barometro

Barometro aneroide

Avrai sicuramente sentito dire che molti dei fenomeni meteorologici hanno a che fare con i cambiamenti nel pressione atmosferica. Per poter misurare questa pressione atmosferica, il barometro. È un dispositivo in grado di misurare in ogni momento quale pressione esercita l'aria. Grazie al barometro, puoi lavorare sulla previsione del tempo per essere più vicino a ciò che accadrà con un margine di errore minore.

In questo articolo ti mostreremo come utilizzare il barometro, come misura la pressione atmosferica ea cosa serve.

Cos'è la pressione atmosferica

Pressione atmosferica

Per prima cosa facciamo un rapido promemoria di cos'è la pressione atmosferica. È la forza che l'aria esercita sulla Terra per unità di area. Si potrebbe dire in modo da capire facilmente quanto peserebbe la colonna d'aria che abbiamo sopra le nostre teste. Il peso esercitato dall'aria è ciò che chiamiamo pressione atmosferica.

Questa pressione cambia a seconda di molte altre variabili come la temperatura, l'umidità o la quantità di radiazione solare che ci colpisce in superficie. Per misurare questa pressione atmosferica usiamo il barometro. È uno strumento che ci permette di misurarlo in unità di mmHg o HPa. Normalmente, mettiamo la pressione atmosferica come valore normale al livello del mare. Su questa superficie ha un valore di 1013hPa. Da questo valore, tutto ciò che è più alto sarà considerato come alte pressioni e tutto ciò che è più basso come basse pressioni.

La pressione diminuisce normalmente con l'altezza. Più saliamo in quota, meno pressione abbiamo e meno forza l'aria esercita su di noi. La cosa normale è che diminuisce alla velocità di 1 mmHg ogni 10 metri di altezza.

Cos'è un barometro

barometro

Dopo aver esaminato come funziona la pressione atmosferica, spiegheremo cos'è il barometro e come funziona. Il primo è stato inventato da un fisico e matematico di nome Torricelli nell'anno 1643. Da allora, c'è stato un interesse a conoscere i valori delle variabili meteorologiche che influenzano la nostra giornata. La sua costruzione era di mercurio e consisteva in un tubo cilindrico rovesciato che è aperto in basso e chiuso in alto. Questo tubo si trovava su un serbatoio che conteneva mercurio.

Il tubo ha agito come una colonna di mercurio, svuotando la parte superiore. Pertanto, la lettura è stata interpretata come l'altezza della colonna all'interno del tubo ed è stata misurata in mm. Ecco da dove proviene la misurazione mmHg.

Il secondo modello di barometro inventato è il più noto ed è l'aneroide. È formato da una scatola metallica interna dove è stato realizzato il vuoto assoluto. Le variazioni di pressione atmosferica sono responsabili della deformazione delle pareti della scatola e la variazione viene trasmessa ad un ago che ne indica i valori. Ci sono doppie fotocamere e sono più precise.

Negli osservatori meteorologici viene utilizzato il barografo. È una variante di questo barometro aneroide, ma stampa tutti i dati su carta millimetrata. Questi valori vengono salvati in un grafico con tutti i dati. È molto sensibile e in grado di mantenere le linee di pressione in periodi 24/7.

Come usare il barometro

Barometro Torricelli

Per utilizzare i barometri, in particolare l'aneroide, è necessario prima calibrare. Si consiglia di calibrarli proprio nel luogo in cui lo installeremo. Come accennato prima, la pressione atmosferica varia in funzione dell'altezza e di altre variabili. Idealmente, quindi, calibrarlo direttamente nel luogo di utilizzo.

La calibrazione è realizzata da una vite che troviamo nella parte posteriore del barometro e da una vite tornavis. Viene ruotato poco a poco a sinistra oa destra per calibrarlo. Si consiglia di eseguire la calibrazione in periodi di anticiclone in cui i valori di pressione sono più stabili. Questo è importante in modo che i dati siano più affidabili e abbiamo buone misurazioni dall'inizio.

Per questa calibrazione vengono presi i valori di riferimento stabiliti a livello del mare. Se vogliamo impostare il barometro in una città dove si trova a una certa altezza, dobbiamo fare diverse cose. Il primo è mantenere la gamma totale di pressioni che lo strumento ci mostrerà in ogni momento a seconda della pressione alla quale ci troviamo. Non è la stessa cosa essere in una città costiera che nel città più alta della Spagna.

Un'altra opzione che abbiamo è ridurre la pressione a livello del mare per regolare l'ago sul retro del barometro. Dobbiamo sempre utilizzare i valori stabiliti dalla stazione meteorologica ufficiale.

Studio dei fenomeni meteorologici

Anticiclone e burrasca

Grazie a questo strumento di misura possiamo conoscere e prevedere alcune importanti variazioni di pressione come anticicloni e tempeste. Le mappe isobare sono quelle che vengono create dai dati raccolti sulla pressione atmosferica. L'isobara è una linea curva che unisce i punti in cui siamo alla stessa pressione. Se queste linee sono vicine, significa che ci sono cambiamenti di pressione atmosferica associati a una tempesta. Al contrario, se abbiamo linee molto separate, avremo una situazione stabile grazie all'esistenza di un anticiclone.

I sistemi ad alta pressione sono associati a tempo stabile e soleggiato con buone condizioni ambientali nei dintorni. Grazie a queste condizioni le nuvole non si possono formare né possono avere uno sviluppo verticale.

I sistemi a bassa pressione sono quelli con aria a bassa pressione al centro. Di solito è sinonimo di pioggia, docce e vento forte. Questo è perché gli aumenti d'aria favoriscono la crescita e la formazione delle nuvole. Molte di queste nuvole finiscono per formarsi con sviluppo verticale fino a dare origine a precipitazioni. Questo è associato al maltempo.

Spero che con queste informazioni saprai di più sul barometro e su tutto ciò che riguarda questo strumento.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Luis ac suddetto

    INFORMAZIONI MOLTO BUONE, abbastanza sintetizzate, chiare e semplici da capire bene ... COMPLIMENTI! Forse avrebbero dovuto aggiungere qualche grafica in più, dal momento che questa risorsa AIUTA a capire meglio ...