La Spagna ha una vulnerabilità nella stabilità costiera a causa del riscaldamento globale

Spagna stabilità costiera

In diversi articoli precedenti come quello di "I punti più critici del cambiamento climatico" Ho commentato che la Spagna è uno dei paesi dell'Unione europea che è più vulnerabile agli effetti del cambiamento climatico. Uno degli effetti negativi del riscaldamento globale a lungo termine è quello dell'innalzamento del livello del mare.

Di conseguenza, questo problema globale a lungo termine può avere conseguenze molto gravi sui paesi e la sua stabilità costiera. Perché la Spagna è così vulnerabile alla costa?

Effetti del riscaldamento globale

Uno dei problemi del riscaldamento globale è lo scioglimento delle calotte polari artiche e antartiche con il conseguente aumento del livello del mare. L'economia della Spagna, si basa principalmente sul settore terziario (turismo) e le coste sono molto popolate, quindi se il livello del mare si alza, ci saranno numerosi problemi.

A questo fenomeno prodotto dal riscaldamento globale, dobbiamo aggiungere aumento delle inondazioni che, con l'innalzamento del livello del mare, sarà più devastante e causerà molti più danni.

livello del mare

La Spagna è vulnerabile a causa delle sue coste altamente popolate

Fino ad oggi, i 361 milioni di chilometri quadrati che gli oceani occupano hanno agito nella lotta al riscaldamento globale, da quando sono stati incaricati di assorbono fino al 90% del calore prodotto dall'uomo e un terzo dell'anidride carbonica emessa.

Oceani e mari assorbono CO2

Ciò si verifica a causa della pressione parziale dell'anidride carbonica nell'atmosfera. Quando c'è molta anidride carbonica nell'atmosfera, entra nell'acqua, che funge da regolatore. Il problema con questo fenomeno è che genera effetti collaterali negativi. Quando ci sono grandi quantità di CO2 nell'acqua, causano la loro acidificazione e deterioramento degli ecosistemi marini e l'habitat di molte specie.

Uno dei casi più famosi e conosciuti di effetti collaterali causati dall'assorbimento di CO2 da parte degli oceani è lo sbiancamento delle barriere coralline, che possono finire per morire di fame.

coralli

In effetti, il Mar Mediterraneo occidentale lo è la regione marina che ha l'anidride carbonica antropica più accumulata nelle sue aree profonde del mondoA causa del fatto che è circondato dall'umanità e dai processi di subsidenza delle acque fredde e dense che avvengono qui, che impedisce l'uscita di CO2 verso l'Atlantico attraverso Gibilterra.

In un rapporto dalla Catalogna è stato rivelato che le temperature medie sono aumentate di circa due gradi dal 1900.

Quali conseguenze ha questo?

 Gli scienziati avvertono delle conseguenze dirette del riscaldamento globale, come lo scioglimento delle calotte polari e dei ghiacciai, l'espansione termica dell'acqua e il conseguente innalzamento del livello del mare, oltre all'aumento delle tempeste marittime, che, prevedono, avrà l'effetto di un'erosione sulle spiagge, che ora perdono già tra i 60 ei 90 centimetri all'anno.

Date queste conseguenze, la Spagna potrebbe avere rifugiati climatici nei prossimi anni. Inoltre, il fatto che i periodi di siccità siano più lunghi nelle aree semiaride del sud-est della penisola erano già, insieme a molti altri fattori, soprattutto economici, le cause delle massicce migrazioni avvenute in Spagna negli anni 'XNUMX .

aumento del livello del mare

In pochi anni, al ritmo attuale di consumo e degrado, la quantità di immondizia nel mare supererà quella del pesce. Tra i progetti che cercano di fermare queste gravi conseguenze ci sono l'iniezione di anidride carbonica nei serbatoi sul fondo del mare per rimuovere la CO2 dal ciclo, lo sfruttamento degli idrati di gas, le cui riserve mondiali raddoppiano quelle di petrolio, gas naturale e carbonio insieme, o la pulizia sugli oltre cinque trilioni di pezzi di plastica che attualmente galleggiano nell'oceano.

Ha anche chiesto un maggiore rispetto per l'ambiente marino spagnolo, che ha Il 5% della diversità biologica marina mondiale, circa 200.000 specie, di cui solo l'8,6% sono protette.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.