Pleistocene

Pleistocene

El periodo quaternario hanno diverse divisioni geologiche. Oggi ci concentreremo sulla prima divisione di questo periodo. Riguarda Pleistocene. Questa divisione geologica era caratterizzata principalmente dalle basse temperature in tutto il pianeta e dalla comparsa di grandi mammiferi come il mammut. Per comprendere bene tutto ciò che comporta lo studio temporale di questa divisione geologica, è necessario conoscere correttamente cosa il tempo geologico.

In questo articolo ti diremo tutto ciò che devi sapere sul Pleistocene.

caratteristiche principali

Pleistocene e animali

Questa volta è un riferimento poiché si studia l'evoluzione della specie umana. Durante il Pleistocene Fu quando apparvero i primi antenati dell'uomo moderno. È una delle divisioni geologiche più studiate e quella con il maggior numero di reperti fossili. Ciò garantisce che le informazioni ottenute siano abbastanza complete e affidabili.

Il Pleistocene iniziò 2.6 milioni di anni e terminò alla fine dell'ultima era glaciale avvenuta nel 10.000 a.C. Durante questo periodo non ci sono stati quasi grandi movimenti dei continenti. È rimasto praticamente nella stessa posizione.

Come accennato all'inizio dell'articolo, l'intera divisione geologica è stata caratterizzata principalmente da basse temperature a livello globale. Ciò ha portato alla successione di cicli glaciali in cui le temperature sono aumentate e diminuite. Questo è noto come i periodi interglaciali. Circa Il 30% dell'intera superficie del pianeta era perennemente ricoperta di ghiaccio durante questo periodo. Le zone soggette a gelate continue erano i poli.

Per quanto riguarda la fauna, i grandi mammiferi come il mammut, i mastodonti e il megatherium hanno vissuto il loro massimo splendore. Questi animali praticamente dominavano il pianeta per essere grandi. Ci fu anche uno sviluppo degli antenati dell'uomo moderno che erano i Homo erectus, Homo habilis e Homo neanderthalensis.

Geologia del Pleistocene

Animali del Pleistocene

Durante questa divisione non c'era molta attività geologica. Il Deriva dei continenti Sembra che sarà rallentato rispetto ad altre volte prima. Proprio le placche tettoniche su cui siedono i continenti non hanno rifiutato di spostarsi a più di 100 chilometri l'una dall'altra. Praticamente in questo momento i continenti erano già in una posizione molto simile a quella che abbiamo oggi.

Le glaciazioni sono state molto abbondanti durante questo periodo, la brace ha insistito su diversi cicli di notevole aumento di diminuzione della temperatura del pianeta. Ciò ha causato che diverse regioni più a sud saranno completamente ricoperte di ghiaccio. In conseguenza delle glaciazioni, la superficie dei continenti è stata interessata da un processo erosivo. Questo è ciò che è noto come modellazione dei ghiacciai.

anche il livello del mare è diminuito in modo significativo di circa 100 metri. Ciò è dovuto alla formazione di ghiaccio durante le glaciazioni.

Clima pleistocenico

Glaciazione del Pleistocene

Durante questa fase geologica, ciò che è noto come era glaciale. Questo è errato poiché durante il Pleistocene si verificarono una serie di glaciazioni in cui vi furono periodi con temperature ambientali più alte e altre più basse. Il tempo nelle temperature ambientali ha oscillato durante la stagione, anche se le temperature non sono aumentati tanto quanto in altri periodi della geologia terrestre.

Le condizioni climatiche sono praticamente una continuazione della precedente epoca pliocenica. In questa fase le temperature del pianeta sono scese in modo significativo. Sono state osservate strisce di terra più vicine ai poli e durante questa fase l'Antartide è rimasta quasi interamente ricoperta di ghiaccio dagli estremi settentrionali dei continenti americano ed europeo durante le fasi di glaciazione.

Durante l'intera fase del Pleistocene ci furono 4 glaciazioni.

Flora, fauna ed esseri umani

I primi umani

Durante questa fase, la vita era piuttosto varia nonostante tutte le limitazioni climatiche che esistevano a causa delle glaciazioni. Durante il Pleistocene ce ne furono diversi tipi di biomi. In ogni tipo di bioma sono state sviluppate le piante che potevano adattarsi meglio agli ambienti più estremi. Nell'emisfero settentrionale del pianeta all'interno del circolo polare artico è dove si è sviluppato il bioma che oggi conosciamo come tundra. La caratteristica principale della tundra è quella le piante sono piccole, non ci sono alberi frondosi o grandi. In questo tipo di ecosistemi i licheni sono abbondanti.

La taiga è anche un altro bioma osservato durante il Pleistocene. La taiga è costituita principalmente da una forma vegetale dove predominano alberi di conifere e talvolta raggiungono grandi altezze. Poiché le informazioni sono state estratte dai reperti fossili, c'era anche la presenza di licheni, muschi e alcune felci in questi biomi.

All'interno dei continenti la temperatura non era così bassa e ha permesso lo sviluppo di grandi piante che potevano formare grandi foreste. È qui che cominciarono ad emergere piante termofile. Queste piante sono quelle che hanno adattamenti che sono stati necessari per sopravvivere a livelli estremi di temperatura.

In termini di fauna, i mammiferi erano il gruppo più dominante. Uno dei punti salienti di questa fauna è che è conosciuta come megafauna. Cioè, la fauna predominante aveva una grande taglia ed erano pienamente in grado di resistere alle basse temperature che esistevano in quel momento.

Inoltre, altri gruppi di animali hanno continuato ad aumentare la loro diversità ed evoluzione per adattarsi a nuovi ambienti. Questi animali sono uccelli, anfibi e rettili. Il mammut era il mammifero più interessante di questo tempo. L'aspetto o erano abbastanza simili agli elefanti che conosciamo oggi. Avevano lunghe zanne affilate e la loro caratteristica principale era la curvatura che le orientava verso l'alto. A seconda della zona in cui si troveranno e della loro temperatura era ricoperta da più o meno pelo e avevano un'abitudine alimentare erbivora.

Per quanto riguarda gli umani, la maggior parte delle specie antenate di Homo sapiens ma anche questo fece la sua comparsa. La sua caratteristica principale era che raggiungeva il massimo sviluppo del suo cervello.

Spero che con queste informazioni possiate saperne di più sul Pleistocene.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.