stella media (anche piccola rispetto ad altre stelle). È per questo ci sono stelle 10 e 15 volte più grandi del sole, e quando cesseranno di esistere, formeranno un buco nero.

Se nessuna forza può fermare l'azione della gravità, apparirà un buco nero, che può restringere tutto lo spazio e comprimerlo fino a quando il suo volume è zero. A questo punto si può dire che la densità è infinita. In altre parole, la quantità di materia che può essere a volume zero è illimitata. Pertanto, anche la forza gravitazionale di quella macchia nera è infinita. Nulla può sfuggire a questa attrazione.

In questo caso, anche la luce che la stella possiede non può sfuggire alla gravità ed è intrappolata nella sua stessa orbita. Per questo motivo viene chiamato buco nero, perché in questo volume di densità e gravità infinite, nemmeno la luce può emettere luce. Sebbene la gravità sia infinita solo nel punto di volume zero dove lo spazio si piega, questi buchi neri attraggono materia ed energia l'uno verso l'altro.

Come si forma un buco nero

come si forma un buco nero nello spazio

I buchi neri sono costituiti solo da stelle molto massicce. Quando finiscono il carburante alla fine della loro vita, collassano in modo catastrofico e inarrestabile, e quando collassano, formano un pozzo nello spazio: un buco nero. Se non sono così grandi, il materiale che li compone può impedire loro di crollare e formare una stella morente che emette poca luce: una nana bianca o una stella di neutroni.

La differenza tra i buchi neri è la loro dimensione. Le stelle sono quelle che hanno una massa equivalente a quella del sole e un raggio di decine o centinaia di chilometri. Quelli con masse che raggiungono milioni o addirittura miliardi di volte la massa del sole sono buchi neri supermassicci nel nucleo delle galassie.

Possono esserci anche buchi neri intermedi, centinaia di migliaia di masse solari e primi buchi neri formati all'inizio dell'universo, e le loro masse possono essere molto piccole. La loro attrazione gravitazionale è così grande che non possono semplicemente sfuggire alla sua attrazione. Se la luce più veloce del nostro universo non può essere spenta, allora niente può essere spento.

Forza di un buco nero

galassie e stelle

Sebbene si sia sempre pensato che un buco nero attiri tutto ciò che lo circonda e lo inghiottisca, non è così. Perché il pianeta, luce e altra materia vengano inghiottiti dal buco nero, devi essergli troppo vicino per essere attratto dal suo centro di attività. Una volta raggiunto il punto di non ritorno, entri nell'orizzonte degli eventi, dove non puoi scappare.

E una volta entrati nell'orizzonte degli eventi, possiamo muoverci, dobbiamo essere in grado di muoverci più velocemente della luce. La dimensione del buco nero è molto piccola. Un buco nero, come quelli che si trovano al centro di alcune galassie, ha un raggio fino a 3 milioni di chilometri. Ci sono più o meno circa 4 soli come il nostro. Se un buco nero ha la stessa massa del nostro sole, il suo diametro è di soli 3 chilometri. Come sempre, questi spazi possono essere spaventosi, ma tutto nell'universo lo è.

Va sottolineato che un buco nero può intrappolare in esso tutta la materia e lo spazio-tempo stesso. Non solo può catturare la luce, ma è un centro con un tale centro di gravità che può intensificare tutto ciò che diciamo. Il buco stesso è completamente nero e non ha caratteristiche. Fino ad ora, non potevano tornare a casa a causa del grande impatto che avevano sul loro ambiente. Sono anche conosciuti per l'enorme energia che rilasciano.

Ecco perché la prima esposizione a un buco nero è dovuta all'uso di una rete di specchi. Questi radioscopi possono misurare le radiazioni dallo spazio. Non ci punta all'universo come un telescopio. Per rilevare in modo specifico due buchi neri, è stato utilizzato un fluoroscopio. Uno di questi è il buco nero supermassiccio al centro della nostra galassia.

Evoluzione di un buco nero

Poiché sono piccoli e scuri, non possiamo osservarli direttamente. Per questo motivo, gli scienziati hanno a lungo sospettato della sua esistenza. Qualcosa che si sa esistere ma che non può essere visto direttamente. Per vedere un buco nero devi misurare la massa di una regione di spazio e cercare regioni con una grande quantità di massa oscura.

Ci sono molti buchi neri nei sistemi stellari binari. Attirano molta massa dalle stelle che li circondano. Quando attira queste qualità, la sua dimensione aumenta e diventa più grande. Un giorno, la stella compagna da cui deriva la massa scomparirà completamente.

Come puoi vedere, una delle cose più studiate nell'universo è come si forma un buco nero. Spero che con queste informazioni tu possa imparare di più su come si forma un buco nero e quali sono le sue caratteristiche.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.