Piccolo orso

osa minore e osa maggiore

Una delle costellazioni più importanti per gli astronomi è la Piccolo orso. Si trova nell'emisfero settentrionale e può essere visto dall'Europa durante tutto l'anno. Questa costellazione ha numerose stelle, la principale è la Polare. È uno dei più importanti per gli astronomi poiché molti altri corpi celesti usano questa stella come se fosse un asse per poter ruotare. Inoltre, nella leggenda degli indiani Veda, Polaris gioca un ruolo molto importante come capo del gruppo degli dei.

In questo articolo ti racconteremo tutte le caratteristiche, il funzionamento e il significato della costellazione dell'Orsa Minore.

caratteristiche principali

costellazione osa minor

La forma dell'Orsa Minore è simile a quella del Grande orso, ma al contrario, il suo asse non è dritto, ma ruotato all'indietro. La stella principale di questa costellazione, Polaris, mantiene una posizione fissa nel cielo notturno. L'altezza della posizione della stella a nord corrisponde alla latitudine dell'osservatore. La costellazione è composta da sette stelle a forma di automobile, quattro delle quali costituiscono la parte profonda dell'auto e le altre tre sono le maniglie dell'auto.

L'elemento più famoso dell'Orsa Minore è la Stella Polare, che si trova sul prolungamento dell'asse terrestre, quindi rimane fissa nel cielo e punta al polo nord geografico. I navigatori lo usano come la stella polare. Punto di riferimento durante il viaggio. Fatta eccezione per la Stella Polare, L'Orsa Minore manca di elementi di interesse per l'astronomia amatoriale. Data la sua posizione, l'Orsa Minore può essere vista solo nell'emisfero settentrionale, ma in compenso in quell'emisfero è visibile tutto l'anno. Insieme al suo compagno l'Orsa Maggiore, è uno degli elementi più caratteristici del cielo dell'emisfero boreale.

Mitologia dell'Orsa Minore

Nella mitologia greca, ci sono molte teorie sull'origine dell'Orsa Minore. Uno dei suoi è Fénice, che si è convertita in orso da Artemide dopo essere stato attratto da Zeus. Questa storia è molto simile a quella di Callisto. È stato incorporato nell'Orsa Maggiore, quindi alcuni autori ritengono che ci debba essere un disastro nella prima storia con due personaggi identici (Zeus avrebbe trasformato Callisto nell'Orsa Maggiore e in seguito Artemide l'avrebbe trasformato nell'Orsetto).

Callisto è una fata molto bella che si è innamorata di Zeus. Insieme hanno il figlio Arcas. La moglie di Zeus, Era, trasformò Callisto in un orso per gelosia. Molti anni dopo, Callisto incontrò suo figlio, che non la riconobbe in forma animale e volle ucciderla. Per salvarla Zeus trasformò suo figlio in un orso e li collocò tutti in cielo, ottenendo l'Orsa Maggiore e l'Orsa Minore.

Protagonisti dell'Orsa Minore

stelle della costellazione dell'auto

Riassumiamo quali sono le principali star dell'Orsa Minore:

  • α Ursae Minoris (Polaris, Polar Star o North Star), la stella più luminosa della costellazione, una supergigante gialla e variabile Cefeide di magnitudine 1,97.
  • Ursae Minoris (Kochab), di magnitudine 2,07, una stella gigante arancione che in passato era usata come stella polare.
  • Ursae Minoris (Pherkad), di magnitudine 3,00, stella bianca e variabile del tipo Delta Scuti.
  • Ursae Minoris (Yildun o Pherkard), stella bianca di magnitudine 4,35.
  • Ursae Minoris, ad eclisse binaria e variabile RS Canum Venaticorum di magnitudine 4,21.
  • Ursae Minoris (Anwar al Farkadain), nana bianco-gialla di magnitudine 4,95.
  • Calvera, un nome informale per quella che si pensa sia la stella di neutroni più vicina alla Terra.

L'importanza della stella polare

stella polare

Come accennato in precedenza, Polaris si trova nella costellazione dell'Orsa Minore. Questa è una costellazione che può essere chiaramente vista nel nostro cielo durante tutto l'anno. Possiamo vedere solo coloro che vivono nell'emisfero settentrionale. La costellazione è composta da 7 stelle, inclusa la Stella Polare. Può essere facilmente identificata come una stella gigante gialla, che si caratterizza per essere molto luminosa e superare le dimensioni del sole. Anche se questo potrebbe non sembrare corretto, è una stella più grande del sole. Tuttavia, è più lontano di quanto sembri, quindi non possiamo vederlo della stessa dimensione o permettere che ci illumini come fa il sole.

Prima dell'invenzione del radar e del GPS e dei sistemi di posizionamento geografico, la stella polare veniva utilizzata come guida di navigazione. Questo può essere perché aiuta ad orientarsi al polo celeste geografico.

Come identificare la stella polare

È una stella che è fissa e sebbene il resto delle stelle sembri muoversi nel cielo, non lo sono. È facile da identificare perché è completamente statico. È vicino al Grande Carro. Le due costellazioni sono simili in quanto formate da 7 stelle e hanno la forma di un'automobile.

È diverso dalle altre stelle perché è una stella che rimane stazionaria nel cielo. Puoi vedere il resto delle stelle che ruotano attorno all'asse di rotazione della Terra. Il viaggio delle stelle dura 24 ore, come i pianeti e il sole, quindi se vogliamo conoscere la posizione della stella polare in un determinato momento, dobbiamo osservare l'Orsa Maggiore. Questo perché è una costellazione relativamente facile da vedere e, vicino ad essa, c'è la Stella Polare.

Se vogliamo vederlo, non ci resta che tracciare una linea immaginaria che prenda come punto di riferimento due delle stelle della costellazione dell'Orsa Maggiore chiamate Merak e Dhube. Queste due stelle sono abbastanza facili da identificare nel cielo. Una volta individuati, dobbiamo tracciare un'altra linea immaginaria a una distanza di 5 volte quella tra questi due per trovare la Stella Polare.

Nel corso della storia, questa stella è stata usata come punto di riferimento per migliaia di marinai che hanno fatto traversate lungo il mare. Va tenuto presente che poteva essere visto solo da coloro che navigavano attraverso l'emisfero settentrionale. Grazie a questa stella che ha fatto da guida a tante persone, hanno potuto raggiungere bene le posizioni delle città.

Spero che con queste informazioni tu possa saperne di più sulla costellazione dell'Orsa Minore.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.