Perché c'è stato il riscaldamento globale 56 milioni di anni fa?

56 milioni di anni fa ci fu il riscaldamento globale

Alcune persone ancora non sanno che questo riscaldamento globale che stiamo vivendo oggi è la prima volta che si verifica sulla Terra. Tuttavia, ci sono molti riscaldamento globale e cambiamenti climatici che hanno avuto luogo sul nostro pianeta nel corso della storia. Ciò che è importante menzionare è che in precedenza non si è verificato alcun riscaldamento globale è passato così poco tempo come quello attuale. In altre parole, è l'essere umano che, con le sue attività inquinanti, sta accelerando il processo di riscaldamento globale dovuto alle emissioni di gas serra.

Circa 56 milioni di anni fa, la Terra ha subito un riscaldamento globale piuttosto brusco, per il quale è nota come il Paleocene-Eocene Thermal Maximum (MTPE, o PETM per il suo acronimo in inglese). Vuoi sapere cosa ha causato un riscaldamento globale così accentuato?

Riscaldamento globale 56 milioni di anni fa

il riscaldamento globale nel passato

A quel tempo, gli esseri umani non erano ancora apparsi, quindi non potevamo essere la causa di tale riscaldamento globale. Per chi pensa che questo sia naturale e che la Terra soffra di tanto in tanto il riscaldamento globale che porta a cambiamenti climatici, e che questo sia normale, non è così.

È vero che per altri milioni di anni la Terra ha sofferto di inaspettati aumenti di temperatura e cambiamenti climatici, ma lo ha fatto con periodi di migliaia e migliaia di anni. Nel nostro attuale cambiamento climatico, quindi sono passati solo circa 250 anni dall'inizio della rivoluzione industriale e l'emissione di gas serra.

Circa 56 milioni di anni fa l'enorme quantità di anidride carbonica (CO2) emessa nell'atmosfera ha aumentato drasticamente le temperature su scala globale. Il Paleocene-Eocene Thermal Maximum è senza dubbio l'evento relativo il riscaldamento globale più veloce ed estremo che il nostro pianeta ha avuto naturalmente negli ultimi 66 milioni di anni. Il riscaldamento globale è durato circa 150.000 anni e le temperature globali sono aumentate di almeno 5 gradi Celsius, un aumento paragonabile ad alcune delle previsioni fatte per il clima moderno oltre la fine di questo secolo.

Motivo del riscaldamento globale

le eruzioni vulcaniche sono la ragione del riscaldamento globale

Questo riscaldamento globale è stato molto brusco e non è stato causato dagli esseri umani. Quindi cosa potrebbe innescare un tale aumento delle temperature in tutto il mondo? È stato suggerito nella comunità scientifica che sia stato causato da iniettando carbonio nell'oceano e nell'atmosfera, il fattore scatenante finale, la fonte di questo carbonio e la quantità totale rilasciata sono stati finora sconosciuti.

Tuttavia, da dove possono provenire tali quantità di CO2 che la temperatura dell'intero pianeta aumenta in media di 5 ° C? Un'indagine condotta dal team internazionale di Marcus Gutjahr, precedentemente in l'Università di Southampton nel Regno Unito e ora a GEOMAR (Helmholtz Center for Ocean Research) a Kiel, in Germania, dà l'idea che potrebbe essere stato dovuto all'emissione di gas dalle eruzioni vulcaniche.

Ad oggi, i vulcani non sono responsabili dell'aumento della concentrazione di gas serra, quindi è normale pensare che in passato nessuno dei due. Tuttavia, bisogna tenere presente che l'attività vulcanica così tanti milioni di anni fa era molto più frequente e intensa di quanto non lo sia oggi.

Ricerca e misurazioni

riscaldamento globale

Una combinazione di nuove misurazioni geochimiche e modelli climatici globali è stata utilizzata per determinare il motivo delle emissioni di CO2, determinando che questo riscaldamento globale estremo è stato causato da un raddoppio geologicamente rapido della CO2 atmosferica. Quando diciamo la parola veloce ci riferiamo a un periodo inferiore a 25.000 anni (Ecco perché non possiamo confrontare questo riscaldamento globale con quello attuale, tutt'altro), con i vulcani che sono i diretti responsabili di queste emissioni.

Inoltre, può anche essere corroborato grazie al fatto che questa volta ha più o meno coinciso con la formazione di enormi estensioni del letto oceanico di basalti, grazie a grandi quantità di lava che si sono diffuse sul fondo. Questi si sono verificati quando la Groenlandia ha iniziato a separarsi dall'Europa nord-occidentale, creando l'Oceano Atlantico settentrionale.

 


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.